ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Difetto del setto interatriale

Un difetto di chiusura o di formazione di questa valvola è la causa di un difetto permanente del setto atriale nella vita post-natale. La diagnosi di questi difetti è fatta con l'ecocardiografia.

a cura di: Prof. Giovanni Stellin (cardiochirurgo)

Il mio bambino di 3 anni è affetto da un difetto interatriale da quando è nato. La dimensione del foro è di circa 5 mm. e non ha nessun effetto sull'emodinamica. E' stato controllato presso un centro di cardiochirurgia dove mi è stato consigliato di sottoporre il bambino (quando sarà più grande) ad un intervento tramite vena per impiantare un piccolo ombrellino sul foro. Vorrei sapere un parere su questo intervento, visto che il bambino non ha mai avuto nessun genere di problemi e cresce fin troppo bene. Vorrei sapere se è il caso di intervenire o no.

Il difetto del setto atriale di suo figlio di tre anni (che ritengo sia un difetto di tipo "ostium primum") è sicuramente presente dalla nascita visto che questa è una delle cardiopatie congenite più frequenti. Infatti, tutti noi abbiamo fisiologicamente un "difetto del setto atriale" nella vita fetale, che permette al sangue ossigenato (che proviene dalla placenta) di passare dall'atrio destro all'atrio sinistro.

La valvola del forame ovale che controlla il flusso di sangue nella vita fetale si chiude alla nascita con l'aumentare della pressione in atrio sinistro. Un difetto di chiusura o di formazione di questa valvola è la causa di un difetto permanente del setto atriale nella vita post-natale.

I difetti del setto atriale sono, in linea generale, ben tollerati dal punto di vista clinico. Infatti, nonostante questi possano essere molto ampi, vi è un basso gradiente pressorio tra l'atrio sinistro e l'atrio destro. Solo una quantità moderata di sangue che arriva all'atrio sinistro, sfugge dal normale percorso attraverso la valvola mitrale nel ventricolo sinistro e in aorta per ritornare in atrio destro.

La diagnosi di questi difetti è fatta oggigiorno con l'ecocardiografia. Tuttavia la misurazione ecocardiografica del difetto settale è spesso piuttosto difficile dal momento che il difetto raramente è di forma circolare. Questi difetti, che possono spontaneamente chiudersi nei primi due anni di vita, difficilmente lo fanno dopo questo periodo.

La terapia elettiva consigliata oggi giorno è quella della chiusura chirurgica con le moderne tecniche "mini invasive" (incisione cutanea limitata a non più di 5-6 cm). Nel caso che il difetto fosse di piccole dimensioni, in assenza di segni di iperafflusso polmonare e/o cardiomegalia (come ritengo lo possa essere nel bambino in esame), può non esservi l'indicazione alla chiusura.

Allo stato attuale, la chiusura con ombrellino per via transvenosa non è il trattamento di prima scelta per la particolare complessità di questa chiusura, l'incidenza ancora piuttosto elevata di chiusure incomplete e la possibilità, anche se rara, di embolizzazione dell'ombrellino.

In conclusione, ritengo che suo figlio non abbia al momento indicazioni ad intervento chirurgico, nel caso non vi siano segni di dilatazione delle cavità cardiache destre e/o di iperafflusso polmonare, come precedentemente detto.

1/6/1998

31/7/2013

I commenti dei lettori

io ho scoperto oggi che mio figlio ha il difetto sel setto ventricolare mi hanno detto cheè un buco piccolo di 3mm ma ho paura è il mio primo figlio e non so se questo piccolo buco si chiuda o cresca ancora un po mi dite cosa ne pensate cosa posso fare x aiutare mio figlio????risp vio prego

fabricio (TO) 16/10/2010

Salve a tutti, ho 32 anni e mi hanno appena diagnosticato l'auneurisma del setto interatriale con forame ovale pervio...in parole povere c'è questo "buchino" nel setto che fa passare il sangue da una parte all'altra. E' un difetto che mi porto dietro dalla nascita e me ne sono accorta solo casualmente durante un controllo di routine. Per il momento il cardiologo esclude la chiusura percutanea con l'ombrellino. Non mi ha prescritto  neanche una terapia farmacologica: devo solo prendere la cardio aspirina quando volo. Ovviamente farò dei controlli annuali come suggeritomi. Questo solo per tranquillizzare tutti i genitori. La qualità della vita è perfettamente identica a tutti gli altri. Io ho anche avuto due bambine con parti naturali...

VALENTINA BARBERO (FI) 07/05/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Difetto del setto interatriale"

Trasposizione delle grandi arterie
La trasposizione delle grandi arterie è una malattia relativamente frequente caratterizzata da un inversione delle grandi arterie che nascono dal cuore.
Un difetto del setto interatriale
Il difetto del setto atriale è una della cardiopatie congenite più frequenti. L'intervento viene eseguito, in assenza di sintomi, entro i 2 - 3 anni di età.
DIV
Una nipotina affetta da DIV (difetto interventricolare) medio. L'intervento consiste nella chiusura completa del difetto.
Forame ovale pervio
Il forame ovale pervio è una piccola anomalia cardiaca.
Una malattia al cuore non riconosciuta
Non hanno riconosciuto a mia figlia una rara malattia al cuore. Che spiegazioni ci sono per una mancata diagnosi? Risponde il pediatra.
Cardiopatia congenita
Il difetto del setto atriale tipo "ostium secundum" è una malformazione cardiaca in genere ben tollerata in età pediatrica.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Dieta di scatenamento
La dieta di scatenamento consiste nel provare una serie di alimenti per individuare quello responsabile dell'allergia.
Non racconta nulla di quello che succede a scuola
Quando le chiedo cosa ha fatto a scuola mi risponde che non sa, non si ricorda. E non ci racconta nulla. I consigli della psicologa.
Torcicollo congenito
Il torcicollo congenito è una deformità presente alla nascita. Non è sempre necessario l'intervento chirurgico.
Aumento di peso in gravidanza
L'aumento di peso nell'arco dell'intera gravidanza normalmente si aggira tra i 7 e i 14 kg complessivi.
Calo di peso nel neonato
Il calo di peso è normale nei primi giorni di vita del neonato. Si considera normale che un neonato a termine recuperi il peso della nascita entro 8-10 giorni.

Quiz della settimana

Che cosa e' il meconio?
Una secrezione densa emessa dalla bocca del neonato al momento della nascita
Una sostanza emessa dall'intestino del neonato
Una sostanza vischiosa proveniente dal naso del neonato
Nessuna delle risposte corretta