ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Varicella: sintomi e cura nei bambini

La varicella è una delle malattie esantematiche dei bambini. I sintomi della varicella sono vescicole, prurito e febbre. E' causata dal virus Varicella-Zoster.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

La varicella è una delle principali malattie esantematiche dei bambini.

Qual è la causa della varicella?

Un virus della famiglia degli Herpes Virus chiamato Varicella Zoster.

Come si contagia la varicella?

Attraverso un contatto diretto con la saliva del paziente infetto, oppure con le goccioline respiratorie emesse con la tosse, gli starnuti o anche semplicemente parlando oppure con il contatto con il liquido contenuto nelle caratteristiche vescicole. Può anche essere trasmessa, ma con minore facilità, da un individuo affetto da Herpes Zoster. Il picco di incidenza si verifica nel tardo inverno ed all'inizio della primavera. In genere colpisce bambini tra i 5 e i 10 anni di vita. È una malattia molto contagiosa per cui la maggior parte della popolazione in età adulta è immune.

Dopo quanto tempo dal contagio si manifestano i sintomi della varicella?

In genere dopo 14-16 giorni compaiono i primi sintomi ma si possono anche avere casi da 10 a 21 giorni dal contagio.

Come si riconosce la varicella?

Inizia con malessere generale e febbre, in genere lieve, ma che può arrivare anche a 39°-40°C.

varicella esantema bolle croste

Dopo alcuni giorni compare la tipica eruzione cutanea (in termine medico esantema), molto pruriginosa, che interessa all'inizio il cuoio capelluto, il viso e il tronco e poi si estende all'addome, ai genitali, alle braccia ed agli arti inferiori. Le manifestazioni cutanee hanno dapprima l’aspetto di macule-papule, in altre parole appaiono come macchioline di colore rosso, lievemente rilevate al tatto, del diametro di 2-3 mm, che nel giro di poche ore si trasformano in vescicole (contenenti liquido chiaro). Queste in alcuni giorni diventano torbide tramutandosi in pustole e, quando si seccano, diventano croste che si staccano spontaneamente senza lasciare cicatrici (tranne nelle forme con sovrainfezione batterica). Le lesioni cutanee si risolvono completamente in circa 10-14 giorni.

Quali sono le complicazioni della varicella?

Sovrainfezione batterica (da stafilococco o da streptococco) delle lesioni cutanee, secondaria a grattamento delle vescicole Raramente epatite, encefalite (infezione del sistema nervoso centrale), polmonite, artrite, glomerulonefrite. La varicella è raramente grave nel bambino sano, ad eccezione dei bambini molto piccoli e in quelli che presentano una grave immunodepressione.

Per quanto tempo il bambino affetto da varicella è contagioso?

Da 1-2 giorni prima dell’inizio delle manifestazioni cutanee fino a quando le lesioni sono tutte ricoperte da croste (6-9 giorni).

Come si cura la varicella?

Nel bambino sano è solitamente una malattia autolimitantesi e la terapia è solo di supporto. Si somministrano antifebbrili (escludendo quelli a base di acido acetilsalicilico come l'aspirina, che possono provocare gravi reazioni nel paziente) e antistaminici per il prurito. È consigliabile tenere corte e pulite le unghie del piccolo per evitare che infetti le vescicole grattandosi. Esiste un farmaco specifico per la varicella, chiamato Aciclovir, che, somministrato per bocca entro 24 ore dalla comparsa delle prime manifestazioni cutanee, provoca una diminuzione della durata e dell'entità della febbre, e del numero e della durata degli elementi cutanei. Il suo uso non è raccomandato nel bambino sano, ma può essere preso in considerazione nei bambini maggiormente a rischio di complicazioni come quelli di oltre 12 anni di età, o con malattie respiratorie e cutanee croniche gravi o nei casi secondari che avvengono in famiglia (e che di solito hanno un decorso più grave).

Come si previene la varicella?

Con il vaccino anti-varicella, che viene somministrato in due dosi, la seconda ad almeno 6 settimane dalla prima. La vaccinazione è indicata nella prima infanzia, nei bambini più grandi e negli adolescenti ancora suscettibili, che non hanno cioè contratto la malattia.

Quanto tempo si deve stare assenti da scuola in caso di varicella?

La legge italiana prevede la riammissione a scuola dopo 7 giorni dalla comparsa delle prime manifestazioni cutanee.

