ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Il corredino del neonato: in ospedale

Circa venti giorni prima della data prevista del parto sarà bene preparare la valigia da portare in ospedale. Dovrà contenere il necessario per sé e il corredino per il neonato.

a cura di: Dott.ssa Donatella Bresciani (ginecologa), Prof. Silvano Zaglio (specialista in ostetricia e ginecologia - andrologia)

corredino del neonato in ospedaleLa valigia per il parto è una delle cose da preparare per tempo. Poiché è del tutto normale che il parto si verifichi con una o due settimane di anticipo, circa venti giorni prima della data prevista sarà bene preparare la valigia da portare in ospedale per non essere colte di sorpresa dall’inizio del travaglio. Normalmente la degenza durerà  due giorni (quattro giorni in caso di taglio cesareo) e la valigia dovrà contenere il necessario per sé e il corredino per il neonato.

Ogni ospedale ha le sue regole, ma in linea di massima per la mamma serviranno :

  • 3 camicie da notte per la degenza aperte sul davanti
  • 1 vestaglia
  • reggiseni per l’allattamento
  • 1 guaina
  • asciugamani
  • coppette assorbenti paralatte
  • biancheria intima (mutande a rete usa e getta o di cotone)
  • assorbenti igienici
  • fazzoletti
  • tovaglioli
  • dischetti per la pulizia del seno
  • prodotti per l'igiene personale (spazzolino da denti, dentifricio)
  • ciabatte comode (in plastica per il travaglio ed il parto in acqua).

Per il bambino sarà utile chiedere l’elenco di ciò che richiede l’ospedale (di solito sono forniti pannolini e fasciature):

per i nati da ottobre a maggio

  • 4 magliette intime o body mezza manica di lana e cotone sulla pelle oppure cotone felpato
  • 4 tutine con i piedini oppure coprifasce e ghettine con piedini
  • copertina per culla in stanza
  • 4 calzini
  • cappellino

per i nati da giugno a settembre

  • 4 magliette intime o body di cotone
  • 4 tutine di cotone leggero manica lunga con piedini oppure coprifasce manica lunga e ghettine con piedini
  • copertina di cotone per culla in stanza.


     

 

16/12/2009

15/11/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Il corredino del neonato: in ospedale"

L'igiene nel parto
Il tempo dell'infanzia. L'igiene nel parto attraverso l'arte e la cultura.
Il libro Bambini nel tempo di Ian McEwan
Un libro che parla dell'incessante dialettica fra l'adulto e il bambino che vivono in ognuno di noi: "Bambini nel tempo" di Ian McEwanci.
Corsi preparto
I corsi pre-parto servono a dare alla gestante informazioni sulla gravidanza, sul parto e sul neonato.
Parto naturale dopo un cesareo
Si può fare un parto naturale dopo un cesareo, ma il travaglio deve essere monitorato attentamente.
Il parto indotto
Il parto indotto è una tecnica medica per far insorgere, quando necessario, il travaglio di parto.
Vaccinazione contro l'epatite B alla nascita
La vaccinazione contro il virus dell'epatite B viene sempre eseguita alla nascita nei bambini nati da madre HbsAg positiva.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La timidezza la rende antipatica
Per aiutare un bambino a superare la sua timidezza è importante fare sentire il bambino sempre amato ed accettato per quello che è.
Laringomalacia
La laringomalacia è un disturbo congenito della laringe caratterizzato da uno stridore inspiratorio e da un'ostruzione delle vie aeree.
Quale apparecchio per aerosol è meglio usare con il beclometasone?
Per alcuni farmaci, fra cui il beclometasone, è meglio usare apparecchi tradizionali e non ad ultrasuoni.
Reflusso vescico-ureterale
E' stata operata da poco all'uretere per reflusso vescico-ureterale da un lato e la malattia è comparsa nell'altro rene.
Sintomi e cure della toxoplasmosi in gravidanza
La toxoplasmosi in gravidanza può manifestarsi senza sintomi. Le cure servono a ridurre il pericolo di infezione per il fato e il neonato.

Quiz della settimana

Parlando dei mucolitici, è corretto affermare che:
Calmano la tosse
Vanno somministrati insieme ai sedativi della tosse
Fluidificano il catarro
Fanno abbassare la febbre