ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Sepsi pneumococcica

Per sepsi si intende una grave reazione sistemica ad una infezione batterica, virale, fungina, da protozoi (elementi unicellulari).

a cura di: Dott. Roberto Bussi (pediatra)

Sono mamma di un bimbo di dodici mesi. Circa un mese fa mio figlio è stato ricoverato in ospedale in seguito a febbre persistente e la diagnosi è stata di sepsi pneumococcica . Vorrei innanzitutto sapere precisamente cos'è la sepsi pneumococcica e vorrei inoltre sapere quali conseguenze può portare.

Per sepsi si intende una grave reazione sistemica ad una infezione batterica, virale, fungina, da protozoi (elementi unicellulari). Talvolta il riscontro di germi in una emocoltura (cultura di germi nel sangue) può essere transitoria e non associata ad una patologia oppure è l'estensione grave ed invasiva di una infezione che ha avuto origine in una sede localizzata come per esempio nel caso di meningite, osteomielite, endocardite, cellulite facciale.

I principali segni e sintomi includono febbre e/o ipotermia, tachicardia, iperventilazione, lesioni cutanee (petecchie, ecchimosi, eritema diffuso, cellulite) e alterazioni dello stato di coscienza come confusione, agitazione, ansia, eccitazione, letargia, obnubilamento o coma. La mortalità per shock settico dipende dal punto iniziale di infezione, dal germe, dalla presenza di insufficienza di più organi e dalla risposta immunitaria dell'ospite. Lo Streptococco Pneumoniae o Pneumococco è uno dei germi responsabili di una sepsi. Da quanto posso capire dalla domanda la fase acuta dovrebbe essere passata; la prognosi può essere fatta solo dai medici che hanno curato il bambino in Ospedale e dal Pediatra di Famiglia che lo seguirà nel tempo.

8/6/2004

6/1/2015

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Sepsi pneumococcica"

Il vaccino contro il pneumococco
Il vaccino contro il pneumococco è efficace anche in bambini al di sotto dei due anni, e può essere somministrato in concomitanza alle altre vaccinazioni.
Il vaccino anti-pneumococco
Mi hanno consigliato di fare il nuovo vaccino anti-pneumococco. Vorrei sapere quali sono i rischi e se ne vale la pena.
Vaccino anti-menigococco: diversi tipi
La vaccinazione costituisce per l'organismo un'efficace arma di difesa contro i microorganismi patogeni.
Vaccinazione contro lo pneumococco
Attualmente esistono due tipi di vaccini contro lo pneumococco. Il vaccino si somministra per via intramuscolare.
Seconda dose del vaccino antipneumococcico
Ha già fatto la prima dose di vaccino antipneumococco, ma per complicazioni, non ha potuto fare la seconda. Entro quando va eseguita? I consigli del pediatra.
In aumento i casi di meningite?
In commercio esiste un nuovo tipo di vaccino coniugato contro il sierogruppo C del Meningococco che è altamente immunogeno e efficace.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Acetone
Acetone o chetosi: una situazione molto frequente in età pediatrica ed è dovuta ad un disturbo momentaneo del metabolismo del bambino.
Depressione post-partum
La depressione post-partum o depressione post-natale è un disturbo dell'umore che colpisce molte donne nel periodo immediatamente successivo al parto.
Neonato che dorme nel lettino
Non esistono controindicazioni a fare dormire un neonato da subito nel lettino. Può essere utile l'uso del riduttore per sentirsi più "contenuti".
Giocare a calcio a sei anni
Ci hanno sconsigliato di far giocare a calcio nostro figlio di 6 anni a causa della facilità con cui possono formarsi dei microtraumi alle ossa.
Nonni o baby-sitter?
Quando riprenderò il lavoro, sarà meglio affidare il mio bambino ai nonni o alla baby-sitter? Il consiglio della psicologa.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte