ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

Saperne di più

approfondire insieme al Pediatra

Lo svezzamento dei neonati: i consigli del Pediatra

Lo svezzamento del tuo bambino: tutti i consigli del Pediatra su frutta, pappe, omogeneizzati e brodo vegetale, nei neonati dai 4 ai 6 mesi si provano nuovi cibi.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

svezzamento neonati pappaCon il termine di svezzamento o divezzamento si intende il passaggio da un'alimentazione esclusivamente lattea ad un'alimentazione mista in cui si introducono nella dieta i cibi solidi. Attualmente si consiglia di iniziare a svezzare nel periodo compreso tra 4 e i 6 mesi di vita. Uno svezzamento troppo anticipato può far correre al bimbo sostanzialmente due rischi: quello del sovrappeso, per un'eccessiva introduzione di calorie, e quello di sviluppare intolleranze alimentari e/o allergie.

Il brodo vegetale nello svezzamento

La base della prima pappa è il brodo vegetale: l'acqua, infatti, è un eccellente "veicolo" per trasportare le sostanze nutritive attraverso lo stomaco e l'intestino (facilitando in tal modo l'organismo ad assimilare meglio gli alimenti) e costituisce una buona fonte di sali minerali e vitamine che le verdure disperdono nel brodo durante la cottura.

All'inizio si adopereranno carote e patate per poi passare, nel corso dei mesi, ad altre verdure come zucchine, lattuga, sedano, carciofi, fagiolini, nella sequenza che la stagione indicherà. Una comoda e pratica alternativa alle verdure fresche è rappresentata dagli omogeneizzati di verdure che, aggiunti all'acqua calda, permettono di preparare rapidamente il brodo vegetale. Le verdure in vasetto offrono inoltre la garanzia di essere esenti da concimi chimici e fertilizzanti, di essere raccolte in piena maturazione e di essere estremamente digeribili, grazie al processo di frantumazione finissima delle fibre a cui sono sottoposte.

La prima pappa nello svezzamento

Al brodo vegetale viene aggiunta la crema di riso, il cereale più indicato per la sua elevata digeribilità e perché scarsamente allergizzante. Dopo due - tre giorni sarà la volta della carne, un alimento insostituibile non solo per il suo contenuto proteico, ma anche per l'apporto di ferro, quest'ultimo presente nella forma più facilmente assorbibile dall'organismo.

All'inizio si propongono carni bianche come agnello, coniglio e tacchino e, successivamente, pollo, vitello e manzo. Anche in questo caso andranno preferiti gli omogeneizzati che sono molto più digeribili rispetto alle comuni preparazioni domestiche, danno garanzia di sterilità e igiene, e assicurano l'assenza di sostanze estranee potenzialmente nocive (come estrogeni, antibiotici, contaminanti, conservanti ecc.).

Completa la pappa con un cucchiaino di olio extra vergine di oliva, un vero concentrato di vitamina E, calorie e acidi grassi essenziali, ed un cucchiaino di grana oppure di parmigiano-reggiano ben stagionato, ricco di calcio, fosforo e di proteine facilmente assimilabili. Per finire il pasto si può offrire la frutta che regala al bebè un'ulteriore dose di vitamine, zuccheri, sali minerali e fibre, quest'ultime in grado di regolarizzare l'intestino. La prima frutta è sicuramente la mela o la pera, omogeneizzata o grattugiata.

La seconda pappa nello svezzamento

Dopo circa un mese dall'introduzione della prima pappa è possibile inserirne una seconda, che sostituirà la poppata della sera. Vediamo allora in dettaglio che cosa è possibile aggiungere di nuovo: innanzitutto si può offrire il passato di verdure passando al setaccio la verdura usata per preparare il brodo e aggiungendone uno - due cucchiai alla pappa.

Poi alla crema di riso si possono affiancare altri cereali: prima il mais e tapioca e, successivamente, quelli contenenti il glutine come il frumento, l'orzo, l'avena. Ma la grande novità, che diversifica questa seconda pappa dalla prima, è l'introduzione del formaggio che apporta, come la carne, proteine di elevato valore biologico e il calcio, indispensabile per irrobustire ossa e scheletro. Si può iniziare con formaggi magri quali la ricotta o con i formaggini per bambini in vasetto, ipolipidici (cioè a ridotto contenuto di grassi), privi di polifosfati e arricchiti con vitamine A ed E.

