ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

Il sodio

Con un'alimentazione equilibrata, una carenza di sodio è molto rara. Può comunque essere provocata da un lungo periodo di diarrea, vomito o da forte sudorazione.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Dove si trova

Il corpo di un uomo adulto contiene 100 g di sodio, quello di una donna circa 80 g.

Si trova in quasi tutti i cibi, soprattutto nel cloruro di sodio (il sale comune).

Gli alimenti industriali contengono spesso elevate quantità di sodio.

Le fonti animali contengono più sodio di quelle vegetali. Ne troviamo quantità importanti nei frutti di mare, nel latte, nel pollame e nella carne.

A cosa serve

Con il potassio, regola l’equilibrio idrico del corpo e la pressione osmotica nelle cellule.

Funge da antagonista del potassio.

Partecipa alla regolazione dell’equilibrio acido-basico. È importante per i succhi gastrici.

Svolge un ruolo essenziale nell’eccitabilità dei muscoli e dei nervi.

Che cosa succede se manca

Con un’alimentazione equilibrata, una carenza di sodio è molto rara. Può comunque essere provocata da un lungo periodo di diarrea, vomito o da forte sudorazione. Una carenza di sodio causa un calo della pressione, crampi, debolezza e apatia.

15/9/2009

10/7/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Il sodio"

Dare vitamine con l'antibiotico?
Dare vitamine con l'antibiotico è una vecchia ed inutile abitudine.
Il magnesio nei bambini
Il magnesio è un macroelemento contenuto negli alimenti di origine animale e vegetale. Perché è fondamentale per la crescita dei bambini.
La vitamina PP o niacina
La vitamina PP o niacina prende parte alle reazioni della respirazione cellulare.
La verdura nell'alimentazione del bambino
Le verdure vengono introdotte nell'alimentazione del bambino dall'inizio dello svezzamento. Qualche consiglio pratico.
La vitamina B8 o biotina
La vitamina B8 o biotina è presente in molti alimenti, tra cui il pollo, il tuorlo d'uovo, le nocciole, i funghi e alcuni legumi.
Le vitamine
Le vitamine sono composti chimici essenziali per le normali funzioni del nostro organismo.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Analisi preventive per una bambina di un anno
Gli esami andrebbero prescritti non per controllare se una bimbina sta bene, ma per cercare conferma a seguito di un sospetto clinico fondato e motivato.
Bambini, adolescenti e social network
I social network sono uno strumento per favorire lo scambio di informazioni e la conoscenza reciproca. E' necessario un attento controllo da parte dei genitori.
Ittero del neonato o ittero neonatale
Ittero neonatale (del neonato): l'eccesso di bilirubina ha varie cause e conseguenze anche gravi, per cui si cura con la fototerapia.
Fecondazione: come avviene
Ecco come avviene la fecondazione: in una "gara" fra spermatozoi per la fecondazione dell'ovulo l'inizio della vita.
La crescita del bambino
Il pediatra, per controllare se la crescita e lo sviluppo procedono regolarmente, confronta le misure del bambino con tabelle standardizzate.

Quiz della settimana

Secondo il calendario vaccinale in vigore in Italia, il vaccino antipoliomielite:
viene somministrato per via intramuscolare
viene somministrato per via orale
viene somministrato prima per via intramuscolare e poi per via orale nei richiami successivi
non viene più somministrato perché la malattia è ormai scomparsa