ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

tutte le risposte dei nostri specialisti

Due gemelli inappetenti

I miei gemelli mi stanno esaurendo con la loro inappetenza. L'atteggiamento da assumere deve essere sereno e gioioso, il cibo non va mai forzato e, se lo rifiutano, serenamente lo si ritira.

Dar da mangiare a pranzo e a cena alle due "belve" è diventato un incubo!!! Premetto che i miei gemelli hanno 21 mesi, sono due maschi Luca e Andrea, pesano 10,2 Kg e 10,4 Kg, e sono alti 80 cm. All'ora della pappa bisogna inventare di tutto (spettacolini e attrazioni varie ) per impegnarli in qualunque attività, così che riescano a mangiare qualcosa. Giuro che non ho trovato altra maniera per far sì che mangino almeno una parte di due pasti al giorno, cioè pranzo e cena. Solamente la colazione è gradita: circa 300 gr di latte con 8 biscotti. La merenda è un optional... La mia domanda è: "È errato impegnarsi così attivamente per far si che loro mangino qualche cosa a pranzo e cena? Ci sono degli integratori da unificare alle loro pappe senza modificarne il sapore? Sono efficaci?"

I  suoi gemelli sono perfettamente normali; secondo le tabelle di crescita (Tanner) sono tra il 3 e il 10 percentile sia per il peso che per l'altezza, dunque molto proporzionati. La quota calorica che introducono giornalmente è quindi sicuramente sufficiente per la crescita. Riteniamo però che la dieta sia da riequilibrare partendo dalla colazione, che è troppo sostanziosa (soprattutto il numero di biscotti), la qual cosa può essere la causa della mancanza di appetito all'ora del pranzo.

Come esempio, un piccolo menu per i 2-3 anni: colazione: latte 250 ml + biscotti 25 gr + zucchero 10 gr (facoltativo) oppure yogurt alla frutta 180 gr + 1\2 panino 30 gr con burro 10 gr e marmellata 15 gr; pranzo: riso o pasta 50 gr, carne o pesce 50 gr oppure un uovo, verdura cruda 30 - 40 gr oppure cotta 70 - 80 gr, frutta 75 - 100 gr, olio d'oliva un cucchiaino, parmigiano un cucchiaino; merenda: yogurt 120 gr oppure frullato di frutta 200 gr oppure latte con 3 - 4 biscotti 150 gr oppure gelato 50 - 70 gr; cena: brodo 200 gr con pastina o riso 30 gr, formaggio 30 - 40 gr oppure prosciutto cotto/crudo 40 gr, frutta 50 - 70 gr, olio d'oliva un cucchiaino, parmigiano un cucchiaino.

Per quanto riguarda la modalità di somministrazione del pasto, riteniamo che inscenare attrazioni varie a lungo andare crei eccessiva distrazione dal pasto stesso diventando una abitudine viziata.

L'atteggiamento da assumere deve essere sereno e gioioso, il cibo non va mai forzato e, se lo rifiutano, serenamente lo si ritira, dicendo che si mangerà al pasto successivo. Dopo 2 o 3 volte capiranno. È importante non concedere spuntini fuori pasto per non saziare il senso di fame e riportare il pasto alle ore giuste.

La merenda può essere leggera, anche solo un frutto o una spremuta. Gli integratori alimentari esistono, sono disponibili in farmacia e sono efficaci, ma solo nei casi di effettiva malnutrizione e scarso accrescimento corporeo. Per bambini normali basta una dieta sana, equilibrata ricca di tutti i nutrienti.

1/1/1998

14/7/2016

I commenti dei lettori

mi ha aiutato a limitare i livelli di ansia per i pasti del mio "digiunatore"....

teresa (BN) 02/11/2010

anche mio figlio che compirà 4 anni a gennaio non mangia quasi niente a scuola. ed io sono molto preoccupata a riguardo. infatti lo vedo dimagrito e quando arriva a casa mi faccio sempre mille problemi su cosa fargli mangiare. l'ultima visita dal pediatra è stata ad ottobre che pesava 18 kg. x 1.03 di altezza.

melina (CE) 17/11/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Due gemelli inappetenti"

Rifiuta la pappa
Da circa un mese abbiamo cominciato a proporgli le prime pappe, ma dopo un discreto inizio ora rifiuta del tutto la pappa.
Inappetenza del bambino
A che cosa può essere dovuta l'inappetenza del mio bambino? Non bisogna preoccuparsi perché verso i due anni di vita del bambino.
Non mangia
La mia bambina di due anni da quando è nata non è mai stata una gran mangiona, ma in questo ultimo periodo non mangia proprio nulla. Siamo disperati.
E' adolescente e a volte salta qualche pasto
L'adolescenza e il periodo immediatamente precedente sono critici per il rischio della comparsa di disturbi del comportamento alimentare come l'anoressia.
Appetito scarso
Quando preoccuparsi per un bambino con appetito scarso? Il mio bambino mangia poco di tutto.
Non mangia più carne
Da circa due settimane non mangia più la carne. I consigli del Pediatra.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Campagna nazionale di educazione nutrizionale
Mangiar bene conviene per investire in salute.
Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.
Latte per il neonato
Qual è la quantità corretta di latte per un neonato nei primissimi giorni di nascita? I consigli del Pediatra.
La medicazione del moncone ombelicale
Guida alla medicazione del cordone ombelicale: prima e dopo il distacco.
Non si stacca mai dal ciuccio e dalla sua coperta
Come posso rendere indipendente il mio bambino dal suo ciuccio e dalla sua coperta? I consigli della psicologa.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte