ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Celiachia e infertilità

Numerosi studi clinici condotti in Europa e negli Stati Uniti hanno evidenziato l'esistenza di una relazione tra celiachia e problemi di infertilità.

a cura di: Dott.ssa Francesca Cianfarani (biologa e nutrizionista)

Esistono rapporti tra la celiachia e gli aborti ricorrenti?

La celiachia è una patologia autoimmunitaria su base genetica causata dalla gliadina, proteina del glutine, presente in cereali quali il frumento, la segale e l’orzo. La celiachia è associata a problemi di malassorbimento, ma anche disfunzioni della tiroide e alterazioni nella crescita.

Numerosi studi clinici condotti in Europa e negli Stati Uniti hanno inoltre evidenziato l’esistenza di una relazione tra celiachia e problemi nella sfera riproduttiva. In particolare, alcuni casi di abortività ricorrente, ridotta crescita fetale intrauterina, parti prematuri e neonati sottopeso sono stati riscontrati in donne affette a loro insaputa da celiachia.

Una dieta rigorosamente priva di glutine, oltre che essere ad oggi l’unico strumento terapeutico per la celiachia, ha anche effetti benefici e documentati sulla fertilità femminile.

Inoltre, per la futura mamma celiaca è fondamentale non solo rispettare una dieta senza glutine, ma anche porre particolare attenzione nel provvedere ad adeguate supplementazioni di elementi come calcio e ferro, il cui fabbisogno durante la gestazione è ulteriormente aumentato dalla condizione celiaca.
 

5/4/2013

25/4/2018

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Celiachia e infertilità"

Introdurre presto il glutine nello svezzamento
L'introduzione di piccole quantità di glutine potrebbe, entro certi limiti, ridurre il rischio di sviluppare la celiachia.
La malattia celiaca
La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, sostanza proteica presente in frumento, avena, orzo e segale.
Dermatite erpetiforme
La dermatite erpetiforme è una dermatite cronica che si associa alla malattia celiaca, caratterizzata da una eruzione simmetrica di vescicole e piccole bolle.
Glutine: a che età?
L'età comunemente consigliata per l'introduzione del glutine nella dieta del lattante sono i 6 mesi.
Celiachia
Si possono fare strappi alla dieta quando si è celiaci?
Diagnosi di celiachia con l'esame delle IgA anti-transglutaminasi
Gli esami necessari per diagnosticare la celiachia.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Le crisi di collera
Le crisi di collera sono un modo impulsivo col quale il bambino esprime la rabbia. Occorre insegnargli ad esprimere il suo disagio attraverso modi appropriati.
Morso incrociato
Il morso incrociato è un'anomalia per la quale i denti superiori cadono, nel contatto occlusale, internamente rispetto agli inferiori.
Quando iniziare lo svezzamento in caso di allattamento al seno?
Iniziare lo svezzamento a sei mesi o continuare con il solo allattamento al seno? I consigli del Pediatra nutrizionista.
Fotografare un neonato con il flash
Non esiste alcuna ragione per temere effetti negativi da flash di una macchina fotografica.
La parotite
La parotite è una malattia virale, trasmessa mediante le goccioline di saliva. Il periodo di incubazione della malattia è in genere compreso fra 14 e 21 giorni.

Quiz della settimana

Che cos'è un antigene?
Una sostanza che, introdotta in un organismo, induce una risposta immunitaria
Una cellula in grado di fagocitare le particelle estranee all'organismo
Una cellula che produce le proteine necessarie alla difesa dell'organismo
Un sinonimo di anticorpo