ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Morso di cane

In caso di morso da un cane, bisogna sapere la sede della morsicatura, la profondità del morso e la taglia del cane. La copertura antibiotica è valutazione propria del Medico che vede la ferita.

a cura di: Dott. Saverio Mirabassi (pediatra)

Un amichetto di mio figlio è stato morso dal cane di casa, il quale non è vaccinato contro la rabbia. Cosa va fatto come prassi? N.B.: il bambino ha circa sei anni, in regola con le vaccinazioni; il cane è stato visitato dal veterinario, che l'ha giudicato sano.

In caso di bambino morso da un cane, vari sono i parametri ai quali prestare attenzione. Si potrebbe essere più precisi nella risposta conoscendo l'età del bambino morsicato, la sede della morsicatura, la profondità del morso e almeno la taglia del cane: comunque si può dire che la rassicurazione del Veterinario ha il suo peso nel ridurre l'ansia generata dal morso e che, se la morsicatura é avvenuta attraverso gli indumenti del bambino, è avvenuta una sorta di "pulizia" dei denti del cane stesso, cosa che é in grado di ridurre la carica infettante dei denti dell'animale. In ogni caso, vanno rettificati i labbri della ferita sempre al fine di poter procedere ad una sua accurata toilette, va poi irrigata con soluzione fisiologica per rimuovere le eventuali tracce di terra od altro lasciate dai denti del cane, si procede poi alla disinfezione accurata della parte anche in profondità (se necessario), e quindi all'eventuale applicazione di punti di sutura e alla copertura con bendaggio sterile.

È necessario poi valutare la possibilità di una iniezione di richiamo di vaccino antitetanico se la situazione vaccinale del paziente lo richiede e tanto più se il morso è vicino al viso. La copertura antibiotica, per ridurre il rischio di infezioni profonde, è valutazione propria del Medico che vede la ferita in questione.

4/5/2001

24/1/2017

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Morso di cane"

Mio figlio è stato morso da un cane
La rabbia è una malattia acuta del sistema nervoso centrale causata da un virus che si trasmette all'uomo da animali.
Animali in casa?
Animali in casa, si o no? Non vi sono controindicazioni, a patto che si seguano delle norme igieniche rigorose.
Un cane in casa
Tenere in casa un cane con un bambino neonato. I consigli del pediatra.
Allergia e cane in casa
A causa dell'allergia e asma di mia figlia, ci sconsigliano il cane in casa, ma noi non sappiamo cosa fare perché ormai è parte integrante della famiglia.
Leishmaniosi
E' possibile che la leishmaniosi si trasmetta tramite contatto col cane? Quali sono i sintomi sul bambino? I consigli del Pediatra.
Allergia al gatto e al cane nei bambini
Come si manifesta nei bambini l'allergia al gatto e al cane, con quali sintomi, quali rimedi consiglia il Pediatra. Esiste un vaccino al pelo di cane e gatto.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.
Microftalmo: serve un'ecografia per indagare l'occhio
Microftalmo: potrebbe avere un occhio più piccolo.
Stitichezza nel neonato
La stitichezza del neonato non dipende dalla frequenza, quanto piuttosto dallo sforzo ad evacuare, causato dalla eccessiva compattezza delle feci.
È rischioso dormire a pancia in su?
Le raccomandazioni di dormire a pancia in su valgono per il bambino fino ai 6 mesi di età.
Sindrome di Beckwith-Wiedemann
E' stata diagnosticata a mio figlio la sindrome di Beckwith-Wiedemann. Le cause.

Quiz della settimana

Parliamo di "pelle a grattugia". Quali di queste affermazioni è corretta?
È più frequente nei pazienti con predisposizione allergica
Richiede l'applicazione di creme idratanti
Compare più frequentemente sul viso e agli arti
Tutte le risposte sono esatte