ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Regressione spontanea del reflusso vescico-ureterale

Se il reflusso vescico-ureterale è di basso grado può risolversi spontaneamente tra i 2 e i 5 anni.

a cura di: Dott. Gianantonio Manzoni (chirurgo pediatra - urologo)

La mia bambina di 17 mesi ha un reflusso sinistro di 2° grado e prende una dose serale di antibiotico per mantenere sterili le urine. Mi hanno consigliato di sospendere l'antibiotico una settimana al mese e, alla fine della sospensione, di effettuare le analisi delle urine. Tuttavia altri genitori con lo stesso problema non lo fanno. Lei cosa mi consiglia?

La storia naturale del reflusso vescico-ureterale (RVU), soprattutto quando è di basso grado, è estremamente favorevole con la risoluzione spontanea del reflusso. Dati della letteratura confermano una percentuale di guarigione completa (per un periodo di osservazione conservativo tra i 2-5 anni) del 91,8% per un RVU di 1° grado e dell'80,6% per un RVU di 2°. Nel caso della Sua bambina esiste quindi una altissima probabilità di una guarigione spontanea.

Personalmente, all'età di 17 mesi e con un RVU di 2° grado, sarei molto incline alla sospensione completa della profilassi ed a mantenere un monitoraggio attento della situazione con una urinocoltura di controllo periodica (mensilmente) ed immediata in caso di febbre dubbia o sintomi sospetti per una infezione urinaria (bruciori minzionali, urine torbide e/o maleodoranti, etc.). Se la bambina rimanesse del tutto asintomatica e senza problemi dopo la sospensione della profilassi, attenderei un ragionevole periodo di tempo per il completo raggiungimento del controllo sfinterico (= rimozione del pannolino) e, verso il 3°- 4° anno di età, eseguirei una Scintigrafia Renale MAG3 con associata una cisto-scintigrafia indiretta (= senza dover cateterizzare la bambina) per ricontrollare a distanza la evoluzione del RVU.

La probabilità di dover ricorrere ad una soluzione chirurgica (endoscopica o "aperta" con un reimpianto ureterale) rimane a mio giudizio estremamente bassa. Auguri per la piccola!

5/3/2004

23/5/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Regressione spontanea del reflusso vescico-ureterale"

Scintigrafia renale e cisto-uretrografia
Scintigrafia renale e cisto-uretrografia. In che cosa consistono questi esami?
Pielonefrite
La pielonefrite acuta è un'infiammazione del rene, di solito causata da un'infezione batterica.
Reflusso vescicoureterale e cistiti
Il reflusso vescico-ureterale consiste in un difetto di una "valvola" situata allo sbocco dell'uretere nella vescica.
Infezioni delle vie urinarie
Soffre di infezioni delle vie urinarie. Cosa fare oltre l'esame delle urine?
La pielonefrite
Una importante infezione del rene.
Reflusso vescico ureterale bilaterale
Soffre di reflusso vescico ureterale bilaterale e ci hanno consigliato il l'intervento tradizionale per salvaguardare la funzionalità del rene.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno e risvegli notturni: vuole ancora il latte della mamma di notte
A otto mesi si sveglia e prende ancora il latte dalla mamma. Come comportarsi per risolvere il problema.
Anemia
Le cause possono essere congenite, trasmesse cioè con meccanismo ereditario, o acquisite durante il corso della vita.
Non vuole stare nel passeggino
Il tuo bambino non vuole stare nel passeggino? Alcuni consigli pratici su come fare a risolvere la situazione.
Accertamenti a tappeto e screening
In Pediatria è corretto eseguire accertamenti (del sangue, strumentali o visite) solo quando esiste un sospetto diagnostico.
Emorroidi in gravidanza
Le emorroidi sono un disturbo frequente durante la gravidanza. Le cause e i rimedi suggeriti dal ginecologo.

Quiz della settimana

Quando si è punti da una zecca, quale dei seguenti comportamenti occorre seguire?
Rimuovere la zecca con alcool o acetone
Lasciare la zecca in sede per alcune ore facendola intontire con ammoniaca
Rimuovere la zecca prontamente con una pinzetta
Schiacciare subito la zecca nella sede della morsicatura