ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Dermatite neonatale

Il neonato spesso va incontro ad eruzioni cutanee di diverso tipo assolutamente normali e innocue. Nelle prime settimane dopo la nascita può manifestarsi la cosiddetta orticaria neonatale.

a cura di: Dott. Giuseppe Varrasi (pediatra)

Dermatite neonatale Mia figlia, nata 43 giorni fa, presenta dei puntini rossi sul viso ed in certi momenti i suddetti puntini si sbiancano per poi arrossarsi di nuovo, e non solo allo stesso posto. Tenete presente che la bimba prende esclusivamente il mio latte. Da che può dipendere? Forse dalla mia alimentazione o perchè il latte è un po' grasso?

Le mamme sono sempre portate ad addossarsi la responsabilità di qualsiasi disturbo del figlio, per un micidiale miscuglio di insicurezza e sensi di colpa, e anche questa domanda non sfugge alla regola. L'allattamento, poi, è nel mirino di tutti i dubbi della famiglia ("ne avrò abbastanza?", "te l'avevo detto di non mangiare il pesce!", "non fa il ruttino, quindi il latte è pesante", ecc.).

In realtà, il latte troppo grasso non esiste: la composizione del latte materno, ad eccezione di stati estremi di malnutrizione, è molto stabile (la natura in fondo ne sa più di noi) e non risente della dieta della mamma. Per quanto riguarda la cute, anzitutto va detto che il neonato frequentemente va incontro ad eruzioni cutanee di diverso tipo assolutamente normali e innocue. Nelle prime settimane dopo la nascita può manifestarsi la cosiddetta orticaria neonatale, con chiazze rilevate su tutto il corpo anche vistose ma di breve durata e a sede variabile; oppure, l'acne del neonato, una vera e propria eruzione papulo-pustolosa (come l'acne dell'adolescente) dovuta ad una maggiore sensibilità del piccolo alla normale produzione ormonale (la stessa ragione spiega l'ingrossamento dei genitali e la crescita del seno, sia nei maschi che nelle femmine).

Nel secondo mese, poi, può iniziare la dermatite seborroica: una produzione grassa della pelle, soprattutto al capo (se abbondante, si chiama crosta lattea: ed ecco che anche la tradizione attribuisce la colpa al latte, che non c'entra!), al volto e alle grosse pieghe, che si attenua mediante lavaggi con olio detergente, ma normalmente tende a durare qualche mese. Più banalmente, la cute del neonato è molto delicata e irritabile, per cui qualsiasi agente irritante (il caldo, lo sfregamento dei vestiti, un detergente troppo forte) può determinare dermatiti a piccole papule di breve durata. Le forme allergiche, invece, non iniziano così presto: la dermatite atopica si manifesta non prima del 3° mese con lesioni di tipo eczematoso (infiammazione, prurito, cute desquamante o umida); in questo caso, effettivamente, l'alimentazione della mamma può essere importante e quindi, nel caso di una dermatite importante, qualche tentativo dietetico (serio, però, con precise indicazioni del pediatra sugli alimenti da togliere e sui tempi, con una attenta valutazione dei risultati) va fatto.

1/5/1997

1/12/2013

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

I commenti dei lettori

 Mia figlia ha cominciato lo svezzamento con gli omogenizzati di frutta, non appena ingerisce una buona quantità dello stesso, il viso le si riempie di macchie, sempre negli stessi punti del vso e della cute, ho dato la pera fresca inizialmente non è successo niente, ma adesso anche quella le fa arrossare la pelle, ho pensato allergia alla frutta (pera,mela), speriamo di no, sarebbe un disastro senza frutta, tutti noi della famiglia adoriamo la frutta e poi le fa benissimo, fatemi sapere..grazie e buona giornata.

catalano ivana (PA) 16/11/2011

Anche il mio bimbo da qualche giorno che ha compiuto un mese si è riempito inizialmente di piccole bolle rosse con il puntino bianco, ora sono solamente rosse hanno iniziato ad aumentare fino a diventare un'enorme sembra bruciatura ruvidae screpolata sopratutto intorno agli occhi e sulle guance, mentre le bollicine piccole sono per tutta la testa. Questa mattina durante il bagneto con l'amido ho visto che stanno arrivando anche sulle spalle. La pediatra dice che è dermatite da latte, ma nn riesco a capire come aiutarlo dato che quando lo prendo in braccio piange e si sfrega il viso come se avesse prurito, qualcuno di voi può aiutarmi? Potrebbe essere questa orticaria neonatale? Lui porende ogni tanto l'alginor per i forti dolori di pancia, per nn farci mancare nulla, avevo il timore che potrebbe anche essere qualche reazione a quello, ma senza quello si contorce dai dolori! Passiamo notti insonni ed io ho esaurito tutte le mie canzoncine e massaggini, cosa posso fare? Sono veramente disperata, la pediatra mi dice che a parte una crema nn può darmi e che secondo lei non'è l'alginor il problema che le bolle continuano a camminare!

Paola Ghione (RM) 10/03/2012

Mia figlia a compiuto 2 mesi, ha dei brufoli piccoli sul viso e anche in testa ha anche prurito, non so come aiutarla :( x che la pediatra e in ferie....