Da ricordare che in commercio esistono pappe già pronte, ben equilibrate dal punto di vista nutrizionale, con ingredienti (carne, cereali, verdure, olio) sicuri e garantiti, molto pratiche poiché richiedono solo l'aggiunta di acqua calda o una breve cottura, e che rappresentano perciò una soluzione ideale quando si è in viaggio o in vacanza.

Allargare i suoi orizzonti alimentari fra i sei e i dodici mesi di vita

Con il progredire dello svezzamento il bambino potrà introdurre nella sua dieta nuovi alimenti:

  • Cereali, sotto forma di farine, semolini e pastine. Verso gli otto mesi, con l'arrivo dei primi dentini, si potrà variare la loro consistenza passando alle prime pastasciuttine.
  • Pesce, che apporta proteine nobili pari, per qualità, a quelle della carne con il vantaggio di essere molto più digeribili (perché contenenti meno tessuto connettivo). Il pesce inoltre è un alimento ricco di sali minerali (ferro, fosforo e calcio), di vitamine (A, D, PP, B1 e B2) e di grassi polinsaturi, questi ultimi di fondamentale importanza per lo sviluppo della retina e del sistema nervoso centrale.
    Si può iniziare a somministrarlo dalla fine del settimo mese. Il pesce è un alimento che richiede molto impegno nella scelta, nella pulizia e nella cottura.Ecco allora che, per evitare il rischio di lasciare qualche lisca e per avere la garanzia di qualità e di sicurezza igienica, è consigliabile usare gli omogeneizzati di pesce a base di merluzzo, orata, salmone o trota.
  • Prosciutto cotto, dal settimo mese, naturale, cioè senza conservanti e coloranti, meglio quindi in forma omogeneizzata.
  • Uovo, da proporre dal nono mese, iniziando a far assaggiare il tuorlo (preparato alla coque) proponendo all'inizio solo alcuni cucchiaini da aumentare gradatamente fino ad arrivare al tuorlo intero. Va inserito una o due volte alla settimana, al posto di carne, formaggio o pesce. L'albume invece, potenzialmente allergico, va introdotto nell'alimentazione solo dopo il primo anno di età.
  • Legumi (fagioli, ceci, lenticchie e piselli), ricchi di proteine simili a quelle della carne, e che rappresentano una buona fonte di minerali e vitamine. Possono essere inseriti dall'inizio dell'ottavo mese, passati e senza buccia.
  • Verdure a nove mesi fa il suo ingresso il pomodoro, ortaggio finora tenuto lontano dai brodi vegetali per il suo potere allergizzante
  • Frutta è possibile proporre gli agrumi a partire dai nove mesi e, gradualmente, tutta la frutta di stagione.

È opportuno sottolineare che, in qualsiasi momento del processo di divezzamento, andrà sempre garantito un adeguato apporto di latte (con latte di proseguimento e/o con yogurt) pari circa a 500 ml al giorno, soprattutto in funzione dell'elevato fabbisogno di calcio tipico di questa età.

10/6/2004

22/1/2011

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

I commenti dei lettori

sono un mamma di 24 anni il mio piccolo ha 5 mesi...devo cominciare lo svezzamento ma nn ne vuole sapere come devo fare????? ora mangia 4 biberon al giorno è poco?

noemi (FR) 16/12/2010

Buongiorno, sono una mamma di una bimba di 5 mesi.Ho iniziato da soli due giorni a darle la prima pappa, ma pur mangiandola quasi tutta, ha ancora fame! alla fine del pasto, posso darle eventualmente un pò di latte o sarebbe meglio evitare? grazie

Nunzia (VA) 02/01/2011

Ciao Sono una mamma di due bambini, il più piccolo Paolo compie un anno il 27 luglio, sto continuando ad allattarlo al seno solo la notte, al mattino beve il latte dal biberon (100 ml di latte), lo svezzamneto procede bene, sta apprezzando molto la frutta di stagione. Posso continuare così o il mio latte non basta più?

