ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Ustione da raggi solari o da acqua calda

Come prevenire le ustioni da raggi solari e da acqua calda negli incidenti domestici. I consigli del Pediatra.

a cura di: Dott. Giancarlo Gallone (pediatra)

Che cosa fare in caso di scottatura o di ustione. Vorrei conoscere quali comportamenti mettere in atto e quali terapie seguire, in un bambino, in caso di scottatura o di ustione (da esposizione troppo lunga al sole oppure da acqua calda ecc.)

Cari genitori, la domanda inviata presenta situazioni cliniche molto diverse l'una dall'altra. Il comportamento corretto parte sempre da un'adeguata prevenzione, in particolar modo nell'esposizione ai raggi solari. La cute del bambino è più delicata di quella dell'adulto e pertanto deve essere protetta con maggior attenzione. L'esposizione al sole deve essere graduale, avendo cura di proteggere la cute con creme protettive a medio filtro per consentire alla pelle del bambino di formare gradualmente la sua protezione naturale che è l'abbronzatura.

L'arrossamento cutaneo, che può presentarsi in mancanza di un'adeguata prevenzione, può essere facilmente contrastato da creme idratanti la cute e con pomate al cortisone.
Diverso è il caso di un'ustione da liquidi surriscaldati o da oggetti incandescenti, che possono creare veramente un problema importante in relazione alla sede, all'estensione della superficie interessata ed alla gravità dell'ustione stessa (ustioni di I°-II°-III° grado).
La fascia d'età più coinvolta è quella compresa fra uno e quattro anni e l'ustione avviene in genere in ambiente domestico. Il primo soccorso consiste nel rimuovere il più rapidamente possibile, se coinvolti, gli indumenti impregnati del liquido caldo. In tutti i tipi d'ustione, la manovra più efficace consiste nel lavaggio o nell'immersione in acqua fredda della parte interessata. Questa manovra limita il danno in profondità della cute ed allevia il dolore.

L'applicazione fredda va mantenuta per circa 10-20 minuti se non reca fastidio e poi occorre proteggere la cute interessata con biancheria pulita nell'attesa del trasporto al Pronto Soccorso. La medicazione al Pronto Soccorso è necessaria per una corretta valutazione e gestione dell'ustione che, in relazione alla gravità, sede ed estensione, avrà un approccio differenziato e con un'evoluzione diversa. È intuitivo che piccole ustioni poco profonde non rappresentino un problema importante e che invece grandi estensioni profonde siano a volte di competenza di centri altamente specializzati.

12/6/2002

16/11/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Ustione da raggi solari o da acqua calda"

Le ustioni
Le ustioni costituiscano in Italia, il 3-4% degli incidenti del bambino, in particolar modo nei primi anni di vita.
Abbronzatura in un bambino
Come fare avere una abbronzatura sicura ad un bambino. I consigli dell'esperto.
Arriva l'estate! Genitori, affrontiamola in sicurezza. I consigli della Federazione Italiana Medici Pediatri.
Le "7 regole d'oro" dei pediatri per l'attività all'aria aperta durante l'estate e per il tempo che i bambini impiegano in attività non scolastiche.
Bambini al sole, con prudenza!
Il sole è un amico dei bambini favorendo la calcificazione delle ossa, perché attiva la vitamina D presente sulla pelle.
Bambini al sole, con prudenza!
Il sole è un amico dei bambini, basta usare delle piccole precauzioni. L'esposizione ai raggi solari può essere nociva: le regole da seguire.
Colpo di sole e colpo di calore nei bambini
Colpo di calore o colpo di sole nei bambini: quali sintomi e cosa fare in caso di colpo di sole nei bambini. I rimedi per il primo soccorso.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ferro al neonato
Nel neonato il fabbisogno di ferro è assai elevato a causa della sua rapida crescita in statura e in peso.
Ha 21 mesi e morde gli altri bambini
Ha 21 mesi e spesso, dopo aver baciato un bambino, lo morde. Passerà? I consigli dello psicologo per risolvere la situazione.
Reflusso gastro-esofageo e asma
La prevalenza di RGE in pazienti con asma varia dal 30% all’89% e circa il 40% di bambini con reflusso gastro-esofageo avrebbe sintomi simil-asmatici.
Diabete insipido
Il diabete insipido è dovuto alla mancanza di un ormone, la vasopressina. Si manifesta con l'aumento della quantità di urine e aumento della sete.
La gestosi
La gestosi è una malattia che compare esclusivamente in gravidanza con gonfiore, aumento della pressione, mal di testa e problemi renali.

Quiz della settimana

Che cosa è la melanina?
Una sostanza che favorisce il sonno
Un pigmento colorante che si trova anche nella pelle e nei capelli
Un enzima contenuto nelle mele
Una sostanza tossica per la cute