ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Quanto durano le coliche gassose dei neonati? Quali rimedi e quale alimentazione della mamma aiutano ad evitare le coliche del neonato?

Non passa sera che mio figlio non pianga. Credo abbia le coliche gassose dei neonati. Quanto durano? Quali rimedi per aiutare il neonato a superare le coliche? Qaule alimentazione per la mamma?

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

1° domanda: Il mio bambino di un mese, già a partire dalla seconda settimana, manifesta crisi di pianto in coincidenza con le poppate (allattamento artificiale con [nome latte adattato con lattosio]) del pomeriggio e della sera, della durata di circa un'ora. Tale sintomatologia rende particolarmente irrequieto il piccolo che pertanto dorme poco e ciuccia nervosamente la tettarella che gli offro. I pediatri consultati ritengono si tratti di coliche e si sono trovati d'accordo nel prescrivere il [nome farmaco a base di simeticone] per il quale mi sono state consigliate diverse posologie. Inoltre da un pediatra mi è stato suggerito di provare a cambiare il latte con un altro a minore contenuto in lattosio e con presenza di maltodestrine. Vorrei sapere se, sulla base di questa diagnosi, siete d'accordo con quanto mi è stato prescritto e se rimane qualcos'altro da fare.

2° domanda: Sono il papà di una bimba di sette settimane allattata al seno materno. Mia figlia quasi ogni sera e durante la notte soffre e piange molto, stendendosi o più spesso tirando le gambe verso la pancia. Tenendola a pancia in giù sul braccio posso sentire la sua pancia indurirsi o emettere continui borbottii. Ci hanno detto che si tratta di coliche gassose, che possono essere alleviate o con la somministrazione di preparati anti-aerofagi o con tisane pediatriche (in particolare ce ne hanno consigliato una al finocchio). Tra l'altro la vedo sforzarsi molto e dolorosamente abbastanza spesso durante la giornata e soprattutto la sera, e non riuscendo ad evacuare si arrabbia molto e piange. Vorrei sapere come regolarmi con la bimba in queste circostanze, se l'uso di preparati anti-aerofagi è assolutamente necessario, e con che modalità di somministrazione, e se le tisane sono o meno efficaci in queste circostanze (a me sembra non sortiscano alcun effetto).

 3° domanda: Sono un medico: mio figlio ha due settimane e presenta le coliche come sono classicamente descritte. So che sono considerate quasi normali. Mi rendo conto che non è una patologia grave e "passa": infatti tra una colica e l'altra il mio piccolo si addormenta beato. Nondimeno non mi spiacerebbe poterne ridurre almeno numero, intensità e durata.

coliche gassose neonati piange"Se, oltre alla mamma, il lattante è accompagnato anche dal papà, allora ha le coliche gassose". Questa battuta di qualche anno fa (quando era più raro vedere un papà in studio) testimonia tutta la preoccupazione e il trambusto che genera un problema tutto sommato "banale". Il lattante sta bene, cresce bene, si alimenta con regolarità (dalla mamma o artificialmente), ma verso sera comincia a piangere, a scalciare, a svegliarsi gridando, e va avanti così fino a notte inoltrata.

Al mattino, lui che può, dorme profondamente e si sveglia in perfetta forma, affamato e sorridente. La famiglia lo porta dal Pediatra, che non trova nulla di patologico, tranne forse un po' troppo gas nel pancino (meteorismo) e li rassicura. Ma la rassicurazione dura poco, perché la sera dopo si ricomincia con le passeggiate in corridoio e i sorsini di camomilla.

La nonna dice alla mamma: "sarà il tuo latte che non è più buono! Non dovevi mangiare la pizza ieri sera". L'altra nonna aggiunge: "non tenetelo sempre in braccio, che lo viziate: piangere un po' gli fa bene ai polmoni". La zia, che c'è già passata, dice di provare certe gocce. E i genitori (sempre più disperati e con occhiaie profonde) portano il figlio (sempre più rotondo, perché ha scoperto che mangiando il dolore gli passa e quindi mangia come un leone) ancora dal Pediatra, o magari da altri Pediatri, o magari scrivono a Pediatria On Line.

Ma cosa sono le coliche gassose dei neonati?

Le coliche gassose del neonato sono crisi dolorose che si manifestano ad ondate, soprattutto verso sera, con irritabilità, agitazione e grida che durano almeno 3 ore al giorno per almeno 3 giorni la settimana; iniziano verso l'età di 2-3 settimane e si risolvono entro i 3 mesi, senza compromettere la crescita.