Maria antonietta vargiu (SS) 26/07/2011

Ciao a tutte sono la mamma di LORENZO di 8 MESI, HO INIZIATO LO SVEZZAMENTO la prima pappa a giugno e la seconda a luglio mangia quasi tutto, mi sono accorta che da una settimana il latte la mattina non lo gradisce molto volentieri,faccio fatica a darglielo. Eppure l'ultima pappa la mangia verso 19/30\ 20.MA.......

daria (BO) 19/09/2011

Ciao avevo iniziato a svezzarla un paio di sett. fà con la frutta e andava tutto bene, poi ha preso il raffreddore e non ne ha + voluto sapere, mi hanno consigliato di aspettare una settimana e riprovare, cosa ne pensate, faccio bene?

alessia (PN) 10/11/2011

il mio a 4 mese mezzo..ho cominciato da una sett.lo svezzamento primi giorni nn voleva niente adesso piano piano mangia..il latte si la prende xo nn tantto..150 ogni pasto...

daniela lavinia (ME) 28/11/2011

con lo svezzamento il mio bambino di sette mesi è diventato stitico come posso fare?

alessandra (MN) 26/01/2012

angelica ha 6 mesi e 7 gg e non riesce a gradire la prima pappa a base di brodino, tapioca e parmigiano e cucchiaino di olio extra vergine...la frutta ne mangia tanta e volentieri di tutti i gusti!il latte prende quello artificiale 3-4 volte al di'....come devo fare per fargli gradire di piu' il pranzo? vi ringrazio

paola (FM) 30/01/2012

Ciao, mia figlia Aurora ha 8 mesi e mezzo. Ho letto l'articolo e ho preso nota delle possibilità di integrazione che ci sono dai vari mesi. Lei mangia tutto, però ho qualche dubbio sulla preparazione delle pietanze che posso proporle già da ora. Il brodo fino a quando devo usarlo ? Posso iniziare a darle il passato (minestrone) con carne, pesce e uovo ? Le lenticchie posso proporgliele come passato ? Devo metterci dentro anche la carne e/o pesce ? Grazie mille.. Francesca

FRANCESCA (VR) 27/02/2012

Salve, ho bisogno di un consiglio. quali potrebbero essere i problemi legati al fatto che i miei nipotini di 2 e 3 anni non sono ancora stato svezzati? subiranno dei danni alla loro crescita? bebono ancora latte david e mangiano solo omogenizzati. vi ringrazio sono preoccupata. Paulette (MI) 28/02/2012

Paulette (MI) 28/02/2012

buon giorno la mia bimba ha 5 mesi,la mia pediatra mi ha fatto iniziare lo svezzamento al 4 mese ed ha mangiato subito la pastina con liofilizzato e brodo vegetale,adesso anche a cena mangia pastina o con i legumi. o con il formaggino o col pomodoro. La mia bimba non ha avuto alcun tipo di problema,anzi mangia tutto con gusto. 

giovanna (ME) 05/03/2012

Buon giorno, il mio bimbo ha 5mesi e mezzo, abbiamo iniziato lo svezzamento a 4 mesi...e più andavamo avanti più rifiutava il latte, lui ora non lo vuole più neanke al mattino, praticamente ne assume solo 200g la sera, con pappa latte....sarà nornmale....

Antonella (FG) 19/03/2012

CIAO SONO ANNAMARIA HO UNA BIMBA DI CIRCA 14 MESI GIORGIA. IL MIO PEDIATRA MI STA FACENDO FARE UNO SVEZZAMENTO MOLTO LENTO, INFATTI A TUTT'OGGI LA PICCOLA NON HA ANCORA ASSAGGIATO IL POMODORO (IN NESSUNA PREPARAZIONE) LATTICINI OLTRE CHE IL PARMIGGIANO E IL FORMAGGINO COME LEGUMI SOLO LENTICCHIE E DI PESCE (MERLUZZO E SOGLIOLA). OGNI GIORNO DI PIù LEI CHIEDE DI ASSAGGIARE QUELLO CHE è NEI PIATTI DEI SUOI GENITORI. COME MI DEVO COMPORTARE?

annamaria (BA) 07/05/2012

Ciao mia figlia alice ha quasi 7 mesi , pesa 7.200 kg, mangia le due pappe molto volentieri ma i pasti col latte di proseguimento fa un pò di fatica, io faccio così: 8:00 o 8:30 latte 210 ml (ho provato con mellin2 e con umana2 e di mangia pochissimo)
12:00 pappa (passato di verdure con 1/2 vasetto di carne, olio, parmigiano e la crema)
16:00 o 17:00 latte 20:00 la seconda pappa( uguale come la prima però senza la carne)
00:00 latte la frutta, ne mangia un vasetto al giorno ed io glielo do metà dopo il pranzo a mezzogiorno e l'altra metà dopo la pappa di sera.

