ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Il fluoro ai bambini

La somministrazione di fluoro ai bambini rinforza lo smalto dei denti ed è associata ad una riduzione della carie. Ovviamente accompagnata da una corretta igiene dentale.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Vostro parere sull'uso del fluoro nella prevenzione della carie. A che età iniziare eventualmente il trattamento? L'uso di dentifrici al fluoro condiziona lo schema posologico?

È ormai universalmente accertato che la somministrazione di fluoro è associata ad una riduzione dell'incidenza delle carie dentaria. Secondo alcuni studi aumenterebbe la resistenza dello smalto dentario agli acidi prodotti dalla placca batterica; secondo altri attiverebbe i processi di remineralizzazione del dente, intervenendo sulle lesioni cariose più precoci, e inoltre agirebbe inibendo il metabolismo della popolazione batterica della placca.

Il fluoro è presente in quantità variabile negli alimenti (particolarmente nel pesce azzurro) e la sua concentrazione dipende anche dall'acqua utilizzata per il loro trattamento, preparazione e cottura. In molti Paesi, come ad esempio negli Stati Uniti, il fluoro viene introdotto nell'acqua potabile, ottenendo così un mezzo di prevenzione di massa delle lesioni cariose poco costoso, semplice e molto efficace.

Ciò non avviene in Italia dove, di conseguenza, è consigliata una supplementazione orale di fluoruro di sodio sotto forma di compresse o gocce. Il dosaggio è il seguente: dalle 2 settimane ai 2 anni: 0,25 mg/al dì; dai 2 ai 4 anni: 0,50 mg/al dì; dai 4 ai 12 anni: 1 mg/al dì.

Molte indicazioni suggeriscono di iniziare l'integrazione con fluoro già prima della nascita, facendolo assumere dalla mamma durante la gravidanza. Le dosi consigliate sono da rispettare, in quanto il sovradosaggio praticato per lunghi periodi può determinare l'insorgenza di danni allo sviluppo dei denti causando ad esempio la comparsa di fluorosi dentale (che è una decolorazione a chiazze dello smalto dentario).

Per la stessa ragione, è preferibile evitare nei piccoli l'uso di dentifrici con fluoro (che possono essere ingeriti e fornire un ulteriore apporto non facile da calcolare). Nel lattante le compresse o le gocce vanno somministrate disciolte in poca acqua o nella pappa, ma mai nel latte a causa della formazione di composti poco solubili di fluoruro di calcio, che possono limitare l'assorbimento del fluoro.

1/1/1997

1/5/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Il fluoro ai bambini"

Fluorizzazione
Fluorizzazione: l'applicazione di fluoro sui denti. Va eseguita all’interno di uno Studio Dentistico.
Il fluoro è cancerogeno?
Non esistono al momento evidenze scientifiche che affermino la cancerogenicità del fluoro.
Le si stanno sgretolando i denti
A tre anni le si sgretolano i denti da latte. Il consiglio del dentista è quello di intervenire immediatamente.
Si può prendere il fluoro con il latte?
Una corretta prevenzione della carie.
Eruzione dei denti da latte
E' in ritardo con l'eruzione dei denti da latte: non è ancora uscito alcun dentino a 9 mesi. Il parere dell'odontoiatra.
Il fluoro è utile ai bambini?
La supplementazione di fluoro è molto utile per prevenire la carie, ma ovviamente tutti gli eccessi possono portare a effetti negativi.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno: consigli alla mamma che allatta
I consigli degli esperti di Pediatria On Line alla mamma che allatta al seno.
Calcolo del peso fetale
Come si calcola il peso fetale durante i 9 mesi della gravidanza? I consigli degli esperti.
Mucoviscidosi o fibrosi cistica
La mucoviscidosi è una malattia caratterizzata dalla produzione di secrezioni ghiandolari particolarmente viscose e da alterazioni del pancreas e dei bronchi.
Animali in casa?
Animali in casa, si o no? Non vi sono controindicazioni, a patto che si seguano delle norme igieniche rigorose.
Il bambino iperattivo
Le cause dell'iperattività e deficit di attenzione e cosa fare se un bambino sembra iperattivo.

Quiz della settimana

A che cosa serve la vitamina K?
Ha un'azione anti-ossidante
Aiuta l'organismo a difendersi dalle infezioni
Favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi
Ha un'azione antiemorragica