ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Morte da inalazione di meconio

Una grave complicazione in gravidanza che può verificarsi con un decorso della gravidanza del tutto regolare.

a cura di: Prof. Gianpaolo Donzelli (neonatologo)

Dieci giorni orsono, dopo 14 ore di travaglio, mia moglie ha dato alla luce un bellissimo bambino del peso di 4,1 kg. Al momento della nascita, avvenuta poi per taglio cesareo, l'anestesista attribuiva un valore 7/8 di Apgar al neonato che ha anche iniziato a piangere. Subito dopo però il piccolo è andato in affanno, è stato intubato ed è stato trasferito in un ospedale più attrezzato, dove, come ultima possibilità di salvezza del piccolo, si è optato per essere collegato ad una macchinona che ossigenava il sangue bypassando i polmoni ostruiti da meconio. Questa tecnica ad altissimo rischio purtroppo non ha salvato la vita del mio piccolo che è deceduto dopo tre giorni. Devo sottolineare che durante il travaglio mia moglie era stata sempre monitorata e mai si è rilevata una sofferenza da parte del feto. Vorrei sapere se l'inalazione di meconio sia potuta avvenire proprio nel momento del taglio cesareo e comunque se in letteratura i casi di decesso sono trattati e in che misura ... sostanzialmente ci si rassegna male alla perdita di un figlio avvenuta al termine di una gravidanza perfetta sotto ogni profilo anche se avvenuta nella 41° settimana.

La Sindrome da Aspirazione Meconiale (SAM) può verificarsi in un nato pretermine, ma più spesso a termine anche con un decorso della gravidanza del tutto regolare, come in questo caso. La presenza di meconio nell'albero respiratorio è causa di un gravissima insufficienza respiratoria che, nel caso riportato, ha necessitato anche di ventilazione extracorporea (ECMO). Naturalmente per formulare una diagnosi più precisa sarebbe necessario valutare gli esami RX effettuati nel periodo immediatamente dopo la nascita. Valutare l'evitabilità o l’inevitabilità del caso è un'impresa oltremodo complessa. Di fatto la SAM rappresenta uno dei quadri di distress respiratorio più gravi, con prognosi strettamente riservata.

1/7/1998

11/12/2014

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Morte da inalazione di meconio"

Occlusione intestinale alla nascita
Neonato che non riesce a scaricarsi. I consigli del pediatra.
Aspirazione di meconio
La aspirazione di meconio è un segno di sofferenza fetale.
Ileo da meconio
L'ileo da meconio rappresenta la forma più precoce della fibrosi cistica o mucoviscidosi: compare infatti in circa il 10% dei neonati affetti dalla malattia.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Ha paura dei tuoni
Mio figlio di due anni ha paura dei tuoni e dei forti rumori. E allora cosa fare con un bimbo pauroso? I consigli dello psicologo.
Rimane attaccata al seno anche un'ora
Ad ogni poppata rimane attaccata al seno anche un'ora. E fa 3 o 4 pasti di notte. Le regole per un buon attacco al seno.
Speciale: Le cause del mal di gola
Il mal di gola si accompagna spesso ai cambiamenti climatici tipici del periodo autunnale. Nella maggior parte dei casi, in età pediatrica è provocato da virus.
Il biscotto nel latte?
E' consigliabile aumentare la quantità di latte piuttosto che mettere il biscotto nel latte. L'introduzione del biscotto è consigliabile dal 4° mese.
La toxoplasmosi in gravidanza: il gatto o il cane in casa danno problemi? Che prevenzione attuare?
La toxoplasmosi può essere presa dal gatto o dal cane? I consigli da seguire durante la gravidanza e la prevenzione da seguire nell'alimentazione.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti è una controindicazione all'allattamento materno?
La miopia
La prematurità
L'infezione da virus HIV (quello che provoca l'AIDS)
L'ittero da latte materno