Come capire se un bimbo è celiaco?

La domanda è brevissima e la risposta potrebbe essere lunghissima!

Il concetto che vorrei far passare è questo: parecchi segni e/o sintomi possono essere compatibili con un sospetto diagnostico di Malattia Celiaca (in pratica ogni organo o apparato può essere interessato più o meno intensamente da una Malattia Celiaca non diagnosticata): dall'anemia ferropriva a una particolare forma di dermatite, da una riduzione della velocità di crescita in altezza all'innalzamento delle Transaminasi, e via dicendo.

Sarebbe inutile scrivere una lista di sintomi e segni: è molto più logico porre la domanda al Pediatra Curante del bambino e chiedere se i sintomi o i segni espressi possono essere indicativi di un sospetto diagnostico..

La risposta passerà attraverso una accurata anamnesi (la storia clinica del bambino), attraverso una accurata visita, attraverso la valutazione delle curve di accrescimento in statura e in peso, attraverso la eventuale prescrizione di opportuni e mirati esami del sangue.

In caso di evidente anomalia degli esami stessi potrà essere richiesta una valutazione specifica da parte del gastroenterologo pediatra che in seguito potrà decidere di proporre la gastroduodenoscopia per prelevare minimi frammenti di mucosa necessari all'esame istologico che è sempre necessario (almeno fino ad introduzione di nuovi criteri) per dichiarare l'effettiva presenza di Malattia Celiaca.
 

Altro su: "Come capire se un bimbo è celiaco"

Polpette di verdura
Le polpette di verdura sono davvero molto semplici da preparare, ed altrettanto gustose.
Quando introdurre il glutine nello svezzamento
Il glutine deve essere introdotto nella dieta dello svezzamento del bambino dopo il sesto mese di vita.
Diagnosi di celiachia con l'esame delle IgA anti-transglutaminasi
Gli esami necessari per diagnosticare la celiachia.
Celiachia
Si possono fare strappi alla dieta quando si è celiaci?
Il bambino celiaco
Come educarlo alla dieta priva di glutine senza creare traumi psicologici?
La malattia celiaca
La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, sostanza proteica presente in frumento, avena, orzo e segale.