ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Stenosi del piloro

La stenosi ipertrofica del piloro è una malattia del lattante di natura ignota. Il vomito è il sintomo più importante. E' violento, "a getto" e apparentemente non accompagnato da dolore.

a cura di: Dott. Roberto Bussi (pediatra)

Ho un figlio di un mese e mezzo e, in seguito ad un episodio di vomito alimentare particolarmente abbondante, il pediatra ha ipotizzato una possibile stenosi del piloro. Di che cosa si tratta e come si cura?

La stenosi ipertrofica del piloro è una malattia del lattante di natura ignota. C'è un ispessimento della muscolatura del piloro (la valvola che si frappone fra lo stomaco e la prima parte dell'intestino, il duodeno) che dà luogo ad una tumefazione caratteristica che ricorda una oliva. Per tale motivo si ha un passaggio difficoltoso del contenuto dallo stomaco all'intestino.

L'incidenza riportata va da 1/300 a 1/1000 nati vivi; più colpiti sono i maschi e l'inizio della sintomatologia va dal 20° al 50° giorno di vita (spesso a 40 giorni).

Il vomito è il sintomo più importante e anche il primo, inizialmente sporadico poi presente ad ogni pasto. Non contiene bile, è violento, " a getto", apparentemente non accompagnato da dolore. Di solito il bambino conserva un ottimo appetito. Se si tarda a fare la diagnosi compaiono arresto della crescita e segni di disidratazione. L'ecografia permette una diagnosi sicura. Il trattamento è chirurgico ed è del tutto risolutivo. Consiste nella sezione longitudinale della muscolatura ipertrofica fino a mettere a nudo la mucosa.

La ripresa della alimentazione per bocca comincia 8-12 ore dopo l'intervento. Il suo pediatra ha ipotizzato che la comparsa di un vomito violento e non usuale nel suo bambino possa essere, vista l’età, collegata ad una stenosi ipertrofica del piloro. Ma direi che se è stato un caso isolato l'allarme è passato; altrimenti, nel momento in cui legge, il problema è già stato risolto come si diceva sopra.

1/6/1999

8/7/2013

I commenti dei lettori

mio figlio ha avuto un intervento chirurgico allo stomaco in quanto vomitava a getto gli è stata diagnosticata la stenosi al piloro. Adesso ha 23 anni il vomito si è presentato nel primo mese di vita, i dottori dissero che è una patologia ereditaria difatti nello stesso anno è stato operato stesso caso il figlio di un mio procugino. Rosangela da Matera

rosi (MA) 15/02/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Stenosi del piloro"

Vomita per attirare l'attenzione
Quando la sgrido inizia a tossire fino a farsi venire il vomito. Vuole attirare l'attenzione? I consigli della psicologa.
Rigurgito nel neonato
Il rigurgito dopo i pasti è assolutamente normale e non preoccupante, a patto che il neonato cresca normalmente.
Vomito ciclico
Il vomito ciclico consiste in episodi ricorrenti di vomito violento in assenza di causa organica apparente, spesso con una storia familiare di emicrania.
Una brutta diarrea
Durante una brutta diarrea dall'esame delle feci è risultata la presenza del Campylobacter.
Gastroenterite
La gastroenterite è l'associazione di vomito e diarrea, con rischio di perdita di liquidi e sali. La cura consiste in una corretta idratazione del bambino.
La nausea in gravidanza
La nausea è spesso uno dei primi sintomi di gravidanza e colpisce, soprattutto con vomito al mattino, il 50% delle mamme in attesa.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Campagna nazionale di educazione nutrizionale
Mangiar bene conviene per investire in salute.
Certificato di nascita e altri documenti dopo il parto
Appena nato e già alle prese con la burocrazia: certificato di nascita e altri documenti dopo il parto.
Latte per il neonato
Qual è la quantità corretta di latte per un neonato nei primissimi giorni di nascita? I consigli del Pediatra.
La medicazione del moncone ombelicale
Guida alla medicazione del cordone ombelicale: prima e dopo il distacco.
Non si stacca mai dal ciuccio e dalla sua coperta
Come posso rendere indipendente il mio bambino dal suo ciuccio e dalla sua coperta? I consigli della psicologa.

Quiz della settimana

I lattanti che assumono latte materno hanno un minor rischio di contrarre:
Otiti
Gastroenteriti
Polmoniti
Tutte le risposte sono esatte