Che cosa causa le coliche gassose nei neonati?

Come per tutte le situazioni non chiare, le ipotesi sono diverse e probabilmente collegate fra loro: intolleranza alimentare, nel senso di un'allergia alle proteine del latte o di una intolleranza al lattosio (lo zucchero del latte). immaturità gastrointestinale, aerofagia, peristalsi inefficace tensione genitore-neonato: un bambino che fatica a rilassarsi (nervosi si nasce!) e una mamma tesa che non riesce a consolarlo. Ma non è certo facile rimanere tranquilli quando si ha un figlio che passa le sere piangendo; e poi, i sensi di colpa che derivano dal sentirsi inadeguati a calmarlo non aiutano affatto.

Cosa si può fare per evitare le coliche? Funzionano i fermenti lattici?

Il primo e fondamentale passaggio è riuscire a calmare il bambino, consolandolo e rilassandolo. Per fare questo sono leciti tutti i trucchi (ciuccio, passeggiata, tenerlo in braccio, bere camomille o tisane, attaccarlo al seno), senza alcuna paura di generare vizi o cattive abitudini. Per consolare e rilassare il bambino, deve essere rilassata e tranquilla la mamma.

Partendo dalla consapevolezza che il bambino sta bene, che le coliche sono innocue, che prima o poi passeranno, occorre qui migliorare la qualità dell'interazione madre-bambino. Sedetevi in poltrona, piazzate un cuscino sotto il braccio, rilassate i muscoli, parlate con calma, abbassate il volume, non forzatelo a bere o a mangiare a tutti i costi, allontanate tutti quelli che vi stressano. Il bambino capisce subito se la mamma è tesa. Non cercate di imbrogliarlo.

Si possono usare farmaci. L'effetto non è garantito, ma tutti noi prescriviamo farmaci contro il meteorismo da usare con regolarità e farmaci anti-spastici da usare al bisogno, quando proprio non si riesce a calmarlo. Anche i probiotici (i moderni fermenti lattici) rientrano in questa possibilità, agendo sul ripristino della flora intestinale normale. Cambiare latte.

Se il bambino utilizza un latte adattato, è un tentativo praticabile il passare ad un latte con una quota di maltodestrine. In casi limite, è lecito provare anche un latte di soia: se funziona, in futuro occorrerà chiarire se c'è una situazione di allergia. Se invece mangia dalla mamma, vietato smettere.

Infine, strumento spesso utile si rivela il sondino rettale: tenerlo posizionato per dieci minuti aiuta ad espellere il gas e a ridurre il dolore.

1/12/1996

24/9/2014

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

I commenti dei lettori

io sono mamma di una speldida bimda di 2 mesi...ho sempre allattato cn latte artificiale nidina 1..pero' mia figlia nn riesce mai a prendere tutto il latte e una volta presi i primi 50gr dopo fatica a dargli il restante...poi se nn fa il ruttino nn inizia a mangiare e a volte ci mette anche mezz'ora x farlo...il latte sara' pesante...come devo fare.....

tania (NA) 09/11/2010

ciao, io sono una mamma di un bambino di 3 mesi e purtroppo il piccolino ha iniziato ad avere le coliche proprio ora ch sembrava avesse scampato il pericolo. il mio bambino pero' non piange x tanto tempo. piange esattamente x 2 min e poi basta... ma i 2min sono molto molto intensi.... il suo viso si colora di viola, e questo succede sopratutto di mattina e la sera tardi, di notte dorme tranquillo. ho provato di tutto... coligermina, alginor, mylicon.... ma nulla da fare... sono disperata... qlcn puo'aiutarmi????? luisa84

luisa (NA) 16/12/2010

ciao..io sono mamma di una bimba nata prematura a 32 sett.soffre tantissimo di coliche sopratutto di sera e nn so piu come fare..fa fatica a mangiare e dopo aver preso 50g di latte nn ne vuole piu sapere di mangiare...oggi sono andata dalla pediatra ed è cresciuta solo 10g in 4 giorni..la pediatra dice che nn mi devo preoccupare..ma come faccio a nn preoccuparmi??sarà il latte che nn va bene x lei o magari lasciandomi ogni poppata 20g cresce di meno??cosa devo fare??aiutatemi....

barbara (BO) 17/12/2010

Ciao.sono la mamma di Elisa di 6 mesi.Abbiamo sofferto anche noi dalle coliche.Anche noi abbiamo provato di tutto.Mi e" capitato trovaro sul internet le gocce di pediacolin,e"un miracolo.Sono naturali(camomilla,finocchio e melissa),le davo 2 volte al giorno 2o gocce,poi solo di sera,non servivano piu,mi sono trovata molto bene.Cosi al un mese e mezzo abbiamo finito con il problema.A 3 mesi abbiamo smesso.Spero di essers utile a qualcuno.Un bacio a tutti. Inna da Genova

