ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Quale apparecchio per aerosol è meglio usare con il beclometasone?

E' preferibile l'uso dei nebulizzatori elettrici di ultima generazione che fanno sì che buona parte del farmaco somministrato raggiunga le vie aeree profonde.

a cura di: Dott. Renato Sambugaro (allergologo pediatra)

Ho ricevuto risposte contrastanti sullo uso di… (N.d.R.: nome commerciale del Beclometasone) per aerosol con nebulizzatori a ultrasuoni. Cosa potete dirmi in proposito? Neanche il mio pediatra di base sa niente.

Per alcuni farmaci, fra cui il beclometasone, è meglio usare apparecchi tradizionali e non ad ultrasuoni.

I motivi sono semplici: l'eccessiva rapidità di somministrazione non giova all'assunzione del farmaco in quantità sufficienti ad ottenere un corretto effetto terapeutico e, per di più, il surriscaldamento dell'apparecchio modifica la composizione del farmaco stesso. Quest'ultimo è il motivo per cui viene sconsigliato l'uso degli apparecchi ad ultrasuoni con alcuni farmaci (soprattutto la flunisolide, ma anche il beclometasone).

Più in generale, è auspicabile l'utilizzo dei nebulizzatori elettrici di ultima generazione che, producendo particelle di diametro molto piccolo, fanno sì che buona parte del farmaco somministrato raggiunga le vie aeree profonde e possa esercitare la sua azione terapeutica.

23/10/2003

20/2/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Quale apparecchio per aerosol è meglio usare con il beclometasone?"

La tosse
Non presenta alcun sintomo di raffreddore, ma quando dorme, fa due e tre colpi di tosse. Quale può essere la causa?
Quale apparecchio per l'aerosol?
Gli apparecchi per aerosol (nebulizzatori) sono molto usati nella terapia dell'asma e nei pazienti affetti da infezioni delle vie respiratorie.
Aerosol in un bambino piccolo
La terapia con l'aerosol può essere tranquillamente effettuata, utilizzando un apparecchio di buona qualità fin dai primi mesi di vita.
Come si fa l'aerosol nei bambini
L'aerosol nei bambini: cosa fare per eseguire in modo corretto un aerosol nei bambini.
Tosse secca
Talvolta dietro una tosse secca continua, fastidiosa e soprattutto notturna, può esserci una crisi d'asma.
Broncospasmo e aereosol
L'aerosol come cura del broncospasmo: gli effetti collaterali.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

E' angosciata dalla scuola materna
Questa bimba ha bisogno, più degli altri, dell'asilo: deve imparare a contenere le sue crisi d'angoscia.
Il raffreddore nel bambino piccolo
Il neonato o il bambino piccolo soffrono particolarmente di raffreddore per via della ostruzione delle vie nasali.
Speciale: la prevenzione delle infezioni della gola
Come prevenire le infezioni che interessano il naso e la gola?
Cortisone per aerosol
È pericoloso usare a lungo il cortisone per aerosol? La mia bambina soffre di bronchite asmatica.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti è una controindicazione all'allattamento materno?
La miopia
La prematurità
L'infezione da virus HIV (quello che provoca l'AIDS)
L'ittero da latte materno