Vorrei sapere se è "normale" che mio figlio di tre mesi mangi ancora ogni due ore. Lo allatto io ed ha un peso di 7,5 kg, eppure mangia di continuo (poppate di circa 6/7 minuti con seno gonfio). A volte faccio fatica a farlo arrivare a due ore di digiuno. La notte si calma un po', mangia ogni quattro ore circa, ma comunque è faticoso per me, che di giorno vado a lavorare (con bebè al seguito). C'è un metodo per regolarizzare il suo appetito?

Non è che sia una cosa frequentissima, ma non c'è nulla di anormale. Non sono a conoscenza del peso neonatale ma, se a tre mesi pesa 7,5 kg, deve essere cresciuto molto bene (1200 grammi circa al mese presumendo un peso neonatale di 3.800-4.000). Quindi non si pone affatto il problema della bontà del latte materno. Il latte c'è, è buono ed il bambino lo vuole.

È normalissimo anche se spesso il bambino riesce ad ottenere tutto ciò con pasti più regolari. Nella mia esperienza la situazione come la sua avviene soprattutto quando il padre (e la famiglia del padre) è di grossa corporatura e invece la madre è di normale o piccola corporatura. Se il neonato eredita le caratteristiche somatiche del padre, la madre può avere qualche difficoltà ad accontentarlo con pasti regolari, ma lui si impone facendo pasti più spesso (ogni due ore come nel suo caso). Tenga duro, perché i risultati ci sono (ottimo accrescimento) e tra uno o due mesi potrà anche aggiungere qualche pappa e non le venga in mente di dare una quota di latte artificiale.

Altro su: "Allattamento ogni due ore"

Allattamento al seno prolungato
Prolungare l'allattamento al seno dopo l'anno di vita può essere solo un vantaggio sia per la mamma che per il bambino.
Una dieta per la mamma allergica che allatta?
Se la mamma allatta ed è allergica non è necessario praticare alcuna dieta a scopo preventivo.
Prepararsi ad allattare
La produzione del latte materno è un meccanismo complesso. E' un alimento indispensabile per le esigenze del bambino.
Integrazione del latte materno
Dopo il 6° mese è opportuno provare ad integrare il latte materno introducendo alimenti diversi dal latte.
Allattamento al seno: come interrompere?
Non offrendo più il seno al bimbo, viene gradualmente a mancare lo stimolo prodotto dalla suzione. Di conseguenza la produzione lattea va scemando gradualmente.
Anestesia e allattamento
L'anestesia dal dentista durante l'allattamento al seno. Quali precauzioni devo prendere? I consigli dell'Odontoiatra.