Durante la gravidanza il seno va incontro a numerosi cambiamenti. Già dopo alcune settimane dal concepimento appare più pieno e più duro; l'areola (quella zona che circonda il capezzolo) diventa più scura lasciando spesso intravedere, sotto la pelle, le arterie e le vene. Anche il capezzolo si ingrossa diventando più scuro e più eretto.

È normale che compaia una maggiore sensibilità al seno, oppure che si manifesti un vero è proprio indolenzimento, del tutto simile a quello che molte donne provano prima della comparsa delle mestruazioni. Il senso di tensione e di pesantezza al seno si avverte soprattutto all'inizio della gravidanza, ma il disturbo molte volte si attenua a mano a mano che procede la gestazione.

Per alleviare il dolore si possono fare degli impacchi o delle spugnature di acqua tiepida alternata ad acqua fredda. Occorre inoltre indossare un reggiseno comodo, con coppe lisce (senza cuciture che potrebbero irritare il capezzolo), che sostenga senza comprimere o stringere, e che si adatti alla nuova e ingrandita forma delle mammelle.

A partire dal terzo trimestre quest'ultime cominciano a secernere un liquido giallastro, spesso denso e viscoso, chiamato colostro, che non è altro che lo stesso liquido che il seno produce nelle prime 48 ore dopo il parto e che rappresenta il liquido intermedio prima della formazione del latte materno vero e proprio.

Altro su: "Il seno in gravidanza"

Allattamento al seno: i consigli dell'ARP
Allattamento al seno: le schede della Associazione per la Ricerca in Pediatria. I consigli dei Pediatri.
Allattamento al seno: non vuole attaccarsi
Il neonato non si attacca al seno. Qualche suggerimento per non rischiare di perdere il latte della mamma.
Pubertà precoce
Si definisce classicamente pubertà precoce vera la comparsa dei primi segni di sviluppo puberali a un'età inferiore agli otto anni nella femmina.
Ingrossamento della ghiandola mammaria
L'ingrossamento della ghiandola mammaria può essere inquadrato nell'ambito del telarca precoce. Può essere presente fin dalla nascita.
Allattamento al seno: mastite e ingorgo mammario
L'ingorgo mammario può predisporre a mastite (infezione della mammella) con comparsa di febbre anche elevata.
Come cambia il seno in gravidanza
Il cambiamento del seno è uno dei primi segni evidenti dello stato di gravidanza.