ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Gli ossiuri

Gli ossiuri sono il tipo più comune di vermi che infestano i bambini. Il sintomo più comune è il prurito anale, di intensità variabile da lieve fastidio a dolore acuto ed intrattabile.

a cura di: Dott. Italo Marinelli (pediatra)

Sono mamma di tre bambini di dieci, sette e tre anni di età. La primogenita, da quando aveva 4-5 anni, ha periodicamente gli ossiuri. Dopo cure con … (nome commerciale del Mebendazolo) e anche con … (nome commerciale del Pirantel Pamoato) i vermi spariscono temporaneamente ma dopo pochi mesi ricompaiono. Con cure a base di aglio, cioè bevendo acqua bollita con aglio, sembra che si abbia pure un temporaneo effetto positivo, ma solo temporaneo. Abbiamo provato con cure omeopatiche senza successo, e con cure fitoterapiche, con buoni risultati ma solo per un certo periodo. Pertanto per ora si convive con gli ossiuri che ricompaiono ogni 2-3 mesi e in tali occasioni le faccio prendere per 5-6 giorni acqua bollita con aglio. Nei giorni scorsi anche la secondogenita di sette anni, come due anni fa, ha avuto gli ossiuri e le ho dato subito il (nome commerciale del Mebendazolo). Se va come in passato, con lei non ci dovrebbero essere problemi. L'ultimogenito di tre anni fino ad ora non li ha avuti. Dobbiamo convivere con i vermi? A parte manovre di estrema pulizia (disinfezione di biancheria, lenzuola, bagni, unghie superpulite) e attenzione agli alimenti crudi e ben lavati, cosa si deve fare per eliminare veramente questi ospiti molto indesiderati?

L'ossiuriasi, o enterobiasi, è la più comune delle infestazioni (malattie dovute ad elminti, o vermi) dell'uomo. La maggior parte dei soggetti infestati è costituita da bambini e si ritrova in tutte le classi socio-economiche, e la presenza di ossiuri non indica condizioni igieniche scadenti da parte della famiglia. L'infestazione avviene attraverso l'ingestione di uova, presenti sulla cute perianale dei soggetti affetti, ma anche nell'aria o sulla biancheria intima e di casa. Il sintomo più comune è il prurito anale, di intensità variabile da lieve fastidio a dolore acuto ed intrattabile; secrezione vaginale e prurito vulvare sono presenti nei rari soggetti nei quali il verme è migrato in vagina.

Sono stati descritti insonnia, irritabilità, perdita di appetito, dimagramento e bruxismo (digrignamento dei denti) in soggetti con ossiuriasi, ma non ci sono prove documentate che tali sintomi siano in diretta relazione con l'infestazione da ossiuri Sia il mebendazolo che il pirantel pamoato sono molto efficaci, con un'unica somministrazione, nel debellare un singolo episodio di infezione, ma, poiché non distruggono le uova, si consiglia un secondo trattamento dopo due o tre settimane al fine di distruggere le uova eventualmente ingerite al momento della terapia iniziale.

Le recidive comunque sono molto frequenti, e di questo i genitori dovrebbero sempre essere informati preventivamente dal curante, anche perché di solito l'infestazione è diffusa, anche in maniera asintomatica, a tutto il nucleo familiare, compresi gli adulti. Per questo si consiglia, una volta individuato un caso indice, di trattare comunque, anche per l'ottima tollerabilità della terapia, tutti i membri del nucleo familiare. Anche altri soggetti con cui i suoi bambini hanno contatti frequenti (nonni, compagni di scuola, baby-sitter ecc.) potrebbero essere fonti di reinfestazione.

Le consiglierei pertanto di tentare una terapia con due dosi di mebendazolo (100 mg) a tre settimane di distanza da somministrare a tutti i familiari ed eventualmente ad altri soggetti che hanno vissuto a lungo in contatto con i suoi bambini.

5/4/2001

10/2/2014

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

I commenti dei lettori

anche noi siamo una famiglia con 3 bimbi. abbiamo gli ossiuri da 3 anni. compaiono dopo 3 mesi dall'assunzione del mebendazolo preso in due volte a distanza di 3 settimane. non si esclude l'igiene super delle unghie, degli effetti personali e delle lenzuola ecc.. non mangiamo più cibo da orti concimati con letame di cavallo o mucca o asino ma solo da orti chimici per non essere contaminati...ma le recidive continuano anche se i nostri figli non frequentano la scuola. purtroppo questa è la nostra esperienza...

luana (BG) 02/06/2013

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Gli ossiuri"

Vulvovaginite
L'irritazione vulvovaginale deriva dalla mancanza dei cuscinetti adiposi labiali e dei peli pubici che proteggono i genitali esterni.
Ha un verme nelle feci
Mia figlia due mesi fa ha espulso con le feci un verme che è risultato essere un ascaride. L'infestazione da ascaridi non è così rara. La terapia da seguire.
Perdite vaginali
Quali possono essere le cause delle perdite vaginali in una bambina di cinque anni?
Verme nelle feci
Mia moglie ha trovato un verme nelle feci di mio figlio. Il medico consiglia di eseguire una coprocoltura per identificare il batterio.
Ossiuri
Gli ossiuri sono vermi piccoli, bianchi, molto mobili, filiformi con la coda puntuta.
Gli ossiuri nel bambino
L'infezione da ossiuri è molto contagiosa. Il più comune è senz’altro prurito intorno al retto.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Adolescenti e dialogo con i genitori
I consigli dello psicologoi su come affrontare un figlio adolescente. Come mantenerre il dialogo con i nostri figli.
Fontanella nel neonato
La mamma può tranquillamente lavare e toccare la testa del neonato senza timore di provocare danni alla fontanella.
Mio figlio di due anni dice le parolacce
Fino ai 2 -3 anni i bambini pronunciano tutte le parole attribuendo ad esse la stessa rilevanza. Cosa fare se un bambino dice le parolacce.
Spazzolino da denti
E' già necessario l'uso dello spazzolino da denti per una bambina di 16 mesi? I consigli del dentista.
Contrazioni muscolari in un neonato
Le contrazioni muscolari sono spasmi brevi e si esauriscono spontaneamente entro il 2°-3° anno.

Quiz della settimana

Nel sospetto di scarlattina, qual è il test più utile per la diagnosi?
Emocromo
TASL (titolo anti-streptolisinico)
Tampone faringeo
Esame urine