L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Adolescenti e dialogo con i genitori

Può risultare fastidioso vedere nostro figlio adolescente con una criniera leonina. Cosa accade se insistiamo sul taglio dei capelli? E' importante mantenere il dialogo.

a cura di: Dott. Marco Manica (educatore della redazione di www.comunicareinfamiglia.com)

È veramente la cosa più importante? Sì, può risultare fastidioso vedere nostro figlio con criniera leonina attraversata da turbini di vento. Però…che cosa accade se insistiamo sul taglio dei capelli?

Lui sbuffa, si stufa e se ne va o si chiude in camera (è l’unico modo che ha per difendersi). Le comunicazioni si interrompono e valle tu a riallacciare poi! Come si fa? E ci sono argomenti importanti in ballo di cui vorremmo parlare con lui. Gelosie verso il fratello, scuola, tempo dedicato alla playstation, cotte…e altro ancora. Ma se le trasmissioni sono interrotte per via dei capelli, ci siamo giocati la possibilità di dialogare anche su tutto il resto.

Meglio ridurre un po’ la nostra sensibilità alle criniere scomposte e cercare di mantenere sempre il dialogo, anche se la pensiamo in modo diverso. Come si fa? Sfumare di più sui capelli (e non sfumare i capelli), abbassare i toni, e fargli capire che gli vogliamo bene anche con i capelli così. E lui può imparare ad accettare il nostro desiderio di vederlo più in ordine.
 

Altro su: "Adolescenti e dialogo con i genitori"

Tu adesso non lo capisci, lo capirai più avanti
E' meglio incoraggiare la comprensione e il buon ragionamento, attraverso il dialogo anziché dire: "adesso non lo capisci, lo capirai più avanti".
Educare i ragazzi a una lettura e ad una comunicazione competente
Alcuni suggerimenti per educare i ragazzi a una lettura e a una comunicazione più competente.
Pubertà precoce
Pubertà precoce significa avere dei segni della pubertà (aumento di volume delle mammelle o dei testicoli) prima dell'epoca normale.
Associazione Famiglie di Soggetti con Deficit dell'Ormone della Crescita
L'Associazione Famiglie di Soggetti con Deficit dell'Ormone della Crescita è composta da genitori che hanno i figli in terapia con l'ormone della crescita.
Figli che non parlano con i genitori
Che fare se i figli non vogliono parlare con i genitori? I consigli dell'esperto per creare le situazioni adatte alle conversazioni con i propri figli.
Come facilitare il dialogo in famiglia
Se ci sono difficoltà di comunicazione, se il dialogo in famiglia è un po' arrugginito, è importante cambiare ambiente per sbloccare la situazione.