ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Farmaci e allattamento

Alcuni farmaci, durante l'allattamento, possono essere assunti senza problemi. Altri invece no. E' sempre consigliabile consultare il proprio medico.

Soffro di cefalea a grappolo e mi trovo spesso costretta a fare uso di antidolorifici, in particolare del farmaco [nome farmaco] contenente paracetamolo. Le note informative allegate al farmaco non riportano controindicazioni per donne in gravidanza ed in allattamento. Vorrei avere conferma se posso usare senza preoccupazioni questo farmaco e se eventualmente ne esistono altri indicati al caso specifico. In generale gradirei conoscere inoltre quali farmaci si possono assumere in gravidanza ed in allattamento in caso di: stati influenzali, stati febbrili, sindromi da raffreddamento, affezioni delle prime vie respiratorie ed altre fra le più comuni patologie da Voi indicate.

Il paracetamolo è un farmaco antipiretico e antidolorifico che può essere assunto dalla mamma che allatta con tranquillità in quanto non sono segnalati in letteratura effetti collaterali. In caso di tosse catarrale possono essere assunti con tranquillità, per gli stessi motivi, mucolitici quali la carbocisteina o la levodropizina

Tra i farmaci usati come anti-infiammatori occorre invece cautela con i salicilati (acido acetilsalicilico e derivati) in quanto hanno una emivita lunga nel latte; anche i pirazolinici vanno usati con cautela soprattutto nelle prime settimane di allattamento in quanto possono avere effetti ematologici pericolosi (agranulocitosi cioè riduzione delle difese dell'organismo). Sempre tra gli anti-infiammatori nessun effetto collaterale è segnalato per il piroxicam e ketorolac; ben tollerato è anche l'ibuprofene.

Le mamme che soffrono d'asma possono assumere sia il chetotifene che il sodiocromoglicato in quanto non sono segnalati effetti collaterali. Per quello che riguarda l'eventuale uso di antibiotici sia le penicilline (ampicillina e amoxicillina), sia le cefalosporine di I, II e III generazione, sia i macrolidi in genere sono ben tollerati anche se possono dare alterazione della flora batterica intestinale e a volte sono segnalati rush cutanei. Prima dell'assunzione, comunque, è sempre consigliabile consultare il proprio medico, che conosce la situazione personale, le terapie in corso e le eventuali intolleranze.

1/1/1998

11/12/2015

I commenti dei lettori

salve sono una mamma di 35 anni allatto ancora mia figlia di 16 mesi e ho bisogno di assumere antibiotici so che alcuni possono essere assunti mi potete dire quali ...grazie molte

carolina (CE) 11/11/2011

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Farmaci e allattamento"

Libri sull'allattamento
Vi consigliamo due libri da leggere sull'allattamento che forniscono consigli pratici e ci dicono come viene vissuto l'allattamento materno in altre culture.
Il tempo dell'infanzia
Il tempo dell'infanzia: attraverso l'arte, la cultura, la letteratura e la storia, un percorso dentro il meraviglioso mondo dei bambini.
Perdere i capelli quando si allatta
Perdere i capelli quando si allatta è una conseguenza del mancato influsso positivo degli ormoni della gravidanza.
Allattamento al seno: sangue nel rigurgito
La presenza di sangue nel rigurgito di un neonato durante l'allattamento al seno quasi sempre deriva da ragadi o da escoriazioni del seno materno.
Allattamento al seno: quale alimentazione deve seguire la mamma
Durante l'allattamento al seno, la mamma deve seguire una alimentazione ben bilanciata con presenza equilibrata di tutti i nutrienti.
Quante poppate al giorno con l'allattamento al seno?
Otto poppate al giorno sono normali per il neonato allattato al seno. Il ritmo delle poppate al seno può subire ampie variazioni.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Epitelioma calcifico di Malherbe
L'Epitelioma calcifico di Malherbe è una rara lesione della pelle. Va rimossa chirurgicamente.
Ipoglicemia neonatale
L'ipoglicemia è un'evenienza frequente nel periodo neonatale. Un calo di zucchero è più frequente nei prematuri.
Parotite in gravidanza
Non esiste alcuna evidenza che la parotite contratta in gravidanza sia dannosa per il feto.
Allattamento e Mestruazioni: si può allattare al seno durante il Ciclo?
Le mestruazioni non hanno nessun effetto diretto nell'allattamento al seno.
Come punire un bambino piccolo?
Come punirlo? A quattordici mesi non serve punire il bambino perchè a questa età, non ne capisce il significato.

Quiz della settimana

Con che frequenza compaiono i cosiddetti "dolori di crescita" nei bambini sani?
2-3%
5-10%
10-20%
20-30%