ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Lingua a carta geografica

La lingua a carta geografica detta anche glossite migratoria benigna appare ricoperta da alcune macchie grigiastre, con frequente aspetto di patina spessa, dalla superficie piuttosto irregolare.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Mio figlio ha sei anni e da sempre presenta nella lingua a giorni alterni delle macchie di colore bianco. Il pediatra la definisce lingua a carta geografica, ma io vorrei saperne di più.

La lingua a carta geografica (detta anche glossite migratoria benigna) si presenta con un aspetto ben descritto dalla sua denominazione: appare infatti ricoperta da alcune macchie grigiastre, con frequente aspetto di patina spessa, dalla superficie piuttosto irregolare, che si alternano a chiazze arrossate o rosee, che nel contrasto possono dare l’impressione di essere disepitelizzate. La localizzazione delle aree interessate cambia a distanza di giorni o anche di poche ore e, di conseguenza, la guarigione spontanea, seguita dalla formazione di lesioni simili in altri punti della lingua, determina l’aspetto migrante.

E’ una condizione benigna, a eziologia sconosciuta (vale a dire non causata da alcun disturbo conosciuto), che non richiede alcuna terapia. E’ frequente osservarla nei bambini atopici, quelli cioè che hanno una predisposizione ereditaria a fabbricare anticorpi della classe delle IgE (immunoglobuline E), anticorpi che hanno una grande affinità a reagire contro sostanze presenti nell’ambiente come pollini, muffe, polvere della casa ecc..

Anche se non tutti i pazienti allergici presentano questo aspetto, quasi tutti i bambini che presentano la lingua a carta geografica sono atopici, soprattutto quelli che hanno l’eczema e l’allergia alimentare. L’aspetto della lingua preoccupa qualche volta i genitori, ma non dà praticamente mai disturbi al bambino, poiché non è dolorosa. La condizione è cronica e spesso ricorrente, prolungandosi per parecchi mesi; inutile è la somministrazione, come spesso si fa in questi casi, di vitamine.

17/11/1999

11/6/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Lingua a carta geografica"

Il mughetto
Cosa fare se compare il mughetto? La Candida è presente comunemente nel cavo orale, ma dopo una malattia o nel neonato può diventare mughetto.
Bambini con genitori di lingue diverse
Bambini con genitori di lingue diverse. Rischio o opportunità? Come aiutarli a non fare confusione? I consigli del Pediatra.
Imparare una seconda lingua
Vorrei affiancare a mia figlia una baby-sitter inglese per alcune ore al giorno per farle imparare una seconda lingua.
Frenulo linguale corto
Il frenulo linguale è un setto membranoso che si trova nella parte inferiore della lingua e la collega alla base della bocca. Se è corto, dovrà essere operato.
La sindrome di Pierre-Robin
Vorrei avere consigli per aiutarlo ed informazioni su questa sindrome (cause, terapie, sintomi).
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Calmare il pianto del neonato
Il pianto del neonato è fatto apposta per non lasciare indifferenti. Non esistono neonati che mangiano, dormono e non piangono mai.
Che ruolo gioca il freddo nelle malattie da raffreddamento?
Il termine "raffreddore" ha ancora senso? La sola esposizione al freddo non può causare una malattia infettiva delle prime vie aeree.
Inserimento graduale alla scuola materna
L'inserimento graduale alla scuola materna può disorientare una bambina già abituata all'asilo nido? I consigli della psicologa.
E' necessaria la profilassi con Vitamina K in un neonato?
Il neonato è carente di vitamina K ed è importante fornire una supplementazione.
Uso del montelukast nei bambini piccoli
Esistono controindicazioni ad usare gli antileucotrieni Montelukast nei bambini piccoli? Il parere del Pediatra.

Quiz della settimana

Come si corregge una ernia ombelicale del diametro di 2 cm in un bambino di sei mesi di età?
Applicandovi sopra un cerotto
Con un intervento chirurgico immediato
Entrambe le cose sono da fare
Non si deve fare nulla