Lo sapevate che ...?

Una volta contratta la varicella, il virus rimane per tutta la vita nel nostro organismo, annidato nei gangli delle radici dei nervi spinali, pur senza dare sintomi (si dice, in questo caso, che rimane latente). Può accadere che, soprattutto negli adulti e negli anziani, in corrispondenza di situazioni stressanti o di immunodepressione transitoria, il virus si riattivi, causando lesioni cutanee che prendono il nome di Herpes Zoster o "fuoco di Sant'Antonio" e che sono costituite da grappoli di vescicole spesso dolorosi, localizzati lungo il decorso di un nervo sensitivo.

1/11/1997

1/3/2013

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

I commenti dei lettori

Grazie, molto chiaro ed esaustivo.


Miriam, Milano.

Miriam (MI) 25/10/2010

Mia figlia, 4 anni e mezzo, ha avuto febbre per oltre una settimana, oscillante tra i 37,5 e i 39. Ha grosse placche in gola e per tale motivo il medico le ha prescritto l'antibiotico Cedax e le seupposte Uniplus. Dopo 6 giorni di antibiotico la febbre ancora non scompare, poco fa ho notato 2-3 bollicine al di sotto del labbro inferiore, sulla sinistra. Può trattarsi di varicella o altra esantematica (ha avuto solo la sesta malattia e non ha fatto nè l'MPR nè l'antivaricella, per mia scelta)? Barbara

Barbara (BA) 12/12/2010

Mia figlia a 20 mesi penso che abbia la varicella dalle bollicine che le sono apparse prima in testa poi sulla schiena , 3 settimane fà l'ha avuta anche suo fratello. Mi chiedo se oltre all'antiastaminico devo darle altro e se puo' uscire , dal momento che non posso strare a casa dal lavoro per problemi vari , per essere accompagnata dalla nonna .... silvia

silvia (MI) 16/01/2011

Sono un signore di 67 anni, non ho mai avuto la varicella, chiedevo:qualora una mia nipotina ne fosse colpita, potrei essere ancora contagiato alla mia età?.  Grazie.  Giuseppe

GIUSEPPE (MB) 16/01/2011

barbara: due o tre vescicole sono davvero poco per avere la certezza di varicella, dovrai tenerti il dubbio fino alla prossima occasione di contagio.

silvia: certo che può uscire, avendo riguardo a due problemi: 1) la varicella è contagiosa e dunque vanno evitati i contatti con gli altri; 2) è pur sempre una condizione di malattia, per cui è consentito uno spostamento in macchina o una boccata d'aria, ma non attività faticose.

giuseppe: purtroppo si, l'età non ti mette al riparo dal contagio, anche se molto spesso non è possibile stabilire con certezza di non avere fatto una malattia: c'è la possibilità che tu l'abbia contratta in una forma leggera e non riconosciuta e dunque abbia già fatto gli anticorpi.

staff di MAMMAePAPA'' 16/01/2011

sono un uomo di 43 anni e da circa cinque giorni ho contratto il virus della varicella, con febbre molto alta che si attesta intorno ai 39 gradi. Il mio medico di fiducia mi ha prescritto Aciclin da 800 mg, 5 compresse al giorno per 7 giorni ed un antistaminico (xyzal da 5 mg) da assumere la sera prima di coricarsi. Sto malissimo, mi sono riempito interamente di vescicoloe e sto impazzendo dal bruciore e dal prurito. Speriamo che non ci siano complicazioni e tutto ciò rimanga soltanto un triste ricordo.

Francesco (PT) 29/01/2011

sono una mamma di un bimbo di quasi 4 mesi, in occasione della prima vaccinazione obbligatoria del piccolo la pediatra della asl mi ha consigliato di vaccinarmi contro la varicella. Ha così organizzato che il giorno che porterò mio figlio per il richiamo a 5 mesi mi vaccinerò per la varicella.Considerando che ad oggi allatto esclusivamente mio figlio e se tutto procede bene vorrei farlo fino allo svezzamento, è opportuno vaccinarmi lo stesso giorno in cui il piccolo farà i suoi richiami?E' proprio necessario procedere alla mia vaccinazione? Ho 38 anni e non ho mai avuto malattie, prima della gravidanza ho fatto comunque il vaccino trivalente. Grazie 

ALESSIA (RM) 20/03/2011

io ho due bambini di età scolare. il più grande ha preso la varicella. Ora aspetto l'elolversi della malattia anche per il più piccolo. Naturalmente non voglio esporre la scuola al contagio e precauzionalmente lo tengo a casa, in quanto il contagio può avvenire in incubazione. E' una eccesiva precauzione ma se tutti la usassero forse ci sarebberro meno contagi.

