ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

per approfondire insieme

Il corredino del neonato: in ospedale

Circa venti giorni prima della data prevista del parto sarà bene preparare la valigia da portare in ospedale. Dovrà contenere il necessario per sé e il corredino per il neonato.

a cura di: Dott.ssa Donatella Bresciani (ginecologa), Prof. Silvano Zaglio (specialista in ostetricia e ginecologia - andrologia)

corredino del neonato in ospedaleLa valigia per il parto è una delle cose da preparare per tempo. Poiché è del tutto normale che il parto si verifichi con una o due settimane di anticipo, circa venti giorni prima della data prevista sarà bene preparare la valigia da portare in ospedale per non essere colte di sorpresa dall’inizio del travaglio. Normalmente la degenza durerà  due giorni (quattro giorni in caso di taglio cesareo) e la valigia dovrà contenere il necessario per sé e il corredino per il neonato.

Ogni ospedale ha le sue regole, ma in linea di massima per la mamma serviranno :

  • 3 camicie da notte per la degenza aperte sul davanti
  • 1 vestaglia
  • reggiseni per l’allattamento
  • 1 guaina
  • asciugamani
  • coppette assorbenti paralatte
  • biancheria intima (mutande a rete usa e getta o di cotone)
  • assorbenti igienici
  • fazzoletti
  • tovaglioli
  • dischetti per la pulizia del seno
  • prodotti per l'igiene personale (spazzolino da denti, dentifricio)
  • ciabatte comode (in plastica per il travaglio ed il parto in acqua).

Per il bambino sarà utile chiedere l’elenco di ciò che richiede l’ospedale (di solito sono forniti pannolini e fasciature):

per i nati da ottobre a maggio

  • 4 magliette intime o body mezza manica di lana e cotone sulla pelle oppure cotone felpato
  • 4 tutine con i piedini oppure coprifasce e ghettine con piedini
  • copertina per culla in stanza
  • 4 calzini
  • cappellino

per i nati da giugno a settembre

  • 4 magliette intime o body di cotone
  • 4 tutine di cotone leggero manica lunga con piedini oppure coprifasce manica lunga e ghettine con piedini
  • copertina di cotone per culla in stanza.


     

 

16/12/2009

21/11/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Il corredino del neonato: in ospedale"

La gravidanza oltre il termine
La gravidanza oltre il termine può determinare un incremento del rischio sia per la mamma che per il bambino.
La donna dopo il parto
Il brusco cambiamento avvenuto dopo il parto porta l'organismo ad una serie di complesse modificazioni.
Le prime ore dopo il parto
L'organizzazione delle prime ore di vita del neonato nel reparto maternità e l'inizio del rapporto con la mamma.
Il parto nel passato
Come veniva affrontato il parto nel passato. Un viaggio nel tempo per "assistere" ad un evento da sempre importante.
Parto pretermine
Viene definito “parto pretermine” il parto che avviene prima della 37° settimana di gravidanza. La causa è spesso sconosciuta.
Rischi del parto cesareo
Ho già subito un parto cesareo. Esistono dei rischi reali di cedimento della precedente ferita in caso di travaglio? I consigli del ginecologo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

I grassi animali sono preziosi nella dieta dei bambini
I grassi hanno importanti proprietà nutrizionali e nell'alimentazione umana ricoprono un ruolo strutturale e metabolico di primaria importanza.
Il ruolo della carne nella crescita del bambino
La carne (bovina, suina, ovina e avicola) è un alimento essenziale nella dieta di un bambino.
Che cosa mangiare a merenda?
Le “merendine”, oltre a contenere molti grassi idrogenati, sono troppo ricche di zuccheri a rapido assorbimento.
La carne e i salumi sono alimenti essenziali per i bambini che fanno sport
I ragazzi sportivi hanno bisogno di una dieta sana ed equilibrata, con le calorie e le sostanze nutritizie necessarie allo sforzo
Come si producono il prosciutto crudo e gli altri salumi stagionati
Come vengono prodotti i salumi, alimenti importanti della nostra tradizione e costituenti validi di una alimentazione sana.

Quiz della settimana

Quale fra i seguenti è il notevole cambiamento che hanno mostrato i salumi italiani negli ultimi 20 anni?
Un aumento del contenuto di sale
Una diminuzione dei grassi saturi
Una crescita della quantità di nitrati
Un incremento del colesterolo