ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Soffre di allergia al latte

Il problema dell'allergia al latte è di particolare importanza nei neonati, in cui il latte rappresenta il nutriente essenziale o di base.

a cura di: Dott. Renato Sambugaro (allergologo pediatra)

Ho una bimba di sette mesi e io soffro di asma allergica. Da un po' di tempo ho notato delle macchie rosse sul viso della mia bambina che compaiono quando mangia a merenda lo yogurt, ma anche quando al bar le faccio assaggiare una punta di schiuma di latte. Che si tratti di allergia? Faccio notare che, a parte le pappe, la allatto ancora io. Può essere una cosa momentanea? Cosa posso darle a merenda visto che non ama nemmeno la frutta?

L'esistenza di fattori genetici predisponenti all'allergia è accertata. Oltre il 50% dei soggetti allergici presenta una storia familiare positiva per sindromi allergiche. Inoltre, il rischio va aumentando a seconda che uno dei genitori, soprattutto la madre, sia allergico (60%) o che lo siano entrambi (80%), specialmente con le stesse manifestazioni cliniche. L'influenza genetica si manifesta nei discendenti con una più precoce età di comparsa delle sindromi allergiche.

Il problema dell'allergia al latte è di particolare importanza nei neonati, in cui il latte rappresenta il nutriente essenziale o di base. Il latte materno ha il vantaggio di essere assolutamente privo di allergenicità: ecco perché, nei neonati con allergia al latte vaccino, esso dovrebbe essere somministrato a lungo, anche fino al compimento del primo anno di vita.

Successivamente, nell'alimentazione del bambino che più facilmente può divenire allergico ad altri alimenti, dovrebbe essere ritardata l'introduzione soprattutto di uova, pesce e alimenti potenzialmente allergizzanti. Prosegua pure con l'allattamento materno, anche a merenda, non abbia fretta di introdurre nuovi alimenti e soprattutto eviti gli "assaggi" che, in realtà, come ha potuto constatare di persona, non sono di alcuna utilità.

11/11/2002

11/2/2014

I commenti dei lettori

è la stessa cosa che è cpitata a me! che strano, ma dopo ho scoperto che il latte non c' entra.

cristina (BS) 19/11/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Soffre di allergia al latte"

Dieta priva di istamina
Mia figlia deve seguire una dieta priva di istamina. L'elenco degli alimenti che contengono istamina.
Orticaria
Si è svegliato con il corpo pieno di macchie rosse. Come si manifesta l'orticaria e quali sono le cause e i fattori scatenanti.
Svezzamento dei neonati: i consigli del Pediatra
I consigli del Pediatra sullo svezzamento dei neonati a 6 mesi. Come preparare il brodo vegetale, gli omogeneizzati, la frutta e le prime pappe dei neonati.
Alimentazione dei neonati e bambini piccoli
L'alimentazione dei neonati e del bambino piccolo: le indicazioni dei nostri esperti.
Orticaria cronica
Soffre di orticaria cronica, ma le cause sono molto numerose e, quindi, non deve sorprendere se l'orticaria cronica rimane senza causa.
La mia bambina non vuole masticare
Ho una bambina che a 15 mesi non vuole masticare. La devo forzare o meglio aspettare? I consigli del Pediatra sui bambini che rifiutano di masticare.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Il ciuccio per il neonato
Il ciuccio può essere utile per tranquillizzare il neonato, anche se, soprattutto nelle prime settimane, potrebbe ostacolare l'allattamento al seno.
Mandarlo in una scuola all'estero
E' piccolo: una scuola all'estero lo farebbe crescere bilingue, ma la famiglia sarebbe costretta a dividersi.
Sindrome di Prader-Willy
La sindrome di Prader-Willy è una malattia complessa la cui incidenza è stimata di circa 1: 10000-25000 nati con una prevalenza dei maschi sulle femmine (2:1).
Allattamento al seno: consigli alla mamma che allatta
I consigli degli esperti di Pediatria On Line alla mamma che allatta al seno.
Calcolo del peso fetale
Come si calcola il peso fetale durante i 9 mesi della gravidanza? I consigli degli esperti.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina K?
Ha un'azione anti-ossidante
Aiuta l'organismo a difendersi dalle infezioni
Favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi
Ha un'azione antiemorragica