ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Salivazione e dentini

Negli ultimi giorni gli è aumentata la salivazione. E' possibile che stia iniziando a mettere i primi dentini? Normalmente la dentizione si completa di norma a due anni e mezzo.

Siamo i genitori di un bimbo di due mesi e mezzo. Abbiamo notato negli ultimi giorni un aumento della salivazione del piccolo, unito al rifiuto del ciucciotto al quale preferisce le mani (sue o nostre) che succhia voracemente. Inoltre, fa continui movimenti della bocca come se stesse masticando, e spesso è molto irascibile senza altre cause apparenti. Ci chiedevamo se, per caso, è possibile che stia iniziando a mettere i primi dentini, nonostante la tenera età.

"I dentini....che guaio!". Capiamo insieme che cosa sta succedendo. Il bambino alla nascita non ha i denti: i denti decidui (più conosciuti come "denti da latte") sono inclusi nelle ossa mascellari e si svilupperanno nei mesi successivi gradualmente, attraverso le gengive, per spuntare definitivamente verso il 6°-8° mese.

Così è proprio questa crescita graduale prima di spuntare che può provocare dolore (pianto improvviso) e spiega la smania di "morsicare" tutto quanto, per dare sollievo alle gengive; la salivazione può essere espressione di questo fenomeno.

La dentizione da latte è a volte precoce (4° mese) o tardiva (oltre 9° mese). I primi a spuntare sono i due incisivi centrali inferiori. La dentizione si completa di norma a due anni e mezzo.

D'altra parte, denti o no, la suzione è una delle attività preferite dal lattante, per il quale il mettere le mani in bocca costituisce una indiscutibile fonte di piacere. In questo senso, la salivazione rappresenta una conseguenza dello stimolo tattile prolungato e insieme fornisce una utile difesa anti-infettiva.

1/1/1997

2/7/2016

I commenti dei lettori

la mia piccolina a sette mesi emmezzo, ultimamente e diventata piu' nervosa non ha nessuna diarrea pero' e aumentata la saliva , porta tutto alla bocca e la notte ha pianti improvisi come gli metto il dentinale si addormenta, ultimamente gli sto mettendo la tachipirina perche' la vedo troppo sofferente, penso che non tardi con il suo primo dentino! non vedo l'ora anche perche' sta soffrendo troppo...

anna (NU) 07/08/2011

il mio bimbo di 6 mesi e mezzo ha cominciato con la salivazione ma dormiva comunque, adesso dopo circa 3 gg ha cominciato a svegliarsi di notte anche ogni 2 ore, piange disperato! Ma quanto durerà questa sofferenza? ( x tutti e 3 visto che non dormiamo) in più di giorno dormiva 2 volte ciascuna 2 ore adesso a mala pena 1 in totale

sandra 29/09/2011

Mia figlia a quattro mesi e soffre di salivazione abbondante già da due mesi,mette tutto in bocca e a pianti improvvisi e sempre iperattiva e nn dorme piú rilassata Margherita 12/01/13

margherita (CE) 12/01/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Salivazione e dentini"

Ha rotto i due incisivi
Ha perso i due incisivi superiori ma uno dei monconcini rimasti è diventato nero.
Ematoma gengivale nel bambino piccolo
Mio figlio di 16 mesi ha un ematoma sulla gengiva della bocca. La gengiva è gonfia e dolorante ma il dente non esce. Devo portarlo dal dottore?
Trauma sui denti decidui
Le linee guida moderne in caso di trauma da trauma da dente decidui.
Difetti dello smalto nei denti da latte
I difetti congeniti dello smalto dei denti da latte sono un disturbo non pericoloso ma difficilmente risolvibile.
Un dente da latte giallastro
Ha i denti da latte gialli. Che cosa si può fare per curare o prevenire tale situazione? I consigli dell'odontoiatra.
Ha tutti i denti da latte cariati
A tre anni ha quasi tutti i denti cariati. Ci hanno consigliato l'operazione in anestesia totale con la quale le verranno asportati tutti i denti rovinati.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Giorni fertili: in quali giorni del ciclo mestruale è più probabile rimanere incinta?
In quali giorni fertili del ciclo mestruale è più probabile rimanere incinta. Come calcolare la data dell'ovulazione.
Lo svezzamento dopo il sesto mese
Dal sesto mese di vita compiuto si può iniziare lo svezzamento, cioè l'integrazione di cibi solidi e semisolidi.
Cisti smegmatiche
Le cisti smegmatiche sono piccole sacche di grasso sotto la pelle del prepuzio che si risolvono da sole.
Latte anti rigurgito
Ci hanno consigliato un latte per alleviare il rigurgito, ma la presenza di farina di semi di carruba nel latte sarebbe da ostacolo all'assorbimento del calcio.
Le mie figlie non mi accolgono con gioia dopo il lavoro
Quando vado a prenderle dai nonni dopo il lavoro, le bimbe sono fredde e non mi accolgono mai con un benvenuto.

Quiz della settimana

Quale fra le seguenti affermazioni sulle caratteristiche del latte materno è più corretta?
Il latte materno ha caratteristiche nutritive che variano durante le varie ore della giornata
Il latte materno normalmente non ha necessità di essere analizzato in laboratorio
Il latte materno ha una composizione che varia durante la poppata
Tutte le precedenti risposte sono esatte