Dove si trova

La vitamina B5, detta anche acido pantotenico, è idrosolubile, cioè si scioglie in acqua; è molto diffusa in tutti gli alimenti sia animali che vegetali, soprattutto nel fegato, tuorlo d’uovo, legumi, cereali integrali, pappa reale e lievito di birra. Viene sintetizzato anche dai batteri normalmente residenti nell’intestino. La massima perdita per cottura di questa vitamina è del 50% del quantitativo totale.

A che cosa serve

Interviene nel metabolismo (cioè il complesso di reazioni chimiche che avviene nell’organismo) degli zuccheri e degli acidi grassi.

Che cosa succede se manca

E’ carente soltanto in stati di grave denutrizione e può causare mal di testa, stanchezza, crampi muscolari e disturbi allo stomaco e all’intestino.

Altro su: "La vitamina B5"

La vitamina B12 o cianocobalamina
La cianocobalamina, conosciuta come vitamina B12, è presente in tutti gli alimenti di origine animale in minime quantità.
Il potassio
Si trova negli alimenti di origine animale e vegetale, in particolare nei cibi freschi non sottoposti a trattamenti di conservazione.
Vitamine per l'influenza?
E' giusto dare vitamine ad ogni influenza o raffreddore? I polivitaminici aiutano a combattere le infezioni? Il consiglio del pediatra.
La vitamina B8 o biotina
La vitamina B8 o biotina è presente in molti alimenti, tra cui il pollo, il tuorlo d'uovo, le nocciole, i funghi e alcuni legumi.
La vitamina B2
La vitamina B2 ha un ruolo essenziale nella respirazione della cellula e nella produzione d’energia.
Vitamine e sindrome di Down
Vitamine per curare la sindrome di Down: nuovi rimedi o vecchie illusioni?