ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Temperatura in casa con un neonato

La temperatura della casa da tenere quando si ha un neonato in casa: è importante mantenere una temperatura costante di 22 gradi. I consigli del Pediatra.

a cura di: Dott.ssa Tiziana Candusso (pediatra)

Qual è la temperatura adatta da tenere in una abitazione, giusta per un neonato? Durante il giorno? Quando dorme alla notte? Quando fa il bagnetto?

In epoca neonatale i meccanismi di termoregolazione non sono sufficientemente maturi e il loro funzionamento presuppone un maggiore consumo di ossigeno quanto più rilevanti sono le variazioni di temperatura e di umidità ambientale: si dice che il neonato è termolabile.

Per questo motivo, dobbiamo essere noi a garantire al neonato la "termoneutralità", cioè una condizione ambientale nella quale il consumo di energia è minimo ed il controllo della temperatura corporea è raggiunto esclusivamente con meccanismi vasomotori (cioè aumentando o diminuendo il flusso di sangue agli arti). Nel caso di un neonato a termine, sano, vestito (non eccessivamente), l'ambiente termoneutrale ha una temperatura di 22° sia di giorno che di notte, con una umidità relativa del 40-60%.

Per un neonato pretermine di peso superiore ai 2 kg, tenuto vestito nel lettino, l'ambiente termoneutrale è caratterizzato da una temperatura intorno ai 24° con una umidità relativa intorno al 50%. L'acqua del bagnetto deve essere intorno ai 36-37° per riprodurre la temperatura corporea interna.

1/11/1997

30/6/2018

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Temperatura in casa con un neonato"

Il bagnetto del neonato
Il bagnetto del neonato è un rituale che può sembrare complicato all'inizio, ma poi diventa un bel momento di gioco. Come comportarsi.
Piange quando gli facciamo il bagnetto
Bisogna essere in tre per tenerlo quando gli facciamo il bagnetto. Piange e si dispera. I consigli su come fare.
Bagnetto impossibile
E' diventato impossibile cambiarla o fare il bagnetto: non sta più ferma un attimo. I consigli per effettuare il bagnetto in sicurezza.
Il bagnetto
Il bagnetto è per il bambino un'occasione di gioco e di relax e può diventare un piccolo rito che lo prepara ad andare a nanna.
Come si misura la febbre
Esistono svariati metodi per misurare la febbre. I consigli di come misurarla in modo corretto.
Dermatite atopica: quanto spesso lavare il bambino?
Quanto spesso lavare la pelle del bambino con dermatite atopica? La pelle è secca e soffre i lavaggi energici.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana

Che cosa è il miocardio?
Un osso
Una arteria
Un muscolo
Un nervo