ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Soffocamento da liquidi, ad esempio l'acqua della piscina

I bambini di quell'età se sono sani non corrono nessun pericolo in quanto hanno già elaborato dei meccanismi di protezione delle vie aeree.

a cura di: Dott. Giancarlo Gallone (pediatra)

Vorrei avere dei ragguagli circa le sindromi da soffocamento dovute a deglutizione di liquidi come l'acqua o prodotte da rigurgito. Ho dei nipoti che frequentano una piscina con corsi d'acquaticità per neonati; l'argomento mi preme particolarmente.

Comprendendo la sua ansia cercherò di risponderle in modo particolare alla sua "vera" domanda: frequentare un corso di acquaticità può presentare un rischio per un neonato? La risposta è no: i bambini di quell'età se sono sani, come immagino siano i suoi nipotini, non corrono nessun pericolo in quanto hanno già elaborato dei meccanismi di protezione delle vie aeree, con una deglutizione efficace. Possono bere l'acqua della piscina senza problemi. Diverso è il problema nelle sindromi da soffocamento in corso di rigurgito.

Questo può avvenire in situazioni "particolari" in cui è il soggetto stesso che presenta una reattività anomala allo stimolo indotto dal contenuto particolarmente acido dello stomaco, in presenza di malattia da reflusso gastro-esofageo. In queste situazioni è prudente e consigliabile non frequentare la piscina che potrebbe stimolare un eventuale reflusso con possibilità di apnea.

29/5/2001

7/10/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Soffocamento da liquidi, ad esempio l'acqua della piscina"

Non vuole più andare in piscina
E' andata in piscina volentieri le prime volte, ma adesso fa i capricci e non vuole più andare. Come risolvere la situazione.
Riabilitazione in piscina
La fisioterapia è un presidio importantissimo per la ripresa del movimento e del tono muscolare.
Neonati in piscina
L'età non è una controindicazione alla pratica del nuoto e della acquaticità. Anche i neonati possono andare in piscina.
Corsi di nuoto dei bambini piccoli
l movimento e il contatto con l'ambiente acquatico costituiscono fattori positivi per la salute psicofisica dei bambini.
Cosa fare in caso di soffocamento
Cosa fare in caso di soffocamento di un bambino. Le manovre d'emergenza che possono essere risolutive in molte circostanze.
Soffocamento
Il soffocamento è una ostruzione delle vie aeree da parte di un corpo estraneo Se il corpo estraneo è di grandi dimensioni può portare a morte per asfissia.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Lasciarlo figlio unico?
Meglio figlio unico? Vantaggi e svantaggi del dargli un fratellino. I consigli della psicologa.
Rifiuta il biberon
Rifiutare il biberon è un comportamento frequente. La tettarella ha spesso un gusto di cloro.
Speciale bruxismo
Il bruxismo: cosa significa e come si cura. Il bambino può scaricare la tensione emotiva interna battendo o digrignando i denti.
Doppio distretto renale
Il doppio distretto renale è la più frequente variazione anatomica delle vie urinarie e nella maggioranza dei casi non si associa ad alcun problema.
Neonato che dorme nel lettino
Non esistono controindicazioni a fare dormire un neonato da subito nel lettino. Può essere utile l'uso del riduttore per sentirsi più "contenuti".

Quiz della settimana

Chi è colpito dall'emofilia?
Soprattutto i maschi
Soprattutto le femmine
Entrambi i sessi, senza differenze