Dove si trova

La vitamina E è liposolubile, cioè si scioglie in presenza di grassi. Questa vitamina è largamente distribuita negli alimenti: è presente soprattutto nei vegetali a foglia verde (ortica, cavolo, lattuga, spinaci), nei piselli, nell’orzo, nel germe di grano, nell’olio di arachide, di soia, di girasole, di oliva.

La vitamina E non diminuisce nelle operazioni di preparazione dei cibi, dato che è resistente alla cottura.

A che cosa serve

La funzione fondamentale è quella antiossidante: protegge cioè le membrane delle cellule dell’organismo dall’azione nociva di alcune molecole chiamate radicali liberi.

Che cosa succede se manca

E’ generalmente molto rara, perché molti alimenti ne sono ricchi e quindi nei bambini non sono necessarie supplementazioni di questa vitamina.

Invece nel bambino nato prima del termine c’è un fabbisogno di questa vitamina superiore a quella del nato a termine e quindi non si ha l’effetto protettivo della vitamina E sulle membrane cellulari dei globuli rossi: di conseguenza si verifica un’anemia emolitica, cioè dovuta ad una distruzione dei globuli rossi. Pertanto i bambini pretermine necessitano di un supplemento di adeguate quantità di vitamina E.

Anche nelle situazioni di malassorbimento, cioè un cattivo processo di assorbimento intestinale, (come avviene ad esempio nella celiachia) e nelle malattie del fegato si può verificare una carenza di questa vitamina: si può determinare un danno delle cellule e delle fibre nervose.

Altro su: "La vitamina E"

Il rame
La percentuale di rame contenuta nei vegetali varia a seconda del contenuto di minerale nel terreno su cui vengono coltivati.
La verdura nell'alimentazione del bambino
Le verdure vengono introdotte nell'alimentazione del bambino dall'inizio dello svezzamento. Qualche consiglio pratico.
Lo iodio
Lo iodio si trova negli alimenti di origine animale e vegetale. Buone fonti sono il pesce l’aglio, i fagioli, le zucchine bianche, le bietole e le cime di rapa.
Il sodio
Il sodio si trova in quasi tutti i cibi, soprattutto nel cloruro di sodio (il sale comune). Una carenza di sodio causa calo della pressione, crampi, debolezza.
Il selenio
Si trova negli alimenti di origine animale e vegetale. Non si sa esattamente quanto selenio contenga l’organismo umano.
Vitamine per l'influenza?
E' giusto dare vitamine ad ogni influenza o raffreddore? I polivitaminici aiutano a combattere le infezioni? Il consiglio del pediatra.