ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

Gli ossiuri nel bambino

Gli ossiuri non causano nessun danno e non ci vuole molto tempo per liberarsene. L'infezione da ossiuri è molto contagiosa. Spesso si possono avere gli ossiuri senza manifestare alcun sintomo.

a cura di: Dott. Saverio Mirabassi (pediatra)

A mio figlio di tre anni sono stati diagnosticati dal pediatra gli ossiuri e tutta la famiglia ha fatto la cura con il ...(n.d.r.: nome commerciale del Mebendazolo). Ho lavato a 60 gradi lenzuola e vestiti come prescritto. Vorrei però sapere se il verme (e non solo le sue uova) può sopravvivere nell'ambiente esterno, fuori dall'organismo umano che lo ospita, e se sì per quanto tempo. E' possibile che dai vestiti infetti il verme si sia trasferito nell'ambiente (nel letto, pavimento, ecc) ed in qualche modo vi si annidi e addirittura si propaghi? Se sì, come si può eliminare? E' sufficiente una normale igiene casalinga o esistono insetticidi specifici?

Questo argomento sempre mette in agitazione le famiglie, nonostante sia spesso un fatto di scarsa rilevanza clinica. Giustissimo l'atteggiamento terapeutico del Collega Pediatra che ha prescritto la terapia a tutti i componenti della famiglia.

La possibilità di trasmissione dell'infestazione, o meglio, di acquisire l'infestazione è legata al cosiddetto "circuito oro fecale": cioè a dire che ci si ammala di Ossiuriasi ingerendo le uova embrionate di questo parassita, che sono trasportate da unghie, vestiti, lenzuola o polvere di casa.

Le uova emesse dalla femmina nella zona perianale del paziente, sviluppano l'embrione entro sei ore dalla deposizione e restano vitali per 20 giorni. Dopo l'ingestione, le larve maturano fino a diventare vermi adulti in un periodo di tempo variabile tra le 5 e le 8 settimane.

La vita del verme adulto è breve, quindi è poco probabile che esista una "infestazione cronica": è più facile che la persona che manifesta una presenza prolungata di Ossiuri nel proprio intestino, in effetti sia invece oggetto di reinfestazioni successive ravvicinate.

Dal momento che la vita del verme adulto è breve, è del tutto improbabile che possa sopravvivere nell'ambiente: infatti l'infestazione, come ricordato poc'anzi, è legata all'ingestione delle uova.

La profilassi migliore è il lavaggio accurato delle mani meglio se utilizzando anche uno specifico spazzolino per le unghie: ricordare sempre che il prurito anale è un segno piuttosto importante di sospetto: tramite il grattamento della regione ano-perianale da parte della persona che alberga gli Ossiuri nel proprio intestino, le uova vengono "trasportate" e, potendo rimanere vitali nell'ambiente per 20 giorni, possono essere ingerite e provocare l'infestazione ad altri.

17/12/2012

17/8/2016

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "Gli ossiuri nel bambino"

Ha un verme nelle feci
Mia figlia due mesi fa ha espulso con le feci un verme che è risultato essere un ascaride. L'infestazione da ascaridi non è così rara. La terapia da seguire.
Gli ossiuri
Gli ossiuri sono il tipo più comune di vermi che infestano i bambini; il loro sintomo tipico è il prurito anale.
Ossiuri
Gli ossiuri sono vermi piccoli, bianchi, molto mobili, filiformi con la coda puntuta.
Perdite vaginali
Quali possono essere le cause delle perdite vaginali in una bambina di cinque anni? I consigli del pediatra.
Verme nelle feci
Mia moglie ha trovato un verme nelle feci di mio figlio. Il medico consiglia di eseguire una coprocoltura per identificare il batterio.
Vulvovaginite
L'irritazione vulvovaginale deriva dalla mancanza dei cuscinetti adiposi labiali e dei peli pubici che proteggono i genitali esterni.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

La tosse nei bambini: tosse persistente, tosse di notte, tosse secca. Quali rimedi adottare?
I consigli del Pediatra per la tosse nei bambini, i rimedi naturali in caso di tosse persistente, quando usare un sedativo della tosse.
Pratica tanto sport
A nove anni, si allena quattro volte la settimana. E' importante a questa età praticare più attività sportive non dimenticando mai il divertimento.
Vaccinarsi contro la varicella prima di una gravidanza
E' opportuno che le donne che non hanno avuto la varicella eseguano la vaccinazione prima di intraprendere la gravidanza.
Fatica a piegare il ginocchio: menisco discoide
Il menisco discoide è un'affezione congenita che consiste in una alterata forma e dimensione a carico di un menisco.
Perdite vaginali in età pediatrica
Le perdite vaginali in età pediatrica sono attribuibili a flogosi, di varia entità, a carico della vulva e della vagina.

Quiz della settimana

Quale è la causa più frequente di diarrea in età pediatrica?
Un virus
La salmonella
Un parassita intestinale
Un'intossicazione alimentare