ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

L'esperto risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Mamma con miopia molto grave

Un recente studio su 50 donne gravide affette da miopia superiore a 4,50 diottrie non ha segnalato incremento o aggravamento delle lesioni regmatogene periferiche dopo il parto.

a cura di: Prof. Paolo Nucci (oculista)

Ho una miopia molto elevata (22 diottrie occhio sinistro), un po' meglio l'occhio destro. Vorrei per cortesia sapere se la gravidanza e il successivo allattamento potrebbero peggiorare la situazione e se è vero che lo sforzo del parto può favorire il distacco della retina (io la tengo sotto controllo ogni anno).

Un recente studio su 50 donne gravide affette da miopia superiore a 4,50 diottrie non ha segnalato incremento o aggravamento delle lesioni regmatogene (N.d.R.: a rischio di rottura retinica) periferiche dopo il parto e, quindi, la inopportunità di un taglio cesareo profilattico in queste pazienti.

Non esistono neppure evidenze scientifiche che la maculopatia miopica consegua o si aggravi in conseguenza dello sforzo espulsivo. Assolutamente privo di fondamento, perché non supportato da alcuna osservazione scientifica, il divieto di allattamento al seno da parte delle miopi elevate. Sottolineo in questa sede che la comparsa di distacco retinico e di emorragie maculari è un evento più frequente nel miope elevato ma che in nessun caso gravidanza e allattamento rappresentano "per sé" un evento scatenante.

26/2/2004

15/1/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Mamma con miopia molto grave"

Allattamento e miopia
Allattamento è consentito anche in caso di forte miopia. Il parere dell'oculista.
Lenti progressive nella miopia
Non esiste nessuna evidenza scientifica che la lente Varifocale o progressiva sia utile nella gestione della miopia.
Il grado di miopia è cambiato
Sono normali gli sbalzi di miopia in un bambino di quattro mesi?
Miopia nei bambini
Soffre di miopia ma purtroppo non è possibile prevedere nè l'entità del peggioramento, nè l'età del bambino quando il processo si arresterà.
La miopia nei bambini
La terapia più indicata per curare la miopia nei bambini piccoli. I consigli dell'oculista.
Da piccola ci vedeva benissimo
Anche se da piccola ci vedeva bene, la miopia può peggiorare durante lo sviluppo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ipotonia
L'ipotonia è una disfunzione del sistema motorio che consiste in un difetto del tono muscolare.
La seconda settimana di gravidanza
La seconda settimana di gravidanza: se desiderassi rimanere incinta, da questa settimana inizia l'epoca utile per il concepimento.
L'importanza del lavaggio nasale dinamico
Un lavaggio attivo dinamico è in grado di ripristinare la funzionalità della mucosa e, oltre a pulire e liberare le fosse nasali.
Acyclovir per la varicella
Perché alcuni pediatri sono restii a somministrare l'acyclovir in caso di varicella? I consigli del Pediatra.
Allattamento al seno: da che lato attaccarlo al seno?
E' consigliabile iniziare ogni allattamento con lo stesso seno con il quale si è terminata la poppata precedente.

Quiz della settimana

Che cosa sono le petecchie?
piccole macchioline rosse che spesso compaiono dopo sforzo
lividi dovuti ad un trauma
piccole escrescenze cutanee causate da un virus
malformazioni congenite dell'intestino