Il mio bimbo ha quasi due mesi e sin dai primi giorni di vita ha presentato delle bollicine rosse sulle guance di cui alcune con una puntina bianca. La pediatra, parlandomi di seborrea, mi ha chiesto se il bimbo avesse familiarità  per allergie e mi ha detto di eliminare il latte vaccino e i derivati dalla mia dieta. Effettivamente il problema si è risolto ed ora è rimasto solo un po' di "ruvido" sulle guance. Da quello che leggo, però, capisco che non c'è correlazione tra la dermatite seborroica, l'allergia e l'alimentazione della madre e che il problema potrebbe essere stato causato più dal caldo e dal sudore. Pensate che possa riprendere a mangiare normalmente?

Il quadro da lei descritto è tipico della cute facciale del neonato ed è rappresentato dai mili. Si tratta di piccole vescicole bianche, madreperlacee della grandezza e prominenza di una capocchia di spillo dovute a ritenzione sebacea, disposte soprattutto sul naso e sulle guance. La loro massima intensità si ha nella seconda settimana di vita, scomparendo di solito entro il secondo mese.

Questo tipo di patologia non è connessa ad un quadro di allergia e quindi escludere alimenti importanti nella dieta del bambino mi sembra eccessivo. Ritengo utile una reintroduzione graduale degli alimenti  eliminati e, solo qualora l'assunzione di qualche cibo dovesse provocare una reazione cutanea più evidente, con reazione eczematosa e pruriginosa ad esempio, valuterei l'esclusione dalla dieta.

Altro su: "Bollicine rosse sulle guance"

Eczema atopico infetto
L'eczema atopico infetto non è una malattia contagiosa. E' una complicazione della dermatite atopica. Le cure e la terapia.
E' allergica al latte vaccino
Può esserci una relazione tra l'assunzione di latticini tramite latte materno e il continuo rifiuto delle pappe? I consigli dell'allergologo.
Allergia al nichel
Ci sono dei tessuti che contengono nichel, quali prodotti usare per la pulizia del bambino? Il comportamento corretto da adottare.
La faccia dell'allergico
Si puo' riconoscere dai lineamenti una bambina allergica? Uno dei segni più evidenti è rappresentato dall'"occhio pesto allergico".
Le cure termali nella dermatite atopica
Le cure termali sono utili nella dermatite atopica, in quanto migliorano le lesioni della pelle.
Dermatite atopica e asma bronchiale e allergica
E' allergico alle graminacee e soffre di asma allergica. Potrebbe migliorare crescendo? I consigli dell'allergologo.