Inna (GE) 07/02/2011

ciao a tutti, mio figlio ha 2 mesi e 2 settimane e anche lui ha sofferto di coliche gassose fino a quando la pediatra mi ha consigliato le gocce COLISEN, a base di erbe naturali, 10 tre volte al giorno per 20 giorni: sono state un vero miracolo. Inoltre, essendo naturali a base di camomilla finocchio ecc.. sono utili anke per calmarlo in caso di nervosismo, infatti le ho sempre con me...spero di essere stata di aiuto.

01/04/2011

Ciao, sono mamma di Sofia, nata 23 gg fa. La piccola ha niziato ad avere le coliche con la somministrazione di vitamina K (la allatto la seno). Ho chiesto sia in ospedale che al mio pediatra e dicono che sia strano che le vengano le coliche per qsta vitamina.. eppure quando le ho sospeso l'assunzione (per 2 gg consecutivi) è stata benissimo..ora nn so che fare, perché anche se mi han detto che è improbabile le possa causare qlcsa la non assunzione di vitamina K, non è impossibile, quindi??? Qualcuna di voi ha avuto lo stesso problema??

francesca (TO) 12/04/2011

ciao io ho la mia seconda bimba di 40gg x le coliche noi le abbiamo aiutate entrambe con un sondino anale. le facciamo uscire tutta l'aria in eccesso e in un secondo le vedi il visino rilassato e ti sorride!! Provare x credere... il sondino lo compri in farmacia(non tutte) saluti

valentina (TO) 02/11/2011

Ciao sono una mamma di un cucciolotto di 2 mesi. Il mio piccolo soffre di coliche gassose..è uno strazio vederlo piangere quasi ogni sera. Navigando in rete ho letto un articolo interessante sul sito beberoyal che affronta questo problema: sembra che il Lactobacillus reuteri Protectis sia un efficace rimedio, lo dice una ricerca dell'Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino

marta 09/02/2012

ciao sono un papa di un bellissimo bambino di 11 gg.casualente come la mamma di sofia anche il mio piccolo da quando gli ho incominciato a somministrare la vitamina k a cominciato ad avere queste colichette molto fastidiose che vanno e vengono

giacomo (RM) 17/02/2012

io ho bella bambina 9 mesi da due giorni che piangi solo notte pero girno nervosa,e problema che io e mio marito se liteca e uorla avante di lei ultimamente tanto siamo in crisi io e lui e lei ora nn viene da me va da liu oppure sono io che sto con lei e esci sempre con me e li fu tutto,voglio sapere se colpa mia perche mi vedi nervosa e triste.che devo fare sono triste x lei?

laila (FI) 20/04/2012

CIAO A TUTTE! LA VITA MIA E' UN MASCHIETTO DI DUE MESI E ANCHE LUI SOFFRE MOLTO DI QUESTE COLICHETTE SOPRATTUTTO LA SERA PERCHE' DI GIORNO E' BUONISSIMO E DORME TANTO MA QUANDO INIZIA CON QUESTI PIANTI ACCORATI NON C'E' NULLA CHE LO POSSA CALMARE E VISTO CHE LA PEDIATRA MI HA SCONSIGLIATO TISANE PERCHE' LO ALLATTO AL SENO ED E' GIA' BELLO CRESCIUTELLO,HA DETTO CHE POSSO PROVARE CON LE GOCCE....MA SE NEANCHE QUELLE SARANNO EFFICACI?...

monica 21/05/2012

ciao a tutti sono Jessica mamma del mio bellissimo Denny di 2 mesi, il mio piccolo ci ha fatto disperare da quando aveva poche settimane con le coliche gassose di giorno soprattutto. Dopo averle provate di tutte, allattando al seno, con globuli omeopatici e gocce mylicon ho risolto abbastanza eliminando tutto quello che è a base di pomodori, non so se è un caso, ma cmq fanno il latte acido quindi sicuramente nn è piacevole per il bimbo, quindi no pomodori in insalata e niente sughi, niente frutta con nocciolo se non cotta...tutto quello che può fare male a noi mamme fa male al nostro piccolo....provare non costa nulla. ciao a tutti

jessica (BZ) 10/07/2012

anche mio figlio soffriva di coliche gassose, io ho risolto con le goccine colben sono una mano santa e ora va molto meglio.mamma laura

