Sono in gravidanza al nono mese e sono un soggetto allergico (ho una forte allergia alimentare alla cipolla, scalogno, porro ed erba cipollina). Desidero sapere che tipo di alimentazione devo seguire durante l'allattamento per evitare di poter passare qualche allergia alla mia bambina o comunque per evitare più possibile la sua predisposizione ad una qualsiasi allergia.

Alla luce delle attuali conoscenze, l'unica cosa che deve fare è quella di evitare i cibi ai quali è allergica. La validità di una dieta materna durante l'allattamento al seno, onde evitare allergie al lattante, è controversa e non accettata da tutti. Il mio consiglio è quello di non praticare alcuna dieta a scopo preventivo.

Se compariranno dei sintomi suggestivi per una patologia allergica, tipo una dermatite atopica o un'orticaria, solo allora sarà utile, dietro consiglio del suo pediatra, valutare l'eventualità di una dieta materna a scopo terapeutico.

Altro su: "Una dieta per la mamma allergica che allatta?"

Allattamento al seno: non vuole attaccarsi
Il neonato non si attacca al seno. Qualche suggerimento per non rischiare di perdere il latte della mamma.
Allattamento ogni due ore
L'allattamento ogni due ore: c'è un metodo per regolarizzare il suo appetito? Cosa consiglia il pediatra.
Contraccezione durante l'allattamento
La contraccezione durante l'allattamento è necessaria se si desidera evitare una nuova gravidanza a pochi mesi dal parto.
Quante poppate al giorno con l'allattamento al seno?
Otto poppate al giorno sono normali per il neonato allattato al seno. Il ritmo delle poppate al seno può subire ampie variazioni.
Allattamento al seno: come interrompere?
Non offrendo più il seno al bimbo, viene gradualmente a mancare lo stimolo prodotto dalla suzione. Di conseguenza la produzione lattea va scemando gradualmente.
Allattamento al seno e lavoro
Il bambino si abituerà facilmente al cambiamento di orario dell'allattamento dovuto al rientro al lavoro. non bisogna sentirsi in colpa.