28/03/2011

Buongiorno ho un bambino di 6 anni che ha contratto la varicella. Ha lieve febbre (37.5) e molto mal di testa. Le postuline sono solo una decina su tutto il corpo ma il pediatra mi ha confermato essere comunque varicella. Mi ha prescritto Aciclovir ma il bambino ha iniziato a prenderlo solo 36/48 ore dopo la comparsa della prima vescicola. Fa comunque effetto? Dopo quanti giorni dalla comparsa delle vescicole può riprendere l'attività scolastica e sportiva....sta già scalpitando... Grazie

Nadia (MI) 27/04/2011

buonasera, volevo chiederle un'informazione. Mi è stato consigliato di somministrare la pappa reale alla mia nipotina, la quale dovendo fare la comunione ed essendo stata a contatto con bambini infetti da tale virus, sta tentendo, su parere medico, di debellare o quanto meno ritardare l'arrivo della malattia.. è da ritenere giusto tale consiglio? La ringrazio anticipatamente per la sua risposta...

GIADA (SA) 08/05/2011

b.giorno,ho da oggi ..il f.di s.antonio..mio figlio di 4 mesi può prendere la varicella da me? se si come? alcuni dicono per via aerea...altri solo se in contatto con le ..pustole...grazie

riccardo (NO) 12/05/2011

Grazie per l'articolo: è davvero esaustivo! Mia figlia che ha 32 giorni è stata a contatto con una mia amica che incubava la varicella (senza saperlo) 3 giorni fa e per brevissimo tempo: la malattia si è manifestata alla mia amica ieri. Mia figlia non è stata baciata dalla mia amica che le ha solo toccato la manina. Ci sono rischi per una neonata così piccola? La bimba beve latte materno. Grazie

Rossella (BA) 24/05/2011

Mio figlio ha 5 anni e mezzo ed ha la varicella,trasmessa a scuola,con tutto il vaccino effettuato a 2 anni e mezzo! Si sapeva che il vaccino nn avrebbe coperto al 100%,ma pensavo anche che sarebbe stato molto raro contrarre la malattia in soggetto vaccinato! Bha!

Valeria (CE) 03/01/2012

Salve sono mamma di un bimbo di 3 anni che ha contratto la varicella volevo chiedere sua cugina di 2 anni e stata vaccinata puo prenderla anche lei essendo stata a contatto con mio figlio? grazie

Bruna (UD) 06/01/2012

ho una bambina di 9mesi e 14 giorni fa e stata a contatto con mio nipote che ha preso la varicella ora ieri mia figlia ha avuto la febbre a 39ma oggi non la proprio tenuta nè si vede nessuna bollicina quindi posso considerarmi fuori pericolo e posso portare la bimba al mare

elisa (NA) 30/06/2012

Buona sera, mia figlia ha manifestato i primi sintomi della varicella venerdì scorso... stasera l'altro mio figlio aveva qualche linea di febbre... possibile l'abbia contratta anche lui? grazie mille

giorgia (MN) 27/12/2012

Ho 12 anni e ho la varicella,voglio che la varicella ma sparisca in poco tempo perché mi da fastidio ti prego aiutami Grazie mustafa

mustafa (RM) 11/03/2013

La mia è una domanda non un commento. Ho un nipotino di 2 mesi che è venuto a contatto con un bambino, di tre anno e mezzo, 2 giorni prima che a quest'ultimo fossero visibili i sintomi della varicella. Che probabilità ci sono che il piccolo possa essere stato infettato? 

MarioDORIA (RA) 29/03/2013

ho due bambini da 3 e 5 anni che hanno la varicella da 7 giorni. possono andare in piscina?

hamid (TO) 04/04/2013

ho una bimba di 10 mesi, ha contratto la varicella, da una settimana ha febbre altra 39, posso stare tranquilla o mi devo preoccupare? quanto dura la febbre?