11/07/2012

sono lucia ho 5 figli (ormai già grandi)  per le coliche gassose: provare a dare solo il latte (materno o altro) senza goccine o altri intrugli.....la colica gassosa null'altro è se non "il succhiare latte-aria"..... succhia male o non nella giusta posizione. Spesso, (giustamente) la neo-mamma inesperta, si preoccupa più del "lo faccio bene"?   che del "lo faccio come lo sento" come mi detta il mio amore di mamma: serene-tranquille- quello è il vostro bimbo! Ha bisogno solo di amore e......dei consigli di un buon pediatra!  Auguri a tutte!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

lucia (BR) 25/07/2012

Sono la mamma di tre bimbi, la più piccolina compie domani tre mesi! Tutti e tre hanno avuto le coliche, il più grande tantissime perché avevo poca esperienza e il panico prendeva il sopravvento, ma con le ultime due sono andata molto meglio!!! La mia salvezza sono stati le sondine che si acquistano in farmacia si possono fare anche più volte al giorno, non fanno assolutamente male al bimbo anzi dopo cinque minuti vedi proprio sul suo viso il cambiamento di espressione da disperato a estasiato! Altra cosa, sto molto attenta all'alimentazione, seguo un foglio del mio pediatra: no latticini, no cioccolata, solo banane e mele come frutta, niente verdura cotta solo patate, si può mangiare tutta la verdura cruda, no legumi, no frutta secca, no frutti di mare e crostacei . Spero di essere stata di aiuto!

Fulvia emiliani (RA) 04/09/2012

ciao a tutti sono la mamma di una meraviglia di 4mesi e mezzo alessandro un piccolo prematuro le coliche ci stanno facendo diventare matti le abbiamo provate tutte colinox milicon alginor reutilon insomma chi piu ne ha piu ne metta ma niente da fare erano andate via circa dieci giorni fa ma ora si sono ri presentate piu forti di prima il guaio e che alessandro non riesce a mangiare la sua dose di latte dovrebbe mangiarne 840 giornalieri ma non riesce a superare i 500 come gli avicino il bibe urla dai dolori ora il pediatra a detto di aspettare ancora qualche giorno e poi se continua proveremo con il latte senza lattosio ,io ho un enorme paura per la sua crescita visto che e gia un prematuro ,,,,,,occhio al sondino fatelo fare solo a mani esperte da noi ad un bimbo ha causato un arresto cardio circolatorio ,,,,,,,,,

manuela (CI) 10/12/2012

Manuela, non spaventarmi le mamme! Io consiglio il sondino rettale regolarmente nei lattanti con coliche gassose e, su centinaia di casi, mai si sono verificati problemi. Un arresto cardiocircolatorio, poi, è una vera emergenza, a rischio di vita. Probabilmente nel tuo caso si è trattato di una crisi vagale, cioè di un calo di pressione legato al dolore della colica, cosa che può succedere in ogni situazione di dolore. Per quanto riguarda la crescita, poi, su una cosa siamo sicuri: i neonati con coliche gassose crescono benissimo; se il tuo non cresce, forse dipende da altro (intolleranza alle proteine del latte, ad esempio, o reflusso gastroesofageo): parlane col tuo pediatra.

Giuseppe Varrasi, Pediatra (BS) 11/12/2012

sono la mamma di una splendida polpettina di 5,8 kg e due mesi...la pediatra l'altro giorno mi ha fatto una diagnosi di allergia alle proteine del latte perchè la pupa presenta una eruzione cutanea (come puntini, sembrano chicchi di riso) sulle guance e sul torace (in quest'ultima zona poche pustoline) e ha le coliche (che gestiamo bene con fermenti e Mylicon)..la bimba cresce benissimo (2,6 kg da quando è uscita dall'ospedale), mangia di gusto (circa 180 a poppata x 5 volte al giorno), nn fa già più la poppata notturna e dorme...mi ha consigliato il latte di riso (io nn ho latte quindi è alimentata solo con l'artificiale)...ultimamente è un pò stitica è ha molta aria nel pancino...la mia domanda è: ma sto latte di riso sarà sufficiente? cambio di colpo o lo integro poco alla volta? Insomma, mi piacerebbe avere un consiglio da chi ha avuto la mia stessa esperienza! Grazie mille in anticipo

