Sono una maestra di scuola elementare. Cosa devo fare nel caso un bambino si fratturi un dente?

Nel caso che ciò avvenga e bene attenersi a questi consigli:

  • Tranquillizzare il bambino traumatizzato.
  • Detergere la zona traumatizzata con garze bagnate con soluzione fisiologica o con acqua.
  • Tamponare, se possibile, la zona ferita con garze bagnate o con un fazzoletto, limitando o bloccando così il sanguinamento.
  • Applicare impacchi freddi (borsa del ghiaccio) sul viso in corrispondenza della zona colpita.
  • In caso di avulsione (fuoriuscita del dente) o frattura della corona su: denti permanenti: recuperare dal luogo dell’incidente i denti o i frammenti danneggiati dal trauma e conservarli in un recipiente contenente latte o soluzione fisiologica o saliva. Sciacquare il dente sotto acqua corrente senza utilizzare lo spazzolino o altri strumenti per pulirlo (ciò per non danneggiare il legamento parodontale presente sulla radice che, anche se lacerato, va conservato). denti da latte: non è necessario recuperare gli elementi danneggiati, in quanto risulta impossibile il loro riposizionamento.
  • Qualora vi sia un trauma che abbia prodotto frattura, avulsione o lussazione, consultare il dentista di fiducia o un centro specializzato entro due ore dal trauma (conservare comunque il dente con le modalità sopra indicate, perché c’è sempre la possibilità di un reimpianto).

Altro su: "Cosa fare se si frattura un dente"

La sindrome da biberon
La sindrome da biberon è una forma di carie a rapida evoluzione che distrugge la dentatura da latte.
La prima visita del bambino dal dentista
La prima visita dal dentista per un bambino deve essere fatta intorno ai quattro anni e mezzo.
Lo spazzolino da denti
I consigli per pulire in modo corretto lo spazzolino da denti.
Le mancano quattro molari permanenti
Che problemi comporta questa situazione? Il parere dell'ortodonzista.
Sono spuntati i denti permanenti
Sono spuntati i denti permanenti e quelli da latte non sono ancora caduti.
Quando togliere il ciuccio?
Solitamente il ciuccio viene spontaneamente abbandonato verso i due-tre anni di vita a mano a mano che il piccolo acquista fiducia in se stesso.