BERTILLA (VE) 14/04/2013

salve sono la mamma di una bimba di 5 anni che ha contratto la varicella, volevo darvi un dritta lasciate stare il vecchio talco mentolato da 1 mese in farmacia esite una schiuma POX CLIN e' miracolosa aiuta davvero a guarire prima e alevia il prurito!!

debora (LC) 28/04/2013

Ciao mio figlio a quasi quattro anni ieri sera a iniziato a grattarsi in faccia poi sulle braccia o notato delle bollicine poi in qualche minuti sono scomparite e anche oggi la stessa cosa puo essere varicella?

azalea (PV) 03/05/2013

mia figlia a 4 mesi e credo ke abbia la varicella,a puntini e crosticine sparsi per tutto il corpo , ma nn a avuto febbre e in piu e sempre nervosa piange sempre come devo comportarmi????

nunzia (CA) 17/05/2013

Salve ho un bimbo di 4 anni ed' in fase di riabilitazione causa varicella!! Domanda? Il bambino quand,e' infettivo? con le croste e' infettivo? Puo' riprendere il virus adesso che e' guariti e lo devo rimandare all,asilo? grazie se mi potete rispondere..

giuseppina (VA) 29/05/2013

salve, sono Stefania ho 42 anni ed ho contratto una forma molto lieve di varicella con poche eruzioni cutanee nè febbre,molto probabilmente perchè ai primi sintomi ho assunto subito l'Aciclovir. ho una bambina di 21 mesi alla quale la pediatra ha prescritto in caso di infezione l'Aciclovir. ho letto che è sconsigliato nei bambini sani o comunque sotto i due anni. Quali complicanze potrebbero esserci? Mi consiglia comunque di darglielo per limitare gli effetti? grazie

stefania (NA) 05/06/2013

salve sono davide ho 37 anni e ho contratto la varicella da 8 gg,secondo voi sono ancora contagioso x gli altri?

davide (RM) 22/06/2013

mio figlio,20 mesi,forse ha contratto la varicella dal cugino (sono stati assieme sabato,e lunedì sera il cugino ha manifestato le prime vesiche) io,che da bambina l'ho fatta, tra una settimana esatta dovrei partorire il fratellino.Come dobbiamo comportarci? Isolare il maggiore fino a guarigione o sperare che l'allattamento al seno sarà l'anticorpo per eccellenza?

francesca (BG) 30/07/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Varicella: sintomi e cura nei bambini"

Prevenire il contagio della varicella
Non esiste portatore sano di varicella: il contagio avviene per contatto diretto con le lesioni o per via aerea, anche due giorni prima dell'esantema.
Le più comuni malattie dell'infanzia
Morbillo, Parotite, Pertosse, Rosolia, Quinta malattia, Scarlattina, Sesta malattia e Varicella.
Epidemia di varicella a scuola
A scuola si ripetono casi di varicella, una vera epidemia. Cosa consiglia il Pediatra per prevenire il contagio. Esiste un vaccino per la varicella.
Fuoco di Sant'Antonio
Il "fuoco di Sant'Antonio" (o "Zoster", in termini più tecnici) altro non è che una manifestazione a distanza della varicella.
La mamma ha la varicella
Se la mamma ha la varicella anche il neonato rischia di prenderla. Si consiglia di iniziare un trattamento con aciclovir.
Farmaco antivirale in caso di varicella
I farmaci antivirali hanno un'efficacia limitata nella terapia dell'infezione da varicella. Tra le armi più efficace della prevenzione c'è la vaccinazione.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno: i consigli dell'ARP
Allattamento al seno: le schede della Associazione per la Ricerca in Pediatria. I consigli dei Pediatri.
Associazione Italiana Famiglie ADHD
Associazione Italiana Famiglie ADHD è una ONLUS per i genitori ed i medici sul Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività.
Gli si spellano le mani e i piedi
Il bambino è risultato positivo allo scotch test per la ricerca di uova di ossiuri. La desquamazione però continua, anche se in forma più lieve.
Consigli di puericultura per il neonato
Post parto e neonati: proponiamo alcuni consigli di puericultura per facilitarne il compito nei primi mesi di vita del neonato.
Difetto ostium secondum
A mia figlia è stato riscontrato un difetto ostium secondum di 16 mm. Ci hanno consigliato l'intervento fra tre anni. Non sarà troppo tardi?

Quiz della settimana

Nel sospetto di scarlattina, qual è il test più utile per la diagnosi?
Emocromo
TASL (titolo anti-streptolisinico)
Tampone faringeo
Esame urine