Ada (RE) 18/08/2012

ciao,il mio bimbo ha quasi 5 mesi, prende solo il mio latte, ma da sempre ha questi brufoli sul viso inizialmente con la punta bianca e dopo diventano rossissimi!!!cosa devo fare???neanke la pediatra sa dirmi nulla...

deborah (PC) 17/12/2012

Anche la mia bimba ha l'acne neonatale ma la pediatra ha detto che si tratta di un fenomeno passeggero e benigno. Il suo consiglio e asciugare molto bene la pelle e passare la crema proxera della bionike una volta al giorno. In fondo sono piccolissimi i nostri bimbi e si stnno facendo le ossa. Quindi tanta pazienza e dolcezza. Un bacino ai vostri pulcini

donatella (UD) 15/01/2013

salve mia figia ha 42 giorni ed è da tre giorni che manifesta dei piccoli brufoli rossi sul viso, specialmente sulla guancia destra e sul mento. Il pediatra ha detto che puo' essere qualcosa che ho mangiato (dato che allatto), ma io sono sto attenta a quello che mangio, oppure il contatto con la lana..(che non ha)...non so cosa pensare...help me....

raffaella (IS) 16/01/2013

Oggi e' tutto contaminato ed i bambini con un sistema immunitario in via di definizione hanno pochi mezzi per potersi difendere. Non e' un problema legato al latte materno o in polvere, innanzitutto se usate la lavatrice risciacquate a mano i vestiti dei bambini e non usate l'ammorbidente, sarebbe meglio lavare tutto a mano, evitate di usare fibre come il pile che trattengono di tutto, il bambino è preferibile stia a contatto con fibre naturali e soprattutto il cotone, su un golfino di lana è meglio usare dei grembiulini di cotone in modo che il bambino se dovesse strofinarsi non porta la lana o altro a contatto con il viso, detegerte il viso con un infuso di camomilla fresca che calmera' anche il prurito e usatela anche nell'acqua del bagnetto, evitate troppi saponi e detergenti, la natura produce tutto quello che e' necessario per poterci difendere e in un neonato che ha la pelle molto delicata potrebbero essere aggressivi, lavateli usando l'amido di riso nell'acqua del bagnetto e se proprio dovete usare del sapone detergente e' che sia una quantita' minima e risciacquate bene il vostro bambino.... in bocca al lupo! Un consiglio:accettate i consigli delle vostre mamme o delle mamme in genere.... loro hanno gia' un'esperienza consolidata e ricordate che i bambini non sono tutti uguali e non si puo' generalizzare! In bocca al lupo! Francesca

francesca (GR) 23/01/2013

salve a tutte.. mia figlia 11 mesi.. da qualche settimana a dei brufoli con dei puntini bianchi nel sederino x poi si sono formate a chiazze e quindi unica forma, come se avesse una voglia gigantesca nella pelle... o provato di tutto.. qualsiasi pomata...o cambiato pannolini, la lavo con bicarbonato (consigliato dalla pediatra)ma niente, sembrano sparire ma dopo due giorni peggio di prima.. nn so che fare.. adesso sto provando un metodo consigliato da mia suocera, il bianco dell'uovo sbattuto e poi massaggiato nella parte interessata, lasciarla cosi e contianuare x qualche giorno... sembra che un piccolo miglioramento la stia facendo, ma molto lento.. o dovuto cambiare il latte xchè nn lo mangiava ,, può essere che tutto questo e causato dal latte ? . aiutatemi... grazie, by eleonora

eleonora (SR) 11/03/2013

al momento mi trovo in america e il mio bambino 37 gg ha sofferto di dermatite atopica dice la pediatra e mi ha consigliato di tenerlo il più fresco possibile e non coprirlo troppo, evitare sudate, lavaggi con panno e acqua frequenti, evitare shampoo creme e oli per bambini e usare il cortisone (idrocortisone 1%) quantità minima, microscopica finche non scompare. dopo il primo giorno c'era già un miglioramento pazzesco, tutto scomparso.. solo adesso ha il viso tutto rugoso come bruciato allora la pediatra mi ha detto di lavaro con acqua oleato con olio oer bambino che è molto idratrante ma non concentrato che ne potrbbe essere allergico. e mi ha consigliato per il prurito di mettergli i guantini

endy mamma felice (VR) 06/05/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Dermatite neonatale"

Dermatite atopica e allergia alimentare
La dermatite atopica può essere causata da un'allergia alimentare come sostiene l'allergologo? I consigli dell'allergologo.
Frequenta le terme per curare la dermatite atopica
Porto il bambino alle terme per curare la dermatite atopica. Ho visto un buon risultato.
Bollicine rosse sulle guance
Mio figlio neonato presenta delle bollicine rosse sulle guance. Questo tipo di patologia non è connessa ad un quadro di allergia.
Macchie su braccia, schiena e torace
Ha cominciato ad avere macchie su braccia, schiena e torace. Sarà intollerante ai latticini?
Soffre di allergia al latte
L'allergia al latte vaccino è la sensibilizzazione alimentare più diffusa nei primi anni di vita. I consigli dell'allergologo.
Una plica sotto le palpebre
Uno dei segni caratteristici di una congiuntivite allergica è una piega cutanea chiamata "plica cutanea di Dennie-Morgan".
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Anomalie della ripolarizzazione ventricolare
Le anomalie nella ripolarizzazione ventricolare sono dovute all'immaturità del cuore.
Neonato che cresce poco
Dopo il quarto mese di vita l'aumento di peso può assumere un andamento a singhiozzo con rallentamenti seguiti da accelerazioni.
Perché i miei figli mi disubbidiscono?
Perché i miei figli ascoltano tutti, tranne me? Mentre con gli altri sono angioletti, con me si trasformano e mi disubbidiscono. I consigli della psicologa.
Broncospasmo e aereosol
Le dose usuali di derivati del cortisone per via inalatoria non hanno importanti effetti collaterali. E' invece importante sapere fare bene l'aerosol.
Chiusura del dotto arterioso - dotto di Botallo
Il dotto arterioso detto anche dotto di Botallo è una comunicazione presente nella vita fetale che connette le arterie polmonari con l'aorta.

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti malattie può condurre più facilmente a sordità?
Varicella
Parotite
Scarlattina
Pertosse