ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Quali sono le cause della cistite?

Mia figlia è risultata positiva al batterio "escherichia coli" nelle urine. Quali sono le cause della cistite?

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Sono Marco, papà di tre bambine di 4, 3 e 1 anni. La più piccola, come in precedenza la media, è risultata positiva al batterio "escherichia coli" nelle urine. Abbiamo chiesto a molti medici quali siano le cause per cui il batterio si localizzi nella vescica, provocandone quindi l'infiammazione, ma abbiamo avuto pareri discordi. Taluni affermano che ciò sia portato dal contatto con le feci, altri che tale condizione non contribuisca minimamente poiché esistono casi non rari in cui il germe dia infezioni anche a soggetti maschili. Potete esprimere un parere su questo argomento in modo da fare un'azione di prevenzione, e quali siano eventuali attenzioni relative all'alimentazione per facilitare guarigione.

Effettivamente sono le feci a costituire la fonte di questo e di diversi altri batteri spesso responsabili di infezione delle vie urinarie. Infatti, proprio per questo, i maschi ammalano di cistite con frequenza inferiore alle femmine, perché la differenza anatomica rende nel maschio più difficile la contaminazione dall'esterno. Non è indicata una prevenzione particolare, a meno che la frequenza degli episodi di infezione delle vie urinarie sia molto elevata o nel caso in cui la bambina sia affetta da reflusso vescico-ureterale. In entrambe queste situazioni, l'unica prevenzione efficace è la somministrazione di un antibiotico ad ampio spettro a bassa dose tutte le sere per lunghi periodi. Nessun problema con l'alimentazione: non facilita né peggiora questo genere di infezioni.

1/5/1997

25/7/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Quali sono le cause della cistite?"

Reflusso vescicoureterale e cistiti
Il reflusso vescico-ureterale consiste in un difetto di una "valvola" situata allo sbocco dell'uretere nella vescica.
Infezione delle vie urinarie
Infezione alle vie urinarie: una ricaduta nonostante fosse sotto copertura antibiotica.
Le brucia quando fa la pipì
Nei bambini spesso le cistiti non sono accompagnate dai segni urinari come negli adulti.
Urinocoltura e infezione delle vie urinarie
Urinocoltura: a cosa serve e come si esegue.
Iniezioni di collagene per il reflusso
Ci hanno proposto la correzione del reflusso delle vie urinarie con un'iniezione di collagene.
Urinocoltura positiva
In un lattante di cinque mesi è molto importante sapere come sono state raccolte le urine perché è frequente la presenza di una batteriuria da raccolta.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Contraccezione durante l'allattamento
La contraccezione durante l'allattamento è necessaria se si desidera evitare una nuova gravidanza a pochi mesi dal parto.
La prima colazione del bambino
E' indispensabile che il bambino faccia una buona colazione. La prima colazione deve coprire il 15-20% dell'apporto calorico giornaliero.
Mal di pancia
Soffre di mal di pancia prima di andare a scuola. Come comportarsi per renderlo più forte? I consigli dello psicologo.
Le vaccinazioni nel neonato
Per avere informazioni precise sul “calendario vaccinale” del neonato è oppurtuno rivolgersi al pediatra o al centro vaccinale della vostra zona.
Mamma con miopia molto grave
Un recente studio su 50 donne gravide affette da miopia superiore a 4,50 diottrie non ha segnalato aggravamento delle lesioni dopo il parto.

Quiz della settimana

Secondo il calendario vaccinale in vigore in Italia, il vaccino antipoliomielite:
viene somministrato per via intramuscolare
viene somministrato per via orale
viene somministrato prima per via intramuscolare e poi per via orale nei richiami successivi
non viene più somministrato perché la malattia è ormai scomparsa