sabrina mozzone (AL) 09/05/2013

Ciao a tutti, la mia bimba ha quasi 2 mesi, dopo 2 settimane dal parto aveva le coliche di notte (4 ore); abbiamo provato coligermina e alginor ma le coliche non sparivano. Quando è entrata nel secondo mese le coliche le faceva di giorno(tante ore di pianto piu' di 4ore con qualche pausa di massimo 30min. per un pisolino). Ora liberiamo il pancino con il sondino rettale tutte le volte che piange arrabbiata e non vuole attaccarsi per mangiare; in più, la cosa che veramente funziona e' l'altalena (con le batterie); si calma e pian pianino si addormenta. Sappiamo che non dovremo utilizzare il sondino tutti i giorni perché magari il bimbo diventa pigro..etc., ma è l'unica che funziona...e se non ci sono altre controindicazioni, continueremo ad usarlo... Secondo me i farmaci (coligermina-alginor) fanno più male di un sondino rettale. Le coccole e massaggi alla mia bimba non le interessavano. Troppa sofferenza per lei ma anche per me... la sua crisi mi stancava tanto psicologicamente...e anche fisicamente...non facevo altro che tenerla sempre in braccio, ma le coliche tornavano.

Elisa (VI) 02/07/2013

Ciao a tutti, sono la mamma di uno splendido bambino che ormai ha 18 mesi. Il nostro Matteo ci ha tenuto svegli tutte le notti, e non sto esagerando, per 12 mesi. A nulla sono servite goccine, camomilla e latti anticoliche. A dire la verità, potendo tornare indietro proverei il sondino...Il problema di Matteo oltre alle coliche è stato il reflusso gastro-esofageo che lo faceva svegliare urlando ogni mezzora. Il latte Anti-reflusso lo ha aiutato molto oltre ad uno sciroppo gastroprotettore di cui non faccio il nome per non farvi auto-medicare. Il messaggio è questo: rivolgetevi al vostro Pediatra e ricordate che SI SOPRAVVIVE!! E poi gli si vuole più bene di prima: pensate a quanto soffre il vostro cucciolo per piangere in quel modo!

Giusi 22/07/2013

Salve sono una mamma che ha superato il periodo difficile delle coliche di mia figlia, che soffriva molto spesso. Non volendomi dilungare molto consiglierei a tutti i genitori in prima fase il biberon anticolica in quanto, spesso i pediatri tendono a sottovalutarne l'efficacia e a non consigliarlo. Nel mio caso, mia figlia, ha smesso di soffrire, non da un giorno all'altro, ma da una poppata all'altra. Che dolore è stato scoprirlo tardi. Un saluto ed un in bocca al lupo a tutti.

Sabrina Terreno (TA) 25/10/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Quanto durano le coliche gassose dei neonati? Quali rimedi e quale alimentazione della mamma aiutano ad evitare le coliche del neonato?"

Disturbi intestinali
Ha scariche di diarrea tre-quattro volte al giorno da parecchi mesi.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Dolori addominali
Soffre di dolori addominali ricorrenti. Non ha niente di fisico, ma si tratta di un problema emotivo. I consigli dell'esperto per risolvere questa situazione.
Sindrome di Schoenlein-Henoch
La sindrome di Schoenlein-Henoch è una vasculite. La sindrome è caratterizzata dalla comparsa di manifestazioni cutanee di tipo maculo-papulare.
Ossiuri
Gli ossiuri sono vermi piccoli, bianchi, molto mobili, filiformi con la coda puntuta.
Coliche e frutta fresca
Da quando ha introdotto la frutta e verdura gli sono aumentate le coliche gassose. I consigli del Pediatra.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno: mastite e ingorgo mammario
L'ingorgo mammario può predisporre a mastite (infezione della mammella) con comparsa di febbre anche elevata.
Doppio distretto renale
E' importante conoscere la funzionalità renale di ogni distretto e la valutazione migliore è data dalla scintigrafia.
Urinare spesso in gravidanza
All'inizio della gravidanza c'è l'esigenza di urinare molto più frequentemente di prima a causa del cambiamento di forma e dimensioni dell'utero.
Ferro al neonato
Nel neonato il fabbisogno di ferro è assai elevato a causa della sua rapida crescita in statura e in peso.
Incontinenza sfinterica
Incontinenza sfinterica può intendersi come incontinenza fecale (encopresi) o urinaria (enuresi).

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti affermazioni riguardanti i mucolitici è corretta?
Modificano la consistenza del muco rendendolo più fluido
Rompono i legami chimici tra le molecole proteiche che compongono il muco
Aumentano la velocità con cui le cellule della mucosa bronchiale eliminano il muco
Tutte le risposte sono esatte