Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Deve fare una cistografia

Le è stata prescritta una cistografia a seguito di una infezioni delle vie urinarie. È indispensabile un ulteriore trattamento antibiotico profilattico?

a cura di: Dott. Gianantonio Manzoni (chirurgo pediatra - urologo)

Alla mia bambina di 13 mesi è stata prescritta una cisto-uretrografia minzionale a seguito di una infezione delle vie urinarie. L'esame è previsto tre settimane dopo il termine della cura antibiotica risolutiva. È indispensabile un ulteriore trattamento antibiotico profilattico oppure è sufficiente il controllo delle urine una settimana prima dell'esame? L'esame in sé può avere conseguenze negative? E qual è la sua durata media?

Se la richiesta della cisto-uretrografia minzionale (CUM) è finalizzata alla ricerca di un possibile reflusso vescico-ureterale (dopo una infezione delle vie urinarie sintomatica) è preferibile continuare una profilassi antibiotica sino alla esecuzione dell'esame. Personalmente il giorno dell'esame e quello successivo consiglio una copertura antibiotica completa (doppia dose) per i rischi di contaminazione batterica collegati alla introduzione di un catetere vescicale. La durata media dell'esame è condizionata unicamente dalla rapidità con cui il/la piccolo/a paziente raggiunge la minzione spontanea.

Talvolta può essere piuttosto frustrante e difficoltoso attendere lo svuotamento della vescica ma in genere l'esame dura circa 20-30 minuti. L'esame comporta il cateterismo vescicale (fastidio modesto se eseguito con le dovute attenzioni) ed una irradiazione variabile a seconda della metodica utilizzata: cisto-sonografia (con eco-contrasto) = nessuna irradiazione cisto-scintigrafia (con radioisotopi) = irradiazione modesta cistografia fluoroscopica (radiologica) = maggiore irradiazione, circa 20 volte superiore a quella radioisotopica.

Altro su: "Deve fare una cistografia"

Diverticolo vescicale
Gli hanno scoperto un diverticolo vescicale. Regredirà con l'età? I consigli del chirurgo.
Infezioni delle vie urinarie
Spesso le infezione alle vie urinarie sono causate da un germe, l'Escherichia Coli, con cariche microbiche più o meno alte.
Leucociti nelle urine
I leucociti nelle urine significano quasi sempre infezione delle vie urinarie o genitale.
Le brucia quando fa la pipì
Nei bambini spesso le cistiti non sono accompagnate dai segni urinari come negli adulti.
Urinocoltura e infezione delle vie urinarie
Urinocoltura: a cosa serve e come si esegue.
La pielonefrite
Una importante infezione del rene.