ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Pulizia dei denti dei bambini piccoli

L'igiene orale dei bambini: quando e come lavare i denti dei bambini piccoli. I consigli dell'odontoiatra.

a cura di: Dott. Gabriele Floria (odontoiatra, protesista dentale e specialista in ortognatodonzia)

Ho una bimba di dodici mesi. Ha sei dentini spuntati. Vorrei sapere se e come vanno puliti: solo con lo strofinio dello spazzolino? Oppure occorre qualche sostanza apposita? Quale spazzolino utilizzare? Con quale frequenza pulirli? Quando i primi controlli?

Distinguerei tre situazioni:

  • Dalla nascita a sei mesi: è necessario pulire la bocca del bambino gentilmente con una garza umida dopo le poppate. Chiedere inoltre al pediatra o al pedodontista se ritiene opportuno un supplemento di fluoro, specie se non lo si è assunto durante la gravidanza e cercare di regolarizzare il più possibile le abitudini alimentari.
  • Dai sei a diciotto mesi: nascono i primi denti di latte ed è consigliabile una visita di controllo. Insieme ai primi denti deve comparire anche il primo spazzolino che deve essere piccolo e con setole morbide.Lo spazzolamento deve avvenire dopo ogni pasto e prima di mettere la bimba a letto. I bambini iniziano anche a camminare: attenzione ai traumi dentali.
  • Dai diciotto mesi in poi: seguire gli appuntamenti periodici di controllo dal pedodontista. Iniziare ad utilizzare pasta dentifricia solo quando il bambino saprà sciacquarsi la bocca da solo. Curare molto l'igiene orale: abituarli fin da piccoli può sembrare un sacrificio, ma è il mezzo più efficace per far sì che continuino a farlo da soli in seguito. Verso i tre anni effettuare una visita di controllo anche da un ortodontista.

27/10/2003

4/4/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Pulizia dei denti dei bambini piccoli"

Un dente da latte doppio
A mio figlio è cresciuto un dente da latte doppio. quali precauzioni dobbiamo adottare, nell'attesa che i denti dal latte vengano sostituiti?
A seguito di una caduta ha gli incisivi un pò tremolanti
Mi hanno consigliato un distanziatore.
Macchie bianche sui denti da latte
I due dentini centrali hanno delle macchie bianche. E' necessaria una visita dal pedodontista di fiducia.
Ha nove incisivi invece di otto
Il quinto incisivo deciduo inferiore è un'anomalia non rarissima e può anche ripresentarsi nella dentatura permanente.
Trauma di un dente da latte
Ci hanno consigliato di mettere una protesi nello spazio del dente perso per permettere di mantenere il giusto spazio tra i denti.
Ematoma gengivale nel bambino piccolo
Mio figlio di 16 mesi ha un ematoma sulla gengiva della bocca. La gengiva è gonfia e dolorante ma il dente non esce.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Alimentazione dopo l'anno di vita
Dopo il primo anno, l'alimentazione sarà quasi uguale a quella di un adulto. E' importante che segua una dieta completa e varia.
Dolori alle articolazioni e alla schiena in gravidanza
Durante tutta la gravidanza può capitare di avvertire dei dolori articolazioni e alla schiena.
Macchie mongoliche
Le macchie mongoliche sono lesioni maculari congenite determinate dalla presenza in eccesso nel derma.
Aerofagia
Per evitare l'aerofagia nel lattante è bene utilizzare prodotti a base essenzialmente di finocchio, anice verde, melissa e camomilla.
Gli è stato diagnosticato un reflusso vescico-ureterale
La correzione del reflusso vescico-ureterale può essere chirurgica. La tecnica più frequentemente adottata è quella di Cohen.

Quiz della settimana