ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Lingua a carta geografica

La lingua a carta geografica detta anche glossite migratoria benigna appare ricoperta da alcune macchie grigiastre, con frequente aspetto di patina spessa, dalla superficie piuttosto irregolare.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Mio figlio ha sei anni e da sempre presenta nella lingua a giorni alterni delle macchie di colore bianco. Il pediatra la definisce lingua a carta geografica, ma io vorrei saperne di più.

La lingua a carta geografica (detta anche glossite migratoria benigna) si presenta con un aspetto ben descritto dalla sua denominazione: appare infatti ricoperta da alcune macchie grigiastre, con frequente aspetto di patina spessa, dalla superficie piuttosto irregolare, che si alternano a chiazze arrossate o rosee, che nel contrasto possono dare l’impressione di essere disepitelizzate. La localizzazione delle aree interessate cambia a distanza di giorni o anche di poche ore e, di conseguenza, la guarigione spontanea, seguita dalla formazione di lesioni simili in altri punti della lingua, determina l’aspetto migrante.

E’ una condizione benigna, a eziologia sconosciuta (vale a dire non causata da alcun disturbo conosciuto), che non richiede alcuna terapia. E’ frequente osservarla nei bambini atopici, quelli cioè che hanno una predisposizione ereditaria a fabbricare anticorpi della classe delle IgE (immunoglobuline E), anticorpi che hanno una grande affinità a reagire contro sostanze presenti nell’ambiente come pollini, muffe, polvere della casa ecc..

Anche se non tutti i pazienti allergici presentano questo aspetto, quasi tutti i bambini che presentano la lingua a carta geografica sono atopici, soprattutto quelli che hanno l’eczema e l’allergia alimentare. L’aspetto della lingua preoccupa qualche volta i genitori, ma non dà praticamente mai disturbi al bambino, poiché non è dolorosa. La condizione è cronica e spesso ricorrente, prolungandosi per parecchi mesi; inutile è la somministrazione, come spesso si fa in questi casi, di vitamine.

17/11/1999

11/6/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Lingua a carta geografica"

Bambini con genitori di lingue diverse
Bambini con genitori di lingue diverse. Rischio o opportunità? Come aiutarli a non fare confusione? I consigli del Pediatra.
Imparare una seconda lingua
Vorrei affiancare a mia figlia una baby-sitter inglese per alcune ore al giorno per farle imparare una seconda lingua.
Il mughetto
Cosa fare se compare il mughetto? La Candida è presente comunemente nel cavo orale, ma dopo una malattia o nel neonato può diventare mughetto.
Frenulo linguale corto
Il frenulo linguale è un setto membranoso che si trova nella parte inferiore della lingua e la collega alla base della bocca. Se è corto, dovrà essere operato.
La sindrome di Pierre-Robin
Vorrei avere consigli per aiutarlo ed informazioni su questa sindrome (cause, terapie, sintomi).
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Cresce poco, ma è vivacissimo
Se il bambini cresce poco, ma ha una curva di crescita graduale e costante, in genere, non dovrebbero esserci problemi.
Stimolo ad urinare spesso in gravidanza
Lo stimolo ad urinare spesso è un problema frequente in gravidanza, l'incremento progressivo del volume dell'utero provoca una compressione sulla vescica.
Un rene ormai compromesso
Un reflusso vescico-ureterale congenito ha portato ad un rene ormai compromesso. Togliere il rene o correggere il difetto? I consigli dell'urologo.
Difetto interventricolare
Un buchino in mezzo al cuore domande e risposte sul difetto interventricolare.
Idrocefalo
L'idrocefalo è una malattia in cui si ha un accumulo di liquido cefalo rachidiano a livello delle cavità del cervello.

Quiz della settimana

In media qual è l'altezza di un maschietto al compimento dei due anni di vita?
80-81 cm
83-84 cm
87-88 cm
90-91 cm