La mia preoccupazione è: può mia figlia state senza mangiare dall'ultima poppata fino a mezzogiorno? lei dorme molto volentieri e si sveglia ridendo, credo che fino a la pappa non abbia bisogno di più,  visto che il primo biberon lo rifiuta spesso, molte volte insisto ma lei fa come si volesse rimettere...allora la smetto!!! è normale tutto questo?

suleidy (VI) 14/12/2012

La mia piccola si avvicina al 8° mese, sta mangiando a mezzogiorno e sera la pappa e di mattino e pomeriggio latte materno... a volte di pome li do lo yogurt, sto cercando di non attaccarla tanto, ma non è facile... dopo cena prima di addormentarsi vuole la poppata... è giusto? spero di si! bellissimo il sito...

Vanina (PV) 25/02/2013

La stitichezza del mio bimbo quando ha iniziato lo svezzamento! ha 5 mesi e mezzo! Grazie

tina (MI) 14/07/2013

Ciao a tutti la mia piccola elena ha 6 mesi e ho cominciato a svezzarla... il mio pediatra dice di darle il nostro cibo... ke ne dite... faccio bene o la nutrisco con l'omogeneizzato?

anna (BA) 06/08/2013

Urgentissimo!!! Ciao sono una mamma di una bimba nata prematura a 29 settimane con un peso di 800 gr e lunga 33,5 cm. e l'ho sempre allattata senza aggiunte.La mia piccola ha ora 8 mesi e pesa 4.750 kg. Ho iniziato lo svezzamento con omogenizzato alla frutta pochi cuccchiaini 1 volta al giorno verso i 5 mesi 1/2 ed introducendo brodino vegetale verso i 6 mesi , crema di riso ecc,; naturalmente ho usato molta cautela perchè essendo così piccola il suo intestino poteva non essere pronto ad assimilare i vari alimenti.In effetti mi sono accorta che aveva continue coliche,ed il suo sederino spesso era irritato...in accordo con la pediatra ho fatto marcia indietro ed ho ripreso ad inserire un alimento nuovo ricominciando da capo...ora lei mangia 1 volta al giorno 65 gr di latte artificiale1 per bambini che hanno problemi all'intestino ( quello per bimbi di 4mesi)in aggiunta 1 cubetto di carota frullata e la tapioca per addensare il tutto. A Benedetta piace tantissimo questa pappa ,ma il suo sederino è sempre molto arrossato e ora sto pensando di sbagliare tutto nuovamente...inoltre ho letto ultimamente che non si dovrebbe mai cominciare lo svezzamento prima dei 5 kg e questo mi ha davvero mandato in crisi...avete dei consigli o suggerimenti? Grazie Liiana

Liliana (BS) 25/09/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Lo svezzamento dei neonati: i consigli del Pediatra"

Rifiuta la pappa
Da circa un mese abbiamo cominciato a proporgli le prime pappe, ma dopo un discreto inizio ora rifiuta del tutto la pappa.
Quale latte vaccino nello svezzamento?
Passando dal latte di proseguimento al latte vaccino, quale tipo è consigliato nello svezzamento? I consigli del Pediatra.
Quando deve iniziare a bere l'acqua un neonato?
Allattando un neonato al seno non è necessario dare in più dell'acqua da bere.
Le verdure surgelate
Si possono usare per l'alimentazione dei piccoli le verdure surgelate?
Alimentazione nel secondo-terzo anno
Per i bambini di tutte le età è importante variare l'alimentazione. Ecco i nostri schemi per il secondo-terzo anno di età.
Ha predisposzione allergica
E' opportuno posticipare l'introduzione dei latticini?
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Difficoltà respiratoria in gravidanza
In gravidanza, qualsiasi sforzo fisico risulta talmente affaticante da provocare una certa difficoltà respiratoria.
Le è comparso il menarca quattro mesi fa
Menarca: in quanto tempo si regolarizza il ciclo?
Rigurgito nel neonato
Il rigurgito dopo i pasti è assolutamente normale e non preoccupante, a patto che il neonato cresca normalmente.
A 27 mesi ha già i denti molari cariati
Per le cure dei denti molari in un bambino piccolo, l'anestesia totale deve essere riservata ai casi più gravi.
Fino a quando sterilizzare il biberon?
La sterilizzazione degli oggetti destinati a essere introdotti in bocca è assolutamente necessaria almeno nei primi 4-5 mesi di vita.

Quiz della settimana

Che cosa è l'ambliopia?
Una particolare forma di zoppia
Il mancato o diminuito sviluppo della capacità visiva da uno o entrambi gli occhi
Una rara forma di strabismo che interessa alternativamente i due occhi
La difficoltà a vedere gli oggetti da lontano