ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading

Il Pediatra risponde

i nostri medici specialisti dei bambini

La salmonella

Esistono tre tipi di salmonella. Sono malattie causate da batteri del genere Salmonella, che possono causare da una semplice gastroenterite al tifo. I sintomi e la cura.

a cura di: Dott. Guido Vertua (pediatra)

Mia figlia, di due anni e dieci mesi, viene ricoverata nel reparto di pediatria della nostra città con una enterite acuta da salmonellosi tipo B, poi tipizzata come Typhimurium a cura dell'Ufficio di Igiene. Nessuna cura viene data alla bambina. A seguito di sierodiagnosi di Widal - Wright risultano i seguenti dati: Tifo 0 positivo 1/640, presenza di agglutinine specifiche, Tifo H positivo 1/80, Paratifo B O Positivo 1/320, Brucella Negativo. Al nostro timore di fronte a questi risultati i medici rispondono che la sierodiagnosi risulta falsata a causa di reazioni incrociate con altre salmonelle che possono creare antigeni e positività errata alla sierodiagnosi di Widal- Wright . La mia domanda è: non si cura la Salmonella? E i risultati positivi del tifo perché non vengono presi in considerazione?

Le salmonellosi sono malattie causate da batteri del genere Salmonella di cui esistono tre specie: la salmonella typhi, la salmonella cholerae suis e la salmonella enteritidis. Tenendo conto della presenza sulla parete cellulare del germe di una struttura chiamata antigene O, le salmonelle vengono suddivise in cinque gruppi: A, B, C, D ed E. Ad esempio la salmonella typhi (per intenderci quella che provoca il temibile tifo) appartiene al gruppo D mentre la salmonella typhimurium, a cui si accenna nella domanda, appartiene alla specie enteritidis ed al gruppo B.

Questa premessa un po’ specialistica è necessaria per spiegare che la salmonellosi da cui è stata colpita sua figlia è dovuta ad un ceppo molto frequente (il più comune in Italia) che solitamente dà infezioni gastrointestinali (dette anche salmonellosi "minori", per differenziarle da quelle "maggiori" e più pericolose, come appunto il tifo), caratterizzate da diarrea, spesso con sangue e muco nelle feci, febbre, dolori addominali e vomito (non sempre presente).

È consueto, durante le infezioni da salmonella typhimurium, che la reazione di Widal (che valuta la presenza nel siero del malato di anticorpi contro gli antigeni O ed H e che classicamente è positiva nella febbre tifoide) sia falsamente positiva per un fenomeno di reazione crociata nei confronti di antigeni O comuni ai due tipi di salmonella. L’utilità di tale esame è perciò a tutt’oggi materia di discussione proprio per il riscontro di possibili reazioni falso-positive, ma anche falso-negative.

La terapia antibiotica nelle salmonellosi "minori" non è utile, ma, anzi, favorisce lo stato di portatore, prolungando l’emissione del germe con le feci e favorendo la selezione di germi resistenti. Tutto ciò vale anche in corso di quadri clinici severi, con febbre elevata: studi controllati non hanno dimostrato nessun miglioramento in caso di somministrazione di antibiotici per bocca o per via intramuscolare, sia per quanto concerne la durata della febbre, sia riguardo all’imponenza o alla durata delle scariche diarroiche.

Confortante è il dato che, nonostante frequentemente si associ all’infezione intestinale la presenza di salmonella nel sangue (vale a dire una batteriemia), sono comunque estremamente rare le localizzazioni extraintestinali come la meningite. Il trattamento antibiotico viene invece utilizzato in pazienti a rischio come i lattanti sotto i tre mesi di vita o nei pazienti immunocompromessi o portatori di protesi cardiache o affetti da malattie infiammatorie croniche dell’intestino, come la colite ulcerosa o il morbo di Crohn.

1/9/1997

1/9/2012

X

Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

I commenti dei lettori

Ma i disinfettanti intestinali sono utili?

nico (PD) 16/10/2010

Tutti gli ultimi commenti

Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

Questo è il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, regalaci la tua esperienza, arricchisci la pagina con la tua storia. Attenzione: NON usare questo box per fare DOMANDE agli esperti!

Altro su: "La salmonella"

La salmonella: le cause del contagio
Tutti gli alimenti che causano il contagio da salmonella.
Salmonella e asilo nido
Un bambino affetto dalla salmonella non può frequentare il nido fino che non risultino tre coproculture negative.
Feci verdi o cacca verde nel neonato
Il mio bambino fa spesso la cacca verde. Quando il colore delle scariche è un problema nel neonato? Feci verdi non significa salmonella o indigestione.
Uovo crudo nello svezzamento e salmonella
A quale età introdurre l'uovo crudo nello svezzamento di un neonato e come evitare il rischio di salmonella.
Salmonella: i sintomi
I sintomi della salmonella sono il vomito e le scariche diarroiche contenenti catarro. Spesso è presente anche la febbre.
Vaccinazione contro il tifo
La vaccinazione contro il tifo è indicata in particolari situazioni epidemiche.
logo Quandonasce

Calcola la data prevista del parto

Inserisci la data dell'ultima mestruazione e clicca su "calcola"

Ultimi articoli in pubblicazione

Allattamento al seno: mastite e ingorgo mammario
L'ingorgo mammario può predisporre a mastite (infezione della mammella) con comparsa di febbre anche elevata.
Doppio distretto renale
E' importante conoscere la funzionalità renale di ogni distretto e la valutazione migliore è data dalla scintigrafia.
Urinare spesso in gravidanza
All'inizio della gravidanza c'è l'esigenza di urinare molto più frequentemente di prima a causa del cambiamento di forma e dimensioni dell'utero.
Ferro al neonato
Nel neonato il fabbisogno di ferro è assai elevato a causa della sua rapida crescita in statura e in peso.
Incontinenza sfinterica
Incontinenza sfinterica può intendersi come incontinenza fecale (encopresi) o urinaria (enuresi).

Quiz della settimana

Quale tra le seguenti affermazioni riguardanti i mucolitici è corretta?
Modificano la consistenza del muco rendendolo più fluido
Rompono i legami chimici tra le molecole proteiche che compongono il muco
Aumentano la velocità con cui le cellule della mucosa bronchiale eliminano il muco
Tutte le risposte sono esatte