Molti bambini hanno infezione alle vie urinarie causate da un germe, l’Escherichia Coli, con cariche microbiche più o meno alte; ma questo batterio che proviene dall'intestino come mai può provocare queste infezioni? Perché risale le vie urinarie? Si può prevenire?

In primo luogo penso che sia opportuno chiarire che la presenza nelle urine di batteri, quali l'Escherichia Coli, non sempre è sinonimo di infezione delle vie urinarie (IVU). Esiste infatti la possibilità che vi siano dei germi nelle urine, con cariche batteriche non alte, e senza sintomi clinici, per cui si parla di batteriuria asintomatica. Questa situazione è clinicamente diversa da quella di una vera IVU e non richiede infatti alcuna terapia antibiotica. La causa più frequente di questo scenario è una contaminazione o la raccolta delle urine non eseguita correttamente. I meccanismi che favoriscono la insorgenza di una IVU possono essere molteplici; cause anatomiche: ovviamente la vicinanza della regione anale a quella dei genitali esterni può facilitare la risalita dei germi (più facilmente nella bambina).

Nel maschietto la chiusura del prepuzio e la impossibilità di una adeguata igiene "interna" (accumuli di smegma) possono ulteriormente favorire la colonizzazione e la risalita uretrale dei germi. stipsi: un inadeguato ed infrequente svuotamento dell'ampolla rettale favorisce la moltiplicazione esponenziale dei germi con il conseguente aumentato rischio di contaminazione. La migrazione dei germi avviene sicuramente per via ascendente "diretta" ma è possibile che vi siano anche altri meccanismi patogenetici (via ematica/linfatica?) ristagno urinario: il mancato e/o l’incompleto svuotamento vescicale (ad esempio minzioni infrequenti, malformazioni ostruttive uretrali) possono favorire il ristagno di urina nella vescica e la conseguente crescita batterica. A questo vanno aggiunti fattori microbiologici di adesività batterica all'urotelio (N.d.R.: l’epitelio di rivestimento delle vie urinarie), in particolare per l’Escherichia Coli, ed alterazioni dei fattori di protezione della barriera della mucosa vescicale, che possono ulteriormente favorire lo sviluppo dell'IVU. In questo campo sicuramente vi sono ancora molti aspetti a noi non chiari per capire perché alcuni bambini hanno una maggiore predisposizione alle IVU rispetto ad altri. cause malformative: esistono condizioni patologiche congenite che possono causare delle IVU delle alte vie urinarie. Il reflusso vescico-ureterale e tutte le patologie ostruttive (stenosi del giunto pielo-ureterale o vescico-ureterale, valvole posteriori dell'uretra, etc.) sono chiaramente condizioni predisponenti all'insorgenza di una IVU e vanno sempre ricercate.

La prevenzione della IVU è chiaramente condizionata dalla causa responsabile ed ovviamente le diverse modalità terapeutiche si dovranno adattare ad ogni specifica situazione. Certamente l'uso di una profilassi antibiotica in monodose serale è spesso il sistema più efficace e valido per evitare l'insorgenza di una infezione.

Altro su: "Infezioni delle vie urinarie"

Infezione delle vie urinarie
Gli accertamenti diagnostici eseguiti non hanno documentato anomalie significative, ma a 20 mesi ha già avuto tre casi di infezioni delle vie urinarie.
Le brucia quando fa la pipì
Nei bambini spesso le cistiti non sono accompagnate dai segni urinari come negli adulti.
Febbre senza spiegazione
Soffre di febbre senza spiegazione. Che cosa sospettare? Il consiglio dell'esperto.
Iniezioni di collagene per il reflusso
Ci hanno proposto la correzione del reflusso delle vie urinarie con un'iniezione di collagene.
La pielonefrite
Una importante infezione del rene.
Reflusso vescico-ureterale
E' affetto da reflusso vescico-ureterale bilaterale di 3° grado. Le possibilità di guarigione spontanea sono elevate.