Sono una maestra di scuola elementare. Cosa devo fare nel caso un bambino si fratturi un dente?

Nel caso che ciò avvenga e bene attenersi a questi consigli:

  • Tranquillizzare il bambino traumatizzato.
  • Detergere la zona traumatizzata con garze bagnate con soluzione fisiologica o con acqua.
  • Tamponare, se possibile, la zona ferita con garze bagnate o con un fazzoletto, limitando o bloccando così il sanguinamento.
  • Applicare impacchi freddi (borsa del ghiaccio) sul viso in corrispondenza della zona colpita.
  • In caso di avulsione (fuoriuscita del dente) o frattura della corona su: denti permanenti: recuperare dal luogo dell’incidente i denti o i frammenti danneggiati dal trauma e conservarli in un recipiente contenente latte o soluzione fisiologica o saliva. Sciacquare il dente sotto acqua corrente senza utilizzare lo spazzolino o altri strumenti per pulirlo (ciò per non danneggiare il legamento parodontale presente sulla radice che, anche se lacerato, va conservato). denti da latte: non è necessario recuperare gli elementi danneggiati, in quanto risulta impossibile il loro riposizionamento.
  • Qualora vi sia un trauma che abbia prodotto frattura, avulsione o lussazione, consultare il dentista di fiducia o un centro specializzato entro due ore dal trauma (conservare comunque il dente con le modalità sopra indicate, perché c’è sempre la possibilità di un reimpianto).

Altro su: "Cosa fare se si frattura un dente"

Non vuole lavarsi i denti
L'importanza di lavare i denti: i consigli per convincere un bambino a lavarsi i denti.
Eruzione dei dentini da latte
Esiste una certa variabilità dell'epoca di eruzione dei dentini da latte? Il parere dell'odontoiatra.
Mineralizzazione della corona
Ogni elemento dentale ha un suo periodo di mineralizzazione, e questo fenomeno si verifica tra la 13° settimana in utero ed i 17 anni.
Sono spuntati i denti permanenti
Sono spuntati i denti permanenti e quelli da latte non sono ancora caduti.
Quando togliere il ciuccio?
Solitamente il ciuccio viene spontaneamente abbandonato verso i due-tre anni di vita a mano a mano che il piccolo acquista fiducia in se stesso.
Succhia il dito
Succhia il dito e non ha nessuna voglia di smettere. Il consiglio è di aspettare, lavorando sui premi piuttosto che